Sanchez-Salcedo, da centrali a terzini puri. La coppia che non convince

di Niccolò Casalsoli - La Nazione

9



AVEVA visto giocatori stanchi Sousa. Il turnover di Milano era stato annunciato alla vigilia, sottolineando che qualcuno aveva bisogno di tirare il fiato. Dalla rotazione programmata – in una partita ‘chiave’ per alimentare le residue speranze di qualificarsi alla prossima Europa League – al ritorno della difesa a quattro ‘pura’ con due terzini che non sono terzini ‘di curriculum’, il passo è bello lungo. Parliamo di Sanchez a destra e Salcedo a sinistra.

IL COLOMBIANO, dopo essere stato trapiantato nella difesa a tre, è apparso spaesato da esterno basso. Dalle sue parti Deulofeu nel primo tempo ha fatto la differenza: emblematico un contro-movimento dello spagnolo, che ha fintato la corsa incontro al pallone, per sprintare invece alle spalle di Sanchez, rimasto colpevolmente a metà strada. Un errore questo di un giocatore non abituato a questo tipo di situazioni. Le difficoltà si sono attenuate nella ripresa, quando Deulofeu ha perso energia, così come tutto il Milan.

DISCORSO molto simile per Salcedo. A quasi due mesi di distanza dall’ultima apparizione dal primo minuto (22 dicembre contro il Napoli), il messicano è stato tolto dalla naftalina da Sousa e riproposto a sinistra. Bloccato e a tratti anche un po’ spaesato, Salcedo non ha fornito indicazioni di crescita. Stesso discorso di Sanchez, insomma. E il Milan su quelle due corsie aveva Suso e Deulofeu.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Francoviola
Ospite
Member

Ma cosa stiamo ancora a parlarne, sono scelte demenziali che solo uno che vuol essere sicuro di perdere può fare. E mettere quell’inutile Tello al posto di Chiesa, non è per farci giocare in dieci? Li ho contati, 6 assaggi indietro, è il bottino di quel mangiapane a tradimento. Cacciate Sousa e torneremo a vincere.

Mario z
Ospite
Member
Che situazione ci troviamo i della valle non hanno interesse di avere una Fiorentina migliore, hanno preso un allenatore testardo ed incapace di gestire il gruppo. È una vergogna non solo per la società ma anche per la città di Firenze. Questa situazione segue la politica italiana 5 stelle non hanno una linea positiva vedi Roma, , forza Italia segue sempre Berlusconi che non ha futuro promesse al vento , la lega ma chi ci capisce è bravo , il PD si separeranno perché ci sono persone che cercano di mantenere la poltrona ma dove siamo, gli italiani devono reflettere molto bene per il futuro dell’Italia e non seguire quelli che promettano castelli di sabbia. Così come i della valle , mi domando perché non vendono , sono impresarie di successo e perché con la Viola non lo voglio il successo? Domenica stadio vuoto per far capire che non ci… Leggi altro »
Strider
Ospite
Member

Daccordo con un paio di commenti qui sotto. Indubbiamente cambiare modulo ad ogni costo (quando non hai terzini di ruolo o non li vuoi usare dato che Milic e Tomovic sono molto piú terzini dei due di ieri sera) non aiuta. Sicurmante non abbiamo 11 cambioni, ma neanche 11 pippe. Penso che ieri sera ce la potevamo giocare alla pari mentre invece ho visto molta indecisione e molti dubbi in campo. Un’ultima cosa, Iliccic, grande tecnica, ma 0 fisico e 0 attitudine mentale. Per me non vedrebbe piú il campo, é di un lento snervante, e mi sembra che oramai non abbia neanche piú nessuna voglia di combattere, meglio provare Saponara (dato che ce l’abbiamo oramai…).

ALE
Ospite
Member

Voler fare il fenomeno mettendo un centrocampista a fare il terzino ti può andare bene
una volta (vedi Juve) ma alla lunga i nodi vengono al pettine. Insistere mi sembra eccessivo.
Caro allenatore per una volta prova a pensare di togliere Borca che è diventato il giocatore più inutile e fai giocare Sanchez a centro campo in modo da dare un pò
di fiato a Vecino e Badelj !!!!
Voglio un allenatore italiano e che urli non ne posso più di questi soggetti molli

Zeman il vero filosofo
Ospite
Member

Siamo alla fine del ciclo di una Fiorentina che possa aspirare ai piani alti.
I Della Valle non voglio investire le decine di milioni di euro necessarie per buoni giocatori conosciuti (vedi Mourinho –> con 25 milioni oggi compri una promessa).
Alternative ai Della Valle non se ne vedono,
Prendiamo Zeman che valorizza i giovani e fa un calcio spettacolare.
Non si vincerà nulla (come ora) ma ci si diverte.

Alberto
Ospite
Member

Sousa ha stancato è meglio che se ne va e subito.
Non può mettere Salcedo a sinistra dopo che non lo fa giocare da tanto.

sghiribizzo
Ospite
Member

Ahahah un’altra pataccata. ahahah

viceversa
Ospite
Member

Andasse a far compagnia a Juric

Specillo
Ospite
Member

Su Sanchez non sono scandalizzato: secondo me, a parte alcune disattenzioni (poche in verità) non ha giocato affatto male, soprattutto nel secondo tempo. Ha anche rischiato di pareggiare, nel finale. Ha avuto sfortuna. Salcedo, invece, è stato inserito a sinistra in maniera, a mio avviso, del tutto scriteriata. Sanchez NON è un terzino, è un centrale che ha sempre giocato fuori ruolo. Avrei da dire tante cose a Sousa soprattutto sull’utilizzo di un inutile Ilicic, da Sousa stesso definito come “di fuori”

wpDiscuz
Articolo precedenteAstori, la strigliata del leader. E quei problemi di atteggiamento che ritornano
Articolo successivoGenoa, ufficiale: esonerato Juric. Al suo posto l’ex Verona Mandorlini
CONDIVIDI