Sansone e Gabbiadini, storie simili ma costi diversi. C’è l’interesse della Fiorentina

di Giampaolo Marchini - Qs-La Nazione

12



Anche l’attaccante italiano trova poco spazio nel Villareal. Ai viola interessa con una formula di prestito con diritto di riscatto

La situazione di Nicola Sansone in qualche maniera è molto simile a quella di Manolo Gabbiadini. Come ricorda il Qs-La Nazione, per l’attaccante del Villareal le occasioni per ritagliarsi uno spazio sono state davvero pochissime: solo tre partite su 12.

Anche lui – come Gabbiadini – a segno nell’ultima partita contro il Rayo Vallecano; entrando dalla panchina ha siglato il gol del pareggio (2-2). Magari potrebbe essere stata la rete della svolta, ma in ogni caso la Fiorentina si è fatta viva.

Operazione probabilmente meno complessa rispetto a quella con il Southampton, non fosse altro per i buoni rapporti tra i due club. L’accordo, in questo caso potrebbe essere raggiunto sulla base di un prestito con riscatto. Soluzione gradita soprattutto alla Fiorentina.

12
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Pedro48
Tifoso
Patrizio Petruccioli

bolliti misti!!!! aggiungerei un cotechino e una salsa adeguata…….

andrea
Ospite
andrea

per me sansone migliora di sicuro la squadra perchè è perfetto per il 433; gabbiadini in sostanza non rientra e quindi non è compatile con simeone

davide
Ospite
davide

E via che si continua con i prestiti

Lucamcgregor
Member
Lucamcgregor

Povera Fiorentina in che mani sei capitata …… con questi proprietari rimarrai sempre nell’anonimato piu’ assoluto

'i birraio
Ospite
'i birraio

serve allenatore diverso,
purtroppo Pioli è una gran brava persona,
ma anche con Messi e Suarez non saprebbe organizzare un gioco ed un attacco decente.

Emidiocinosi
Tifoso
emidiocinosi

MA teniamoci e diamo fiducia a Sottil e Vlahovic !!!!!!!!!!!

danielbertoni
Ospite
danielbertoni

Non capisco La Nazione, perché scrive che la Fiorentina gradisce un prestito con diritto di riscatto? Ma quando mai, questi programmano, mica si fanno trovare impreparati per le stagioni successive, hanno un progetto scientificamente portato avanti con sessioni di mercato nelle quali niente è lasciato al caso. Mica fanno come la Lazio, l’Atalanta e il Napoli, che prendono tutti in prestito e fanno la fine che stiamo vedendo, e che prendono decine di diciannovenni sperando di ricavare plusvalenze. Questi no, stabiliscono cosa serve, investono i capitali che servono e, piano piano, stanno costruendo una macchina da guerra calcistica invidiabile. Basta… Leggi altro »

QuasarScandiano
Member
QuasarScandiano

A me non mi garbano entrambi , ma se proprio dovessi prenderei Sansone.

mauro
Ospite
mauro

Ma perché non rinserire Thoreau e cercare un centrocampista come era Badelj ?
Con il mercato di gennaio è difficile trovare attaccanti che fanno la differenza

MAU 46
Ospite
MAU 46

Chi più spende meno spende! Leggo anche di un centrocampista polacco Zurkowski(?) che potrebbe costare un paio di milioni. Ma se invece di cinque gatti da due milioni l’uno si fosse comprato un cane da 10 ,se avevamo il bisogno di qualcuno che facesse la guardia, si era risolto sicuramente il problema. Certo per un cane da 10 corre una sola provvigione giocoforza contenuta per l’entita della cifra,mentre per cinque gatti altrettante provvigioni ad interessati diversi fra loro.
Ecco risolto il conquibus è spiegato il “credo” operativo del Genio di Vernole!

Articolo precedenteGabbiadini, la Fiorentina e quella voglia di torna in Italia tra diversi ostacoli da superare
Articolo successivoVittorio Cecchi Gori contro il fallimento della Fiorentina e chiede 350 milioni di euro
CONDIVIDI