Rossi, gol e calore. Il 2016 inizia bene, adesso il mercato…

    0



    giuseppe rossiUna giocata, poi un’altra. Il pubblico che apprezza, fino al gol in partitella. Dribbling a liberarsi, finta per mettere a sedere il portiere e tiro potente per segnare. In fin dei conti, per ricominciare. Ed i 10.000 del Franchi, in quell’azione, hanno capito che Giuseppe Rossi può dare ancora qualcosa alla Fiorentina. Gli occhi, nel bel pomeriggio con l’allenamento aperto al pubblico, erano tutti su di lui. Sorridente, pimpante, più frizzante di come lo avevamo visto nelle ultime uscite. Insomma, il primo Rossi del 2016 è parso in ripresa. Firenze gli ha dimostrato affetto e calore, adesso sarà il mercato a tracciare la sua strada. A meno che, lo stesso Pepito, non faccia ufficialmente marcia indietro. D’altro canto la situazione è chiara. Per bocca dei suoi procuratori ha fatto sapere, prima di partire per le vacanze, di voler andare a giocare con continuità da qualche altra parte. Deluso, forse arrabbiato per essere stato preso poco in considerazione da Sousa nelle ultime partite del 2015. Adesso sembra ricaricato, voglioso di lottare per conquistarsi un posto da titolare. Magari proprio alla Fiorentina. Sarà lui a dirlo, perché un altro summit fra dirigenza ed entourage è davvero prossimo. Potrebbe anche esserci prima della sfida di Palermo. In quell’occasione, i fratelli Pastorello comunicheranno la volontà definitiva del giocatore alla Fiorentina. In casa viola nessuno lo ha messo alla porta. Anzi, Paulo Sousa è sempre stato convinto di lavorarci per averlo al top tra fine marzo ed inizio aprile. E si sa, un Rossi in condizione può essere decisivo. Averlo quando si decidono campionati e stagioni, può fare tutta la differenza del mondo.