Se parte Kalinic, il sogno è Schick. Idee Nestorovski-Pavoletti. Poi ‘all in’ sui terzini

di Giovanni Sardelli - La Gazzetta dello Sport

42



Viola già proiettati al futuro con due nodi da sciogliere il più velocemente possibile ed indipendenti dalla qualificazione o meno alla prossima Europa League. Il primo è relativo al successore di Sousa: impossibile arrivare a Sarri, Pioli (dovesse liberarsi dall’Inter) e Di Francesco (idem con il Sassuolo) sono un passo avanti a tutti nelle preferenze. L’altro riguarda il rinnovo di Bernardeschi. La Fiorentina mette sul piatto il massimo salariale (oltre due milioni a stagione), per il proprio numero 10 (scadenza 2019), ne riparleranno nelle prossime settimane. Un posto in Europa alzerebbe leggermente il monte ingaggi: per il resto, sarà rivoluzione.

Si ripartirà da Sportiello, Astori, Vecino, Chiesa, Saponara, Bernardeschi ed uno tra Kalinic e Borja Valero. Dovesse partire il centravanti, il sogno si chiama Schick (Samp), piace Nestorovski (Palermo), non escluso un ritorno di fiamma per Pavoletti. Le priorità però sono altre. Serve un centrale difensivo titolare (sondato Vitor Hugo del Palmeiras) da affiancare ad Astori mentre il primo acquisto là dietro è già stato praticamente definito: Nikola Milenkovic (’97) del Partizan Belgrado, operazione da circa 4,5 milioni. Poi «all in» sui terzini.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
MITT A CASSAN
Ospite
Member

I terzini ci s hanno, è colpa di sousa se nn giocano…Milic e Dicks giocherebbero titolari dappertutto, entro qualche anno lotteranno per il pallone d’oro.

Ruipersempre
Ospite
Member

Sono 2 bidoni….Manco in serie B giocherebbero titolari…

PecosBill
Ospite
Member

Te la freghi, infatti, la coppia Djalma Santos – Nilton Santos, oppure Vogts – Breitner o, ancora, Tassotti – Maldini. Il premio Nobel per la letteratura proveniente da Vernole, con la partecipe complicità dei Prescritti di Calciopoli ci ha portato la coppia Milic – Diks che rimarrà scolpita in maniera indelebile sugli almanacchi della storia del calcio.

pratociri
Ospite
Member

Lasciate lavorare in pace i’ Corvo. Vedrete che dopo il riscatto di Cristoforo, di Salcedo, di Maxi Oliveira riporterà a Firenze anche Toledo. Poi con Milic, De Maio e Tomovic, tutti suoi pupilli, la squadra é fatta.

rotlf
Ospite
Member

se parte kalinic il sogno è jovinavic, giovane della terza divisione croata dal sicuro futuro luminoso. Salvo imprevisti

Roberto Perutelli
Ospite
Member

Forza Viola sempre e grazie ADV

Paolo-Carrara
Ospite
Member

Condivido la considerazione che Milenkovic non è ancora e forse non sarà della Fiorentina, perchè la società proprietaria aspetta un miglior offerente, e ce lo porterà via qualunque squadra italiana o estera che avrà bisogno di un centrale e sarà disposta ad esborsare 6,o milioni.
Allora proprio riderò, per non piangere. Comunque,
a me interessa solo la Viola ed un giorno, a prescindere
dai comportamenti aziendalisti, mi farò spiegare la politica reale dei DV. Sarà forse che Pradè ieri abbia detto
la verità sul ….buco nero ???????

Rillo Picci
Ospite
Member

Prade’ non conta nulla come non contava da noi. Chi fa il mercato alla Samp è Osti

Gian Aldo Traversi
Ospite
Member

E lei come fa a sapere che le cose stanno così? E’ il Mago Zurlì, il Padreterno o semplicemente un babbeo? Lei sa per quale ipotesi propendo, giusto?

S.Schwarz
Tifoso
Member

Dubito che Pradè possa pensare di vendere Schick all’omo nero.

Gian Aldo Traversi
Ospite
Member

Bravo Schwarz, sei tra i pochi che ragionano. E in questo caso, purtroppo, hai drammaticamente ragione.

thommen
Ospite
Member

Kalinic è da tenere e basta!! E’ un top player o poco ci manca, con due vere ali che sanno crossare farebbe ancora di più. Alla fiorentina manca gioco sulle fasce, non il centravanti titolare!!

Magnifico Messere
Ospite
Member

Della Valle e l’Omo Nero… ANDATEVENE !!!

Gian Aldo Traversi
Ospite
Member

E chi ci viene al posto di Della Valle, somarone?

