Scorie enormi in casa Lazio. Occasione unica per andare alla sosta con una classifica da urlo

11



La Lazio vive uno dei momenti più delicati della sua stagione. La possibilità di fare bene per i viola all’Olimpico è concreta. Ed alla sosta la squadra di Pioli potrebbe essere in zone altissime di classifica

Le scorie di un derby perso non sono paragonabili a nessun’altra sconfitta sportiva. Lo sa bene Stefano Pioli che proprio dopo una sconfitta contro la Roma venne esonerato. Se poi ci aggiungi un pesante ko in Europa League, ed un inizio di campionato al singhiozzo, la situazione nella capitale, sponda biancoceleste va da sé che sia a dir poco incandescente.

Situazione simile a quella che portò la Fiorentina di Vincenzo Montella ad espugnare l’olimpico due volte nella stessa stagione, contro la Roma, quando Garcia aveva ormai perso il controllo dell’ambiente. Ed il rischio che anche ad Inzaghi possa capitare lo stesso, è molto più che concreto.

Ecco perché l’occasione per la Fiorentina, domenica, è di quelle da non sprecare. Sicuramente i laziali entreranno in campo con la bava alla bocca per risollevarsi da una doppia scoppola che ha fatto male. Ma questa stessa pressione potrebbe portare a due diversi possibili scenari: la Lazio asfalta la Fiorentina sulle ali dei nervi, oppure per la troppa foga sbaglia tutto e va in confusione.

La pressione, insomma, è tutta sulla squadra di Inzaghi. Dal canto suo, la Fiorentina, ha invece un’opportunità gigantesca: quella di andare alla sosta con una classifica da sballo. Perché arrivare lassù, al terzo posto, può anche essere facile, ma restarci è cosa molto più difficile. Sulle ali dell’entusiasmo, però, ad un gruppo giovane e pieno di qualità come è questa Fiorentina, unito, affamato, e con margini di crescita ancora evidenti in tanti singoli, è lecito non porre limiti.

Undici titolare con qualche dubbio di sorta. Non dovrebbe cambiare nulla dietro Pioli. Lafont in porta, Milenkovic a destra, HugoPezzella in mezzo, Biraghi a sinistra. Hancko scalpita, ma in una gara così importante, dovrebbe partire dal 1’ ancora l’ex Pescara, al quale Mancini ha ridato fiducia in chiave Nazionale. In mediana i dubbi maggiori. Senza Benassi, almeno dall’inizio, spazio sicuramente a Veretout e Gerson. Per l’altra maglia è favorito Edimilson su Norgaard e Dabo. Con annesso dubbio tattico. Perché a Genova, ad esempio, Veretout ha giocato basso, ed Edimilson come interno. Mentre nella prima uscita, contro il Chievo, Edimilson aveva fatto il vertice basso. Dubbi che verranno sciolti all’ultimo. Davanti ancora Pjaca. Dietro parte Eysseric. Il croato non è andato bene domenica, anzi, malissimo. Ma ha lavorato molto bene in settimana. E avrà un’altra chance. Mirallas è out. Le altre due maglie sono assegnate, con Simeone e Chiesa a comporre il tridente offensivo viola. Vincere all’Olimpico non è utopia. Portar via punti ancora meno. E allora provaci Fiorentina.

11
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

La Dellavallese sarà corsara a Roma sponda biancoceleste. E quando alla Juve toccherà giocare le partite di Champions decisive e mollerà in campionato, sarà sorpasso e scudetto della Dellavallese…!!!

Adriano
Ospite
Adriano

La storia piu’ o meno recente insegna che quando i viola debbono fare il salto di qualità, raramente ci riescono. Staremo a vedere. Poi la Lazio non è certamente l’avversario ideale nonostante gli ultimi risultati.

andrea
Ospite
andrea

queste sono chiacchiere; la realtà è che loro sono più forti di noi e l’unico modo che abbiamo, sfruttando anche il fatto che siamo giovani, è aggredirli dal primo minuto non facendoli pensare

Piero Isolotto
Ospite
Piero Isolotto

se e’ questa e’ una trasferta a noi storicamente ostica, oggi lo e’ anocra di piu’ perche con noi faranno la partita della vita- solito culo- ovviamente si spera sempre di vincere ma questi oggi daranno il 110%… sara’ davvero dura. portare via 1 punto sarebbe fantastico.

sfigatto
Ospite
sfigatto

La Lazie cià un punto meno di noi ed ha già incontrato napoli juve e roma…per me le scorie vu le avete voi ni cervello!!!

Viola Carminio
Ospite
Viola Carminio

L’unico modo di vincere è fare un primo tempo forte e concentratissimo, e non pensare, prima, che loro non faranno la partita della vita…. se scoppiano o è a metà del secondo tempo, o se vedono che proprio non sfondano…. è davvero probabile che cerchino di darci un 2 a 0 nei primi minuti.

Ermannoclaypol
Ospite
Ermannoclaypol

Calma e gesso. Oggi il mio più grande desiderio è quellodi fare una partita inteligente e matura senza prendere una risolata che demoralizzerebbe sia la squadra che l ambiente. AVANTI FIRENZE

Rocco54
Ospite
Rocco54

Entusiasmo è caratteristica dei giovani e la Fiorentina è (la più) giovane.
Ma nel calcio l’entusiasmo è necessario ma non basta.
Occorre prepararsi a rispondere, senza demoralizzarsi, quando si è sotto di un gol e a volte due, cosa certamente che ci sta quando giochi con squadre di vertice.
Questa storia del “terzi in classifica” non mi piace, perché è l’altro ieri che si rideva al “salutate la capolista!”
Questa squadra, giovane, quadrata, e ben condotta per mano da una persona seria e capace, Pioli, può farci divertire, ma è presto, troooppo presto per farci “salutare”.

IL Vikingo
Ospite
IL Vikingo

Piano con le pressioni…la Lazio è un po’ sotto tono, però è un po’presto per pensare di andare a Roma e vincere facile. Mi auguro metta Eysseric al posto dello svogliato Piazza, Primo perchè se lo merita di più, secondo perchè è più costante e terzo perchè copre di più.

fabio 1
Ospite
fabio 1

MA SMETTETELA DI CONTINUARE A SCRIVERE CHE SI PUO’ VINCERE…PORTA SFIGA
SPERIAMO BENE E BASTA
FORZA VIOLAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

Mario Viola
Ospite
Mario Viola

FORZA RAGAZZI!!!!
FORZA VIOLAAAA!!!!!

Articolo precedenteSerie A. posticipo Empoli-Roma 0-2 grazie alle reti di N’Zonzi e Dzeko
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport e Tuttosport
CONDIVIDI