Salah: “Qui per stare a lungo e vincere. Mai dette quelle cose..”

    0



    salahDopo la grande attesa è tempo di presentazione per l’egiziano Salah. Il Messi d’Egitto, come è soprannominato l’esterno ex Chelsea è pronto per farsi conoscere. Segui la diretta testuale della Conferenza Stampa di Salah su Fiorentina.it a partire dalle 14:00

     

    Guerini: “Gli diamo il benvenuto, il Chelsea ha voluto pagare la clausola per Cuadrado. Ora arriva Salah, non sarà facile integrarsi. Ma gli diamo il benvenuto. E’ vero che abbia posto come condizione di essere inserito nella Lista Uefa? “Non è assolutamente vero. E’ arrivato qui per 6 mesi in prestito con la possibilità di prolungare per altri 12. Il diritto di riscatto è molto alto. “

     

    Salah, perchè i calciatori italiano vanno via dall’Italia, mentre tu vieni dalla Premier: “Il campionato italiano è di ottimo livello, lo vedo così. Altri che dall’Italia vanno via credo lo facciano solo per allargare i propri orizzonti e la propria cultura”

     

    “Ruolo? Ho giocato al Basilea nel 4-3-3 come ala destra o sinistra, ma anche come seconda punta”. 

     

    “Perchè il 74? Ci sono giocatori che qui hanno fatto grandi cose, Batistuta, Baggio, a Firenze o in Italia, come Del Piero e Totti. Hanno segnato la mia vita calcistica. Qualche giorno fa c’è stata la commemorazione delle vittime di Port Said, era giusto commemorare quelle vittime”. 

     

    Ambizioni? “Spero di rimanere qui a lungo, il più a lungo possibile, vincere campionati e coppe. Non ho intenzione adesso di tornare al Chelsea, e voglio fare il bene della squadra”

     

    Politica? “Sono un calciatore, non parlo di politica” La bandiera Sionista, e quell’episodio con il Maccabi? “Ho giocato le due partite senza problemi, non ho mai detto nulla di simile. Non ho mai detto niente in proposito. E’ meglio non aggiungere altro, anche perchè poi le cose vengono male interpretate. Chiudiamola qua. Non ho mai detto quelle cose.”

     

    Ahmed Hassan? “Un modello per tutti i calciatori egiziani. E non solo come calciatore. Che mi ha detto Mourinho? Ho parlato con il Chelsea, esprimendo il mio desiderio di lasciare il Chelsea per andare a giocare”

     

    Eredità di Cuadrado? “Ci sono molti aspetti dove devo migliorare. Spero di migliorare in tutto, e farlo con la squadra. Cuadrado? Lo stimo molto, è un grande, molto amato dal pubblico. Spero di attirarmi anche io le simpatie e l’amore del pubblico fiorentino”.

     

    La lingua? “In Svizzera ed al Chelsea parlavo inglese, ma spero qui di imparare anche l’italiano. Prossima settimana inizierò a prendere lezioni”.

     

    Montella e compagni? “Mi trovo bene, mi sono trovato bene con tutti appena arrivato. Hegazi mi ha detto molto bene di Firenze, della città, della squadra e dell’ambiente”

     

    Problemi burocratici superate, può giocare domenica? “Il transfer è arrivato. E’ convocabile. (Specifica la Fiorentina)”. 

     

    Lista Uefa? “Sono contento di essere stato inserito, mi dispiace per chi è stato escluso”.

     

    Perchè la Fiorentina? “La mia scelta definitiva è stata la Fiorentina, volevo Firenze e la Fiorentina”. 

     

    Può giocare domenica? “Spero di essere già pronto per domenica. Cercherò di essere pronto. Il mio obiettivo è giocare sempre”.

     

    Finisce qui la conferenza stampa di presentazione di Salah.