Rossi: “Oggi voglio solo parlare dell’ATT. Mi impegnerò..”

    0



    Astori Rossi carpiQueste le parole di Pepito Rossi in Piazza Annigoni come testimonial dell’ATT: “Mi è capitato alcune di volte di essere fermato per strada ed essere riconosciuto come testimonial del’ATT, e per questo li ringrazio perché è davvero una bella iniziativa. Sono molto contento di essere qui. Domani la Fiorentina giocherà una partita molto importante per la stagione ma non voglio parlare di calcio in questo momento. Oggi siamo qua a questa bella iniziativa sociale dell’ATT, associazione per la quale voglio continuare ad impegnarmi e a fare tante belle cose. Per l’anno nuovo? Auguro a tutti tanta felicità e salute”.

    Rossi, che da quando è rientrato in squadra dopo l’ennesimo lunghissimo stop per infortunio fatica a trovare spazio e a tornare sui suoi livelli, si concede a qualche domanda di fronte a una selva di microfoni, telecamere, taccuini, tablet, registratori. Parla dell’Att e del suo impegno e invita tutti ad andare allo stand per sostenere l’associazione “ma anche a conoscerla e informarsi sulle sue attività, perché fanno cose molto importanti per le persone che soffrono”, cercando di eludere domande sul suo futuro calcistico, sulle ipotesi che lo vedono andare a giocare altrove, magari in prestito: “Oggi – ribadisce – parlo solo di Att, domenica c’è una partita importante con il Chievo”, taglia corto, di nuovo accigliato. Poi, però, alla domanda sull’iniziativa pasquale dell’Att, assicura: “Sì, certo se mi chiamano vengo a firmare le uova di Pasqua”. Una frase che può voler dire tutto e niente, ma basta a qualche tifoso speranzoso per chiedere:”Allora resta?”. La Nazione.