Rui Costa: “Firenze, una forza incredibile: si giocava per una città intera. Chiesa tra i migliori”

37



Il grande ex di Fiorentina e Milan parla prima del match del Franchi: “Non importano Pallone d’Oro e Scudetto per essere felici”

Un doppio ex di lusso, Manuel Rui Costa, parla prima di Fiorentina-Milan al canale Youtube della Serie A: “Il calcio italiano era il top del mondo, i giocatori migliori giocavano in Italia. Ronaldo? Era giovane, normale fosse ammiratore del calcio italiano. Oggi il suo contributo al campionato italiano è evidente, mi dispiace che non giochi per nessuna delle due mie squadre (Fiorentina e Milan, ndr). Ma fa apparire il calcio italiano ad alti livelli. Sono contento di questo”.

FIORENTINA. “La sensazione che ho sempre avuto, arrivando a Firenze, è che non si giocava solo per il club, ma per l’intera città. Il coinvolgimento della città coinvolge tutti i giocatori, e questo dà una forza incredibile. Ho avuto il privilegio da capitano della Fiorentina di alzare alcuni trofei, come la Coppa Italia. Non abbiamo vinto lo Scudetto, ma qualcosa abbiamo vinto. Non c’è bisogno di vincere Pallone d’Oro o campionato per essere felice, e per rendere orgoglioso chi è intorno a te”.

MILAN.Il giorno in cui ho lasciato la Fiorentina per il Milan è stato pieno di emozioni, lasciavo una città che mi aveva accolto e che mi aveva sempre tenuto in grandissima considerazione. Dall’altra stavo andando in un club in cui avevo sempre voluto giocare, sono cresciuto guardando il Milan di Sacchi. Berlusconi amava i trequartisti, io arrivavo per sostituire Boban, dopo di me arrivò Kakà. Abbiamo vinto praticamente tutto”.

CHIESA. “È strano vederlo sul campo, l’ho conosciuto quando ancora era bambino e ho lavorato con suo padre. Ha una grandissima capacità, grande esplosività e tecnicamente e tatticamente è molto abile. In ogni partita ha dimostrato grande abilità fisica e grande dinamica, è un eccellente giocatore e, se non è il migliore, è tra i giocatori più importanti dell’ultima decade del campionato italiano”.

Fiorentina-Milan? Se c’è una partita che non mi piace guardare è proprio questa, non so chi tifare. Se segna la Fiorentina, mi sento male per il Milan, e viceversa. L’unica cosa che posso sperare è che il risultato torni utile a chi delle due squadre ne ha più bisogno. E che vinca il migliore”.

37
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Iacpolo70
Tifoso
Iacopo giù.

Da Rui…..a Gerson!!Mi viene da piangere

Roberto
Ospite
Roberto

Bravo MANUEL
spiegalo alla proprietà
Che ancora dopo tutti questi anni non ha ancora capito l’affetto che abbiamo x la nostra squadra

Lucio
Ospite
Lucio

Hai ragione Rui, quelli erano tifosi..questi di oggi sono.merde

Firenze
Ospite
Firenze

Eh sì, la squadra sta andando a gonfie vele, hanno perso la testa!

Wolwerit
Ospite
Wolwerit

Non si sostiene la squadra solo se va bene quello e da troie non da tifosi

Lorenzo
Ospite
Lorenzo

Adoro rui, ma Zidane era superiore, nettamente, ma lui era secondo sicuramente in quel ruolo, grandissima classe!

Bischero
Member
Bischero

Lorenzo ma ikke c entra zidane

Matteo
Ospite
Matteo

Lorenzo, ma i’ che c’entra i’ culo con le quarant’ ore se tu se gobbo dillo!

stefano
Ospite
stefano

prima di rispondere lascia il fiasco del vino…Zidane…

marco
Ospite
marco

intervista politicamente corretta. rui ha il cuore viola. non ricordo di altri giocatori che abbiano salutato la squadra in quel modo. io c’ero, non la finiva più di piangere…

Bagnolesi Giovanni
Ospite
Bagnolesi Giovanni

SE HA IL CUORE VIOLA LA FIORENTINA DEVE ESSERE LA SUA PRIMA SQUADRA. PUNTO E A CAPO. IN FIN DEI CONTI HA GIOCATO DI PIU’ CON NOI E QUANDO VENIVA A FIRENZE CON LE MERDE ZOZZONERENON SI COMPORTAVA DI CERTO BENE.

Max
Ospite
Max

Toh guarda chi si risente,questo e’ sparito completamente alla vista dei tifosi viola a differenza del Bati e ora torna a parlare,forse sente che il posto di Corvino e’ in bilico e vuole sostituirlo.

ClaudiodaSasso
Tifoso
claudiodasasso

Non credo tu abbia capito. Era un’intervista fatta per presentare la partita di stasera, stop. Lui era a Lisbona e sono andati a trovarlo laggiù per chiedergli le sue impressioni, stop.

Cla
Ospite
Cla

Guarda che in passato gli è stato chiesto, Lui ha detto no grazie.

stefano
Ospite
stefano

prima di parlare metti in moto il cervello

Wolwerit
Ospite
Wolwerit

Parlate male di tuo antognoni e vi definite tifosi Viola e come se un prete bestemmiasse fate pace con il cervello

Wolwerit
Ospite
Wolwerit

Parlate male di Rui Costa e Antonio e vi definite tifosi?

Marzocco, Esule in Roma
Ospite
Marzocco, Esule in Roma

Grazie Manuel. Se, negli ultimi 17 anni, lo scrivano marchigiano avesse capito la metà delle cose che hai capito tu nei sette anni che sei stato a Firenze, non saremmo a questo punto. Forza Viola

Daniela70
Member
Daniela70

Mica quegli scappati di casa di ora che credono di essere chissa chi dopo mezzo campionato , perche la colpa di questa situazione e’ anche loro

Zeman
Tifoso
Zeman

Una classe infinita,un regista a tutto campo,e poi faceva anche gol.
Sarò un folle,ma a me piaceva più di Zidane.

ClaudiodaSasso
Tifoso
claudiodasasso

Anche a me

Andrea
Ospite
Andrea

Siamo di parte Zeman,ero ragazzino e avevo la sua 10 appesa in camera,puoi immaginare cosa fosse,,ma Zidane era se possibile ancora più forte,certo che in quegl’anni c’erano lui e Zidane,Totti e Del Piero,Boban,Kaka,un giovanissimo Pirlo,Seedorf,solo per parlare di qualità,oggi in confronto il livello e la qualità è da amatori

Mastro
Member
mastro

Un folle? Con tutto il bene che voglio a Rui Costa (grande giocatore), Zizou sta con i marziani.

Mastro
Member
mastro

Non mi piace lo deve aver messo uno che ha giocato solo a subbuteo. Tra Rui Costa e Zidane c’erano 3 categorie. Anche se il primo era Viola e l’altro Gobbo, non cambia la sostanza.

Mastro
Member
mastro

Sì, ma rispondi e parla di calcio. I pollici versi rimbalzano e finiscono in posti dolenti.

ClaudiodaSasso
Tifoso
claudiodasasso

“La sensazione che ho sempre avuto, arrivando a Firenze, è che non si giocava solo per il club, ma per l’intera città. Il coinvolgimento della città coinvolge tutti i giocatori, e questo dà una forza incredibile”. Ecco, questo è la Fiorentina

Articolo precedenteFlash mob, striscioni e contestazione: le IMMAGINI nel FOTOALBUM FI.IT
Articolo successivoFormazioni Ufficiali: ci sono Laurini e Dabo, fuori Simeone. Chiesa capitano
CONDIVIDI