Rossi: “Sono vicino al rientro. Firenze seconda casa” (VIDEO)

    0



    Rossi ATTGiuseppe Rossi, testimonial dell’ATT, sarà quest’oggi presente in Palazzo Sacrati Strozzi alla presentazione della campagna dell’associazione. Queste le parole dell’attaccante viola: 

    “Grazie all’ATT per aver scelto me. E’ un onore essere qua. Tutti noi qui dobbiamo dire grazie per il nostro lavoro. La forza la trovi anche grazie a chi ti sta attorno. Io ho avuto qualche infotunio e devo ringraziare la mia famiglia che mi è sempre accanto. E’ ciò che del resto fa l’ATT: stare vicino alle persone. Le cose da solo sono difficili da superare, spesso c’è bisogno di aiuto”.

    “Rientro? Siamo a buon punto però devo rispettre tutte le tempistiche senza avere fretta nel rientrare. Stiamo lavorando sempre ogni giorno. Quando il mio ginocchio mi dirà di voler tornare sarò pronto”.

    “Quando ho sentito di questa iniziativa devo essere sincero che non ho pensato subito a mio babbo perché non mi piace pensare alle malattie legate a lui. Io ho voluto portare avanti questo ATT per farlo conoscere a più persone e per far vedere che qua ci sono persone fantastiche che operano per le altre famiglie”.

    “Mi sento tanto più forte perché sono riuscito a superare cose gravi a livello calcistico e a tornare più forte anche a livello di testa. Questo serve anche a lottare per le cose piccole della vita perché sai che sei capace di superare ben altro”.

    “Questo legame con Firenze è forte, la considero una seconda casa e voglio ragalare ai fiorentini e tifosi viola tante soddisfazioni perché se lo meritano anche per come si sono comportati con me”.

    “La famiglia? è sempre stata qui con me anche nei momenti brutti. Quando hai la genta attorno e magari ti caricano stando sempre li, con un sorriso e con frasi belle, ti viene voglia di farli felici perché loro sanno che quando scendi in campo tu lo sei. Sono stati fondamentali davvero in questo periodo e lo sono tutt’ora”.

    “La Nazionale? Quella rimane sempre un sogno”.