Samp-Fio, l’Album dei Ricordi: dai cattivi pensieri a Bati fino al dramma Antognoni

0



Sono 60 i precedenti tra blucerchiati e viola a Marassi, con un bilancio che dice 28 vittorie Samp, 20 pareggi e 12 vittorie della Fiorentina. 

L’anno scorso fu tripudio viola nel momento di massimo splendore dell’era Paulo Sousa, quando Kalinic ed Ilicic su rigore dettero i tre punti alla Fiorentina con lo 0-2 che costò la panchina a Walter Zenga:

Gara, ricordata, anche per la barba dipinta dello stesso ex tecnico del Doria.

L’anno prima fu disfatta viola a Marassi. 3-1 per i padroni di casa con rete di Savic e rigore sbagliato da Gonzalo Rodriguez. Gara, quella, ricordata per il battibecco tra il difensore argentino e Cuadrado per chi dovesse battere il rigore, ed anche per il famoso “dobbiamo toglierci lo smoking” di David Pizarro.

Tre anni fa prova a dir poco soporifera quella di Marassi. Fu 0-0 con i viola in maglia antracite vicini al gol con la bomba di Vargas sulla traversa e con un Diakité versione super. L’anno prima fu vittoria in scioltezza per i ragazzi di Vincenzo Montella, 0-3 a con reti di Ljajic, Cuadrado e Aquilani nel primo incrocio tra Ljajic e Delio Rossi post scazzottata: 

Grande prova quella della Fiorentina, che dopo aver intonato il pallone è quello giallo al Franchi, contro l’Inter, anche a Marassi cantava il coro il pallone è quello bianco. Cambiava il colore, ma non le caratteristiche di gioco di quella Fiorentina.

Prima di quella sfida l’ultimo Samp-Fiorentina risaliva in Serie A alla stagione 2010-11. Viola avanti con Marchionni al  6’, ma rimonta doriana in un minuto con Ziegler e Cassano. In seguito a quel 2-1, la squadra di Mihajlovic, oggi allenatore del Toro, si ritrovò ultima in Serie A. Era la settima giornata, ed in classifica la Fiorentina aveva solo 5 punti. Il calvario del biennio Miha aveva ufficialmente inizio. Nel 2009-10 fu vittoria Samp 2-0, con prima rete da ex di Giampaolo Pazzini e gol di un altro ex, Franco Semioli.

Prima di quella del primo anno di Montella, l’ultima vittoria gigliata a Marassi sponda Samp risaliva al 2008-09. Fu vittoria viola 0-1. Decisivo il gol di Riccardo Montolivo

 

Nel 2007-08 fu 2-2, con reti di Mutu e Donadel, (con clamoroso sfogo di Cassano per un giallo che gli costò la squalifica contro  la Roma). Un Sampdoria-Fiorentina che molti ancora ricordano è quello del 2004-05. In pieno tempo di cattivi pensieri di Zoffiana memoria. La Fiorentina in piena zona retrocessione cade a Genova con la Samp 3-0. Gol di Flachi, Tonetto e DianaBojinov espulso all’8’ del primo tempo, e Delli Carri al  10’. Viola in nove uomini con ancora 80 minuti da giocare. Arbitro di quella gara, Dondarini. Diverse le sconfitte targate Vincenzo Montella. Nel 97-98, 2-0 Samp con doppietta dell’aerplanino, o nel 98-99, 3-2 con ancora doppietta di Vincenzo Montella.

Ed a proposito di grandi bomber, Samp-Fiorentina ricorda anche uno splendido gol di Batistuta, di testa, dal limite dell’area, nel ’95:

E sempre con la Samp, Batistuta superò lo storico record di Pascutti andando a segno per 11 domeniche consecutive nel 1994:

Storie di grandi campioni, che in chiave Fiorentina e Sampdoria riportano al Febbraio 1984. Giancarlo Antognoni, dopo aver segnato il gol dell’1-0 contro  la Samp, si rompe tibia e perone. Per lui stagione finita.

Ed a proposito di campioni, ecco il 2-1 di due anni fa del Franchi con una rete incredibile di Pepito Rossi:

All’andata fu 1-1 a Firenze. Vantaggio di Bernardeschi, pareggio di Muriel:

Contro una Samp in grande forma la Fiorentina non può fallire. Altrimenti addio alle restanti speranze di qualificazione europea.

Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
Notifica di
Articolo precedenteSerie A, anticipo 31a giornata: Atalanta-Sassuolo 1-1 finale
Articolo successivoSampdoria, Giampaolo convoca ventitré giocatori. Out Muriel e Sala
CONDIVIDI