Sassuolo-Fio, l’Album dei Ricordi: da Salah a Pepito, fino agli sfoghi di ADV e Bernardeschi

1



Pochissimi i precedenti contro il Sassuolo per la Fiorentina. 9, per la precisione, in Serie A, e 2 in C2. Il bilancio in trasferta è quasi netto per la squadra gigliata: 3 vittorie e 2 pareggio in 5 gare. Nel totale, invece, il bilancio dice: 5 vittorie viola, 3 pareggi, 1 ko.

L’anno scorso fu 2-2 al Mapei. Gara, quella, ricordata per il gol di Bernardeschi allo scadere, che mandò a quel paese i tifosi sancendo di fatto la rottura con la piazza, e per lo sfogo di Andrea Della Valle contro i cori di chi lo contestava:

 

Due anni fa, invece, 1-1 a Reggio Emilia. Gol viola di Borja Valero, pari neroverde di Floccari.

A Firenze fu invece 3-1 viola con la epica papera di Consigli degna di nota:

Nel campionato precedente furono vittoria e pareggio per la squadra di Montella. A Firenze fu solo 0-0, in Emilia, nel giorno di San Valentino, show di Babacar (alla prima da avversario sabato) che mise a segno due gol, oltre alla prima rete in maglia viola di Salah nella vittoria 1-3 della Fiorentina:

san valentino tifosi sassuolo4 stagioni fa, all’andata, a Reggio Emilia, fu vittoria viola 0-1 con rete di Giuseppe Rossi, l’ultima prima dell’infortunio alla ripresa dopo la sosta natalizia contro il Livorno:

Al ritorno, pochi giorni dopo la bruciante sconfitta a Roma in Coppa Italia contro il Napoli fu vittoria Sassuolo 3-4 con tripletta di Berardi e gol di Sansone. Per i viola gol di Rossi al ritorno subito con gol in Serie A, un girone dopo.

Dalla Serie A alla C2. 22 dicembre 2002, Sassuolo-Florentia Viola 0-1, gol di Riganò di testa dal limite dell’area.



Florentia Viola (4-4-2): Ivan; Panarelli, Guzzo, Ripa, Traversa; Andreotti (Bonomi dal 40° s.t.), Longo, Di Livio (Turchetta dal 48° s.t.), Nicodemo; Quagliarella (Matzuzzi dal 27° s.t.), Riganò. Allenatore: Cavasin.

Questo l’undici viola che espugnò Reggio Emilia. Era l’ultima giornata del girone d’andata. La squadra viola centrava il suo quinto successo consecutivo e continuava la sua striscia record di 8 successi di fila volando nella sua scalata al calcio che conta. Ultimo turno d’andata, dicevamo, in Emilia, ultimo di ritorno al Franchi, quando la Florentia Viola chiuse la sua annata in C2 col primo posto solitario, con festa ed invasione di campo al Franchi. Finì 0-0 quella gara. 

Quella gara venne giocata l’11 maggio 2003. Quattro giorni dopo, Della Valle acquistò il marchio e i colori della vecchia A.C. Fiorentina. Il 19 maggio era tornata ufficialmente la Fiorentina.

All’andata fu vittoria viola in scioltezza, 3-0 contro Beppe Iachini. A segno Simeone, Chiesa e Veretout:

 

1
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Sì, l’anno scorso fu una bella scusa pe’ tutti e due…

Articolo precedenteBaroni: “Veretout una piacevole sorpresa, sa fare tutto”
Articolo successivoBabacar carico sui social: “Domani arriva il giorno, forza ragazzi! (FOTO)
CONDIVIDI