Salica: “Siamo in autofinanziamento. Stadio? Ci sono le condizioni. Sul comunicato…”

165



Gino Salica, vice-presidente della Fiorentina, a Radio Bruno: “Il 2003 e il 2004 sono momenti straordinari: la vasca di DDV è stata la sublimazione. Facemmo 15000 abbonati praticamente a mano, e quando si parla di passione, partecipazione e divertimento. Stadio? Ci stiamo pensando da anni, ora ci sono le condizioni per attuare questo progetto. Il nostro programma va avanti, salvo stop che però non sono arrivati. Siamo sempre lì. Il comunicato di giugno dice due cose: se c’è qualcuno più bravo di noi si faccia avanti e che la società è in mano al management di fiducia che ha il mandato di portare avanti la società nel miglior modo possibile. VAR? Riduce i dubbi sui giudizi e le chiacchiere da bar del giorno dopo. Per gli effetti veri serve aspettare. Sousa? Fino al Borussia era stata incoraggiante, da lì poi è stato lo spartiacque. Pensavamo fosse un incubo, e da lì gli ultimi tre mesi sono stati drammatici. Forse lo potevamo mandare via, e certamente tutto ciò ha pesato. Le scorie hanno intossicato l’ambiente”.

ADV allo stadio? “Speriamo accada presto e per noi le possibilità sono molte. Il comunicato non era uno scherzo ed è arrivato dopo momenti di grande tensione interna. Nella famiglia c’è stata grande sofferenza. A loro la voglia di Fiorentina non è mai mancata. Una proprietà che da quindici anni gestisce questa squadra e l’ha portata per molti anni ad essere protagonista in Europa non può lasciare freddo nessuno. Poi c’è anche la riflessione sul gestire la società di calcio in questo mondo. Con l’ingresso dei cinesi è una vera rivoluzione. Abbiamo tutto il supporto da parte loro. La Fiorentina però è una società sanissima, che arriva da anni di buona gestione. Il tempo però è imprevedibile. Credo arriveranno delle risposte. Io non ho rimpianti”.

Scommesse di Corvino? “Non parliamo di un terno al lotto: vediamo una squadra equilibrata con giovani estremamente interessanti. La squadra non è in dismissione, anzi ha puntato sul futuro. Questo è il nostro modo per essere competitivi senza tutti quei capitali. Finalmente abbiamo un allenatore che vede Firenze come punto d’arrivo e che ci siano le condizioni per fare un campionato positivo. Siamo ottimisti: c’è un bell’ambiente. Bisogna essere fiduciosi: io lo sono sempre stato, anche quando ci confrontammo con i tifosi. Non ci può essere il retro pensiero che la società sia in dismissione e che la campagna acquisti sia il primo step. Magari tra due anni saremo su. Una società sana con giocatori forti e interessanti è più appetibile per tutti, magari anche per gli attuali proprietari”.

165
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
Notifica di
GIULIANO
Ospite
GIULIANO

programmazione, mercato, e futuro con i dv da provinciale una cosa inacettabile per firenze e la fiorentina, una società con un passato intriso di tradizione e tanti campioni che hanno vestito la gloriosa maglia viola,questo a mio avviso è lo scenario attuale se si vuole guardare con sano realismo la nostra dimensione attuale, ma come dissi due anni orsono le parole di montella per chi le voleva comprendere erano il viatico adatto per capire le reali intenzioni di questa ormai da oltre tre anni fatiscente e ora per giunta dimissionaria proprietà, a loro interessa soltanto abbassare il monte ingaggi, realizzare… Leggi altro »

PROPOSTA INDECENTE
Ospite
PROPOSTA INDECENTE

PER FAVORE CHIEDETEGLI ALLORA IN QUESTO REGIME DI AUTOFINANZIAMNENTO A COSA SERVONO I DV?? SONO TIFOSI DELL’INTER…… E QUESTO LO SANNO TUTTI SOLDI NON NE CACCIANO PIU…….ANCHE SE SECONDO ME NE HANNO SEMPRE CACCIATI POCHI SE ALMENO FOSSERO INTELLETTUALMENTE ONESTI E CON UN MINIMO DI ANIMO MAGNANIMO, ORGOGLIOSO E SIGNORILE, POTREBBERO RICODARSI DI ESSERSI IMBARCATI IN QUESTA STORIA NON SPENDENDO NENACHE UNA LIRA ATTENDENDO IL NOSTRO FALLIMENTO COME DEI PERFETTI BECCAMORTI. ALLORA, LASCIANDO I MANAGER CHE CI SONO ADESSO, PERCHE’ NON RESTITUITE A GRATIS LA PROPRIETà AL COMUNE? COSI FINALMNET AVREMO LA PIMA CITTA DELLA STORIA VERAMENTE PROPROIETARIA DELLA PROPRIA… Leggi altro »

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

Purtroppo google, utente di un forum parallelo, ha drammaticamente, epicamente ragione. I bubatori, beceri e insultanti, irridenti la proprietà, più sciocchi delle più stupide galline dell’aia, andrebbero isolati, rastrellati, confinati lontano. Per colpa di questi gonzi di immane scempiaggine a pagare siamo tutti. Mi chiedono che cosa pensi di Ludwig? Non è un cattivo diavolo, ma come la Boldrini suppongo ammassi letture e rielaborandole maldestramente, per poi pontificare decontestualizzando. Fosse, il vecchio Lud, un po’ meno sempliciotto di quanto mi ha dimostrato di essere (come background l’anno scorso mi attribuì in tutto quindici righe che scrissi per una rivisita di… Leggi altro »

Potini
Tifoso
Potini

I soliti insulti, la solita frase messa lì a sproposito sulla politica, la solita protervia. E tutta questa intelligenza e cultura ti porta ad un solo, misero ragionamento: il credere che i Della Valle se ne vadano via per colpa dei contestatori, senza tenere assolutamente conto delle parole di Diego sul fatto che la Fiorentina è in vendita da almeno due anni, quindi molto prima di ogni contestazione seria.

Luigi M
Ospite
Luigi M

Sofferenza? e viene a parlare a noi di sofferenza, come crede che i tifosi Viola, coloro che amano veramente la Fiorentina e la città di Firenze abbiamo tollerato lo smantellamento sistematico della squadra? Con rassegnazione, con malumore. La sofferenza dei DV è finita quando hanno incassato più di 100 milioni la nostra invece inizia adesso e c’è solo da fare gli scongiuri e augurarsi tanta fortuna. Bastera?

Leo
Ospite
Leo

Meglio Sundasse…..

1 7 8 9
Articolo precedenteMandorlini: “Fiorentina? Serve pazienza ma non ci deve essere pessimismo”
Articolo successivoMin. Lotti: “Stadi di proprietà? Norme vantaggiose per chi ha voglia di investire. Su Della Valle…”
CONDIVIDI