Mass
Ospite
Member
fai festa traversi.. ci azzecchi su Gonzalo,borja e altri giocatori che obiettivamente non son più buoni come prima.. ma se difendi i della Valle ( anzi.. se difendi Diego.. perché Andrea non conta niente) vuol dire o che sei pagato o che non ci capisci nulla.. e non credo.. non esiste dire alla gente che c’è un passivo di tot milioni.. perché se c’è davvero vuol dire che te presidente hai sbagliato a scegliere il direttore sportivo.. e non è una colpa dei tifosi clienti.. sicché te presidente devi stare muto, mettere i soldi di passivo che esistono per colpa tua e scegliere meglio i tuoi dipendenti.. se un presidente vuole mette quanti soldi vuole come sponsor (tipo il Psg o anche il Sassuolo.. possono essere 20 come 100) e vai in culo al fair play finanziario.. ma la maggior parte della gente non lo sa neanche che funziona cosi..… Leggi altro »
PecosBill
Ospite
Member
GAT , chiunque venisse peggio di ZERO TITULI sarà difficile fare. Forse potremmo stabilizzarci al centro classifica invece di ottenere degli inutili quanto sterili quinti, sesti e settimi posti (già la quarta piazza degli ultimi anni ormai te la puoi solo sognare con il fatto che, dal prossimo anno, sarà utile per la zona Champions) ma, quanto meno, è sicuro che non potrà certamente essere, soprattutto sotto l’aspetto ETICO, peggiori di quelli che abbiamo attualmente. Credi, infatti, che sia facile trovare QUALCUNO che, contemporaneamente, ti trascina in Calciopoli, ti fa un “regalo” e se lo riprende dopo tre mesi, ti racconta bugie su un giocatore che ci saremmo dovuti godere per ALMENO 18 mesi nascondendo ai tifosi come stavano REALMENTE le cose, ti acquista tale Benaloune quando stai ad un punto dalla prima in classifica e, per giunta, nemmeno gli eroga gli emolumenti se non dietro una vertanza intentata (e… Leggi altro »
Tiziano
Ospite
Member

Sogno ed idee… poi con i soldi (pochi) che ci mettono i DV e la capacità (poca) che ci mettono i dirigenti sogni ed idee resteranno tali.
I mercati di questi anni ce lo insegnano.
Mala tempora currunt

Simouse
Ospite
Member

Qua bisogna metterci d’accordo, leggendo i commenti vien da chiedersi: Ok non siano top club ma che club siamo? Quello che in un’estate portò Jovetic, Felipe Melo, Gilardino, Vargas o quello dei Maxi Olivera, Milic, Toledo e Dicks? Basterebbe stare nel mezzo per andare tutti nella stessa direzione e se non accade non è certo colpa dei tifosi.

Marcomugello
Ospite
Member

I DV si sono rotti l’anima, forse anche di se stessi, sicuramente del calcio…. la visibilità mondiale è a doppio taglio, se non riesci a decollare buttandoci dentro un capitale, fai una brutta figura a livello mondiale… ci stanno Bolognizzando, quasi Chievizzando, niente sghei e tutti vadano a stendere… cosa sarebbe oggi la viola senza la clamorosa esplosone di Chiesa, Berna.. e anche Kalinic, (chi avrebbe scommesso un duino bucato che sarebbe diventato uno da 30 milioni? )…manna piovuta dal cielo… togli quei tre, con quelli che ha preparato la Viola, che ci fai?… quindi saremo con le toppe al cuxx per chi sa quanto. Come in quella scenetta del cappello, hanno messo il cappello sulla sedia della viola, ma non ci si vogliono sedere, però non permettono a nessuno di sedersi… non vogliono più far l’amore con la moglie, ma non le concedono il divorzio.

RAGIONIERE 56
Ospite
Member

Attenzione a dare per acquistato Milenkovic. Di giocatori già acquistati e con i giornali che davano per già acquistati e che poi non sono arrivati se ne sono tanti. La più enorme delusione è stata Bonaventura che da giugno a agosto 2014 davano già della Fiorentina per 10 milioni di euro per una intera estate ed acquistato dall’amico di Dioego Galliani l’ultimo giorno di mercato per 5 milioni di euro.
I giocatori si vedono a Firenze ma poi non si comprano. L’ultimo è stato Sergej Milinković-Savić

i\'giannelli
Ospite
Member

il povero tifoso viola con questi della balle ed il loro autofinanziamento puo’ solo sognare fin quando poi scopre di averlo preso per l’ennesima volta come sempre nel bocciolo…ma prade’ figurati poi se schick lo viene a dare a cognigni…tentando di riportarvi alla realta’, vi anticipo solo che berna salah ceduto ed i soldi della cessione non reinvestiti…ma a gennaio vedrete, vedrete che colpi…se ci salah l’occasione pero’…se no a giugno o a gennaio prossimo…

VIOLONE
Ospite
Member

Dopo che per mesi, F I N A L M E N TE, non infestavi con i tuoi commenti questo sito, torni di nuovo. Sembri l’influenza ad ottobre………Ma vai a commentare sui siti che parlano veramente della tua squadra, di certo LA VIOLA non lo è, pertanto……..ah proposito, anche quest’anno LA TUA SQUADRA è come LA VIOLA ……….ZERU TITOLI…….Saluti.

