Sabatini: “Con Sinisa volevo sfidare il mondo da subito. Ora serve tempo, ma ce la farà”

1



Il manager del Bologna parla di Mihajlovic, dopo la notizia della scorsa settimana della malattia del tecnico serbo

Parla così Walter Sabatini, coordinatore delle aree tecniche di Bologna e Impact, alla Gazzetta Dello Sport di Sinisa Mihajlovic, ex viola e adesso tecnico dei rossoblu colpito dalla leucemia e del loro rapporto: “La sera dopo la conferenza di Sinisa, lui ha avuto la forza di andare a cena in collina. C’era un banchetto di 200 persone vicino: nessuna di loro si è avvicinata per dire qualcosa. Non so se i bolognesi sono snob o straordinariamente educati. Propendo per la seconda.

Cosa avrei voglia di fare dopo quella notizia tragica? Sinisa lo sa: la cosa che mi lascia, per ora, un rammarico è che avrei voluto con Sinisa sfidare il mondo da subito, in maniera irriverente. Ora serve tempo, dobbiamo frenare solo un po’. Lui ce la farà. Sono stato a contatto con l’aldilà: come dicevano i medici sono stato morto due volte in quei 40 giorni di coma. Ero a contatto con una realtà sovrannaturale. Ma l’ho contestata. Mi facevo sentire. Negoziavo anche con Dio. Con educazione ma anche con furore. Mi sentivo pronto per il Paradiso. Non mi ha dato le chiavi”.

1
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Piero
Ospite
Piero

Auguri Sinisa… ma ora basta con la retorica

Articolo precedenteBabacar verso la Liga: ma il Sassuolo vuole 9-10 milioni. Bonifazi, la Spal insiste
Articolo successivoBaroni: “Prima Squadra, ambiente carico. Cambio di proprietà ha dato freschezza” (VIDEO)
CONDIVIDI