Sarri: “Abbiamo dei problemini, non si vedono più certi movimenti”. Su Insigne…

8



Maurizio Sarri, tecnico del Napoli, ha parlato così dopo il ko di ieri sera in Olanda contro il Feyenoord, con eliminazione dalla Champions League: “Ci siamo fatti condizionare dalle notizie che arrivavano dall’altra partita. Questo è un errore, a livello mentale era un allenamento stupendo riuscire a giocare nonostante l’altro risultato. Non ce l’abbiamo fatta, mentalmente dobbiamo lavorare ancora. Quella di questa sera rappresenta la fine di un obiettivo, col conseguente calo di motivazione. La squadra ha smesso quando non c’era più l’obiettivo. Abbiamo dei problemini, ma possiamo risolverli.

Sono due o tre partite in cui la supremazia territoriale non si trasforma in pericolosità offensiva. Abbiamo qualche problemino, più offensivo che difensivo. Non è preoccupante, ma ci deve far pensare il fatto che non si vedano certi movimenti. La sconfitta con la Juve non ci può togliere certezze, lo può fare il fatto che da due o tre partite non facciamo certe cose. Vedi pochi di quei movimenti che ci facevano essere pericolosissimi, attacchiamo poco gli esterni e la profondità. Abbiamo giocatori forti, penso che sia un momento”

Insigne giocherà domenica? “Non lo so, è rimasto a Napoli, vedremo l’evoluzione del suo percorso di recupero”.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Sangue Viola
Ospite
Member

È un po che il napoli non è più lo stesso di prima, anche quando vince (vedi udine). Per passare indenni dal San Paolo occorre fare una prestazione ordinata e senza errori ed anche che il Napoli ci snobbi un po….. speriamo

Dall\'Eremo di Camaldoli
Ospite
Member

Noi invece abbiamo dei problemoni, ma è una questione di vocali, nulla di particolarmente grave. Abbiamo una proprietà che se ne frega della società e della squadra, dirigenti che più che altro paiono digerenti, reparto tecnico da dito in c..lo, giocatori abbastanza mediocri. Eppure c’è qualche imbecille che pensa il contrario!

dick purple
Ospite
Member

Riusciresti a parlare dei DV ,male.anche commentando un post che tratta se è meglio la patonza pelata o rimboscata

dick purple
Ospite
Member

Ma guarda un po’!!!!? Sarà perché ci sono le telecamere in un campo di calcio e le squadre professionistiche hanno staff che lavorano sui videotape? ti fanno due linee difensive senza andare troppo dietro al pallone prendi quei due tre ravvedimenti tecnici vedi guardare alle spalle Callejon pressare forte quei due tre giocatori non abilinel palleggio hysay adesso anche maggio e poi fisicamente siete quello che siete

rick
Ospite
Member

se tu mettessi qualche virgola forse si riuscirebbe anche a capire qualcosa. Forse.

dick purple
Ospite
Member

Tu hai molto ragione ma col mio smartphone devo fare molto veloce che mi salta la connessione sovente…punto

GIULIANO
Ospite
Member
caro mister lei a mio avviso e lo sto affermando dalla notte dei tempi,a livello di proposta di calcio è il miglior allenatore della serie a.non cambio certo la mia opinione per due o tre prestazioni non al livello abituale del suo napoli,ma appunto si nota chiaramente che per attuare nel lungo periodo la sua proposta di calcio,un calcio dispendioso a livello di energie sia fisiche ma altrettanto mentali,il cosidetto recupero quando giochi ogni tre giorni delle energie nervose,occorre una rosa più larga sia a livello qualitativo che quantitativo nei titolari,la sua la ritengo una rosa di ottimo livello ma per provare a centrare un solo obiettivo. quindi o il campionato,o andare avanti in coppa.e giocando ogni tre giorni,poi è fisiologico,che subentra la stanchezza in qualche elemento,come si nota chiaramente in mertens,e anche in callejon,qualche acciaccato appunto come insigne,e anche qualche infortunato di lunga degenza come milik che era l’unica… Leggi altro »
Aristarco Scannabue
Ospite
Member

Aggiungerei anche l’assenza di Goulham che considero uno degli esterni attualmente più forti al mondo. Gli interscambi Goulham – Insigne sono stati a mio avviso una delle armi vincenti del Napoli fino al suo infortunio. E cervellotica (questioni di bilancio?) la cessione contemporanea di Pavoletti, Zapata e Gabbiadini: con Milik al rientro da un grave infortunio almeno uno dei tre doveva rimanere.

wpDiscuz
Articolo precedenteNardella: “Stadio, non ci sono più ostacoli. Il regalo di Natale più bello” (VIDEO)
Articolo successivoPioli testa la difesa a 3, ma al San Paolo l’obiettivo è imitare… la Juve
CONDIVIDI