Rossitto a FI.IT: “Fiorentina con il braccino, deve ritrovare le certezze. Simeone ritrovi l’entusiasmo di giocare, il gol arriverà”

11



L’ex centrocampista viola ci parla in esclusiva del momento della squadra di Pioli

Cosa succede alla Fiorentina? Abbiamo cercato di capirlo con Fabio Rossitto, ex giocatore viole e oggi allenatore:

Fiorentina reduce dal deludente pareggio contro il Frosinone che segna la quarta rimonta subita consecutiva. Che significa questo dato?
Solitamente ti viene il braccino quando non riesci a vincere e vieni sempre rimontato. Magari giocano con un po’ di paura e quando passano in vantaggio, inconsciamente, tendono ad arretrare e difendere il risultato.

Sono convinto che però Pioli dia ben altre indicazioni e chieda comunque ai suoi di attaccare perché è quella l’arma migliore per difendersi.

Per la Fiorentina è un momento così, bisogna ritrovare le certezze soprattutto a livello mentale, quello è l’aspetto più importante. La Fiorentina è molto giovane e queste cose succedono quando ci sono tanti ragazzi perché manca un pizzico di esperienza”.

In un momento così delicato un allenatore cosa deve fare?
Adesso durante la sosta ci sono meno giocatori da allenare ma a livello mentale si deve continuare a lavorare sulle certezze. Bisogna continuare a lavorare finché non si arriva ad avere il pieno controllo della partita.

Modulo? Conta l’atteggiamento con cui la Fiorentina scende in campo e quello deve cambiare, la squadra deve sempre guardare avanti e non indietro perché quando la palla è lontana dalla tua porta è un vantaggio e magari trovi anche di più il gol”.

Il centrocampo è il reparto che forse trova più difficoltà ad assestarsi, ti piace Veretout regista?
Se Pioli lo fa giocar lì vuol dire che può far bene, anche perché ormai il ruolo è sempre meno specifico. Nel calcio moderno si alternano i giocatori in campo e non è detto che il ruolo in cui inizi sia quello in cui finisci la gara.

Oggi conta solo la qualità del possesso e della gestione della palla che fanno i giocatori. La Fiorentina in questo momento ha solo bisogno di certezze perché è una squadra di qualità che sa giocare a calcio. Questa squadra deve puntare sulla qualità e il resto arriverà”.

Poi in attacco c’è Simeone che ormai non segna più…
Simeone deve pensare il meno possibile alla mancanza del gol e deve ritrovare l’entusiasmo di giocare e di provarci. Più ci pensi e più diventa complicato.

Troverà il gol nel momento in cui meno se lo aspetta, succede sempre così agli attaccanti. Simeone ha il gol nel sangue, deve solo mettersi a disposizione della squadra e poi tutto si risolverà da sé”.

La Fiorentina può ancora puntare all’Europa?
Certo. Deve pensare all’Europa, serve prefissarsi un obiettivo per non rimanere nel limbo del campionato. Serve un obiettivo importante in una piazza importante come Firenze, anche per continuare a crescere”.

11
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
frank
Ospite
frank

piu che il braccino c’e’ toccato i BRACCINI

REX
Ospite
REX

Pioli,, l anno scorso disse che la difesa c era. Ma che avremmo dovuto migliorare l attacco, visti i pochi gol fatti la scorsa stagione dalle punte di turno. Quindi se Pioli ha lavorato e sta lavorando su questo….. per il momento in qualsiasi modo ci abbia lavorato, non ci e riuscito.

michele
Ospite
michele

Sissi, ma i giocatori non sono burattini, in campo si vanno loro, e come si borda dentro non credo che te debba spiegare l’allenatore…

Franco
Ospite
Franco

Ho letto un sacco di opinioni e chi più chi meno le assecondo tutte, però voglio dire anche la mia in questa sede. Venerdì sera ero allo stadio Stirpe per assistere, appunto, alla partita Frosinone – Fiorentina. ebbene devo riconoscere che la viola è una squadretta di serie B, vista, almeno, in questa circostanza. Pioli è l’allenatore più scarso della serie A ma i giocatori che lo circondano non sono da meno. Un allenatore che si ostina a mettere in campo un Pjaca irriconoscibile, incapace di muoversi, un Simeone che corre corre e non conclude nulla, non sa stoppare una… Leggi altro »

vedova rosicone
Ospite
vedova rosicone

Maledetti …………………(si fà pe ride) hanno contagiato anche la squadra.

Mirko77
Ospite
Mirko77

Beh se la squadra ha il braccino allora è molto fedele alla linea societaria.
Ecco perche nessuno dice nulla ! I della valle sono contenti di avere una squadra che gli somiglia così tanto!
bravi!

california viola (antitrump)
Ospite
california viola (antitrump)

Il braccino? Basta con questi attacchi ai Delle Balle!

DeepPurple
Ospite
DeepPurple

Vinciamo a Bologna e coi gobbi e passa tutto!
Sempre solo forza Viola

Aliush
Ospite
Aliush

Certo, facile come bere un bicchier d’acqua! Sarà dura anche solo pareggiare col Bologna.

Lorenzo1926
Ospite
Lorenzo1926

Condivido la tesi del “braccino” ma è difendibile fino ad un certo punto…
Contro il Frosinone hai cestinato 2/3 contropiedi roba da matti! quindi è proprio la rosa che è debole

MarcoT
Ospite
MarcoT

non so se simeone ritroverà il gol ma intanto può trovare la panchina. grazie e arriedecci

Articolo precedenteSemplici: “Poca continuità viola data dall’inesperienza”
Articolo successivoPazienza: “Anni bellissimi alla Fiorentina: c’era molto entusiasmo”
CONDIVIDI