Rossi, la strategia per l’addio. Tonelli e Sensi per il futuro

    0



    Rossi Fiorentina - ChievoFra le urgenze di inizio trattative d’inverno c’è senza dubbio anche il futuro di Rossi. La decisione di far partire in prestito Pepito pare ormai presa (vedi le parole dei giorni scorsi di Sousa e del manager del giocatore, Pastorello), ma la soluzione non sarà semplice. Si punta con maggiore insistenza sulla pista straniera (Spagna o Inghilterra), ma la tentazione di dialogare e trovare un accordo con il Bologna c’è. Una cosa comunque deve essere chiara: la Fiorentina vuole che, ovunque vada, Rossi possa giocare il maggior numero di partite possibile. E’ altrettanto chiaro che nessuno potrà mettere nero su bianco il numero di gare in cui Pepito potrà essere titolare, ma per i dirigenti viola e per lo stesso attaccante, l’addio a termine da gennaio a giugno, non sarà un prestito come tanti altri.

    UN’OCCHIATA alle altre manovre scritte sul taccuino degli uomini mercato della Fiorentina. Il difensore Tonelli (Empoli) e il centrocampista Sensi (Cesena) sono pedine che si punta a ’bloccare’ a gennaio per poi realizzare l’operazione vera e propria la prossima estate. In entrambi i casi le indicazioni di Sousa sono state chiare e meticolose. Tonelli e Sensi rappresentano innesti adatti per quella che sarà la Fiorentina del domani.