Samp e Viola a braccetto in ‘zona Champions’. Sabato ‘big match’ con la Spal

4



Caprari risponde a Simeone, classifica interessante per entrambe. E con la Spal sarà (momentaneo) scontro diretto, scrive Tuttosport.

Nessuno conquista il secondo posto, ma Sampdoria e Fiorentina – dopo il pareggio nel recupero di ieri a Marassi – salgono a braccetto in zona Champions. Così scrive Tuttosport. Dato relativo, visto che siamo solo alla quarta giornata, ma che testimonia la qualità del campionato sin qui disputato dalle due squadre. Un eurogol di Caprari risponde all’allungo iniziale di Simeone, in una partita bella, combattuta, giocata su gran ritmo. Benissimo i viola (ieri in maglia verde) nel primo tempo, molto meglio i blucerchiati nella ripresa: alla fine risultato giusto, con qualche rimpianto – e qualche errore di troppo – da entrambe le parti.

Tra i viola gli esordi assoluti in serie A per Mirallas e Riccardo Sottil, altro rinforzo nella già nutrita schiera di figli d’arte a disposizione di Pioli. Un pareggio che ci sta tutto: Sampdoria e Fiorentina – chissà – possono anche mettersi a sognare qualche traguardo importante. La corsa continua sabato: i blucerchiati riceveranno l’Inter, ma il vero big match d’alta quota, classifica alla mano, sarà quello del Franchi tra i toscani e la Spal.

4
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
marco
Ospite
marco

dai parlano di Champions dopo 5 gg…vien da ridere!!!

VIOLASOUL
Ospite
VIOLASOUL

Oggi non c’è tanta differenza nell’organizzazione di gioco tra le prime e le ultime. La differenza la fanno quindi gli episodi o la giocata di qualche campione, è ecco xché alla fine vince sempre la Juve. Soffre, ma ha 24 campioni. Questo x dire di fare grande atte azione alla Spal, vera rivelazione di questo inizio di campionato. FV

Biliapolis
Tifoso
biliapolis

Aiuto un BIG MATHC !!!!!!!!!!!!!!!!

lorenzo
Ospite
lorenzo

aiuto come caxxo scrivi??!!!

Articolo precedenteBella e divertente, un tempo alla grande. Fiorentina, avanti così
Articolo successivoSpal, la rivoluzione Semplici: ora la difesa è un muro. Il riscatto della classe operaia
CONDIVIDI