Tresantiviola
Ospite
Member

Se parte Kalinic niente di male ,vende il Napoli ,la Roma,perfino la Juventus ,l’portante è reinvestire quei soldi tutti o quasi per un’altro giocatore di qualità e non prendere una scommessa a 3-4 mil e gli e la maggior parte nel famoso buco di bilancio che a tutti i mercati appare inesorabile .

Amicocatopleba
Tifoso
Member

Ecco bravi, il sogno. Il problema è che poi ci si risveglia.

VecchioFrank
Ospite
Member

Mi sta bene ripartire dai sette/otto giocatori citati; il vero problema è che a questi ne andranno affiancati perlomeno altri 10-12, di cui 5 titolari.
Vista la media del Corvo (un giocatore valido su nove acquisti), significa che dovremmo comprare perlomeno 50 calciatori, prima di trovarne cinque che siano adatti ad una squadra da medio alta classifica….

Paolo
Ospite
Member

Schick è un CRACK. Giocatore di grande prospettiva. Da top club.Non credo proprio che la Viola riesca a prenderlo. Vale già oltre 20 milioni.
Dal 1963 Ale VIOLA!!!!!!

Alessio - Bg
Ospite
Member

Ciao a tutti,

anche quest’anno è già partita la carambola del submercato…. chissà magari becchiamo il rimbalzo buono…. speriamo… intanto lasciamo “lavorare” gli addetti ai lavori che sono strapagati apposta…. ricordiamo la nostra dimensione… non siamo un top club….
e soprattutto smettiamola di pensare che il campionato si limiti solo a juve-VIOLA o
VIOLA-juve!!! per poi vincere di culo con squadre come cagliari e crotone!!!
Dobbiamo cambiare mentalità…. sostenere la VIOLA e basta…. i ragazzi in campo
sentono il sostegno ed i mugugni degli spalti.
Magari non vinceremo nulla…. ma se devo vincere come ha fatto la juve negli ultimi anni,
preferisco così e guardare sempre l’avversario negli occhi…fiero, orgoglioso…. convinto dei nostri mezzi…. e puntare sempre a giocarmela per vincere.
Questo è il mio pensiero… chi arriverà deve farlo solo con la testa di mettercela tutta per la VIOLA…. questo conta.. se non la pensa così… anche se un campione… resti dove sta!!

SEMPRE E SOLO FORZA VIOLA!!!!!

ILBOSSFIORENTINO
Ospite
Member

devi essere orgoglioso anche di andare in b senno il tuo commento non torna

paoloviola
Ospite
Member

condivido tutto quello che hai scritto è proprio cosi’,smettiamola di bubare e brontolare per ogni articolo di giornale ben sapendo che i giornali fanno l’interesse dei poteri forti e quindi non della Fiorentina , a leggere la gazzetta o ruttosport viene l’angoscia , tutti i giocatori forti della Viola hanno gia’ firmato per quello o per quell’altro , l’importante è tifare la Fiorentina senza se e senza ma con qualsiasi allenatore e con qualsiasi giocatore.

ILBOSSFIORENTINO
Ospite
Member

sei un grande lecca valle bravo continua cosi

Gian Aldo Traversi
Ospite
Member

Io preferisco gli italiani in partenza sempre. Ma dico: Dio ci scampi e liberi da Pavoletti, poca tecnica, troppo spesso infortunato, nessuna possibilità di migliorare.

Caron Dimonio
Ospite
Member

Il sogno si chiama: ” SCIOCCHI ” a credere alle favole! Se parte Kalinic, con il ricavato l’uomo nero coprirà l’ennesimo buco ( di culo ) di bilancio che lui e quell’arteriosclerotico di Panerai troveranno, una parte verrà accantonata per rimborsare i prestiti ai DV, un’altra verrà prudenzialmente accantonata per fronteggiare eventuali future catastrofi ( un si sa mai, a questo giro ) e la Fiorentina porterà Destro in prestito gratuito triennale. Poi si penserà non ai terzini ma ai quartini! Complimenti vivissimi a Gnignigni, un uomo che solo a guardarlo in faccia ti fa venire voglia di prenderlo a ceffoni!

Viking
Ospite
Member

Scenario possibile (a parte i toni e le parole discutibili) ma sarebbe la prima volta che la Fiorentina rimborsa i prestiti avuti dalla proprietà. Fino ad oggi i prestiti sono sempre stati convertiti in capitale sociale e di fatto lasciati nel patrimonio della A.C.F. Fiorentina. E’ scritto in tutti i bilanci….basterebbe leggere invece di ascoltare le chiacchiere.

Enzo
Ospite
Member
Grottaferrataviola
Ospite
Member

E se si sono fatti restituire il debito di 15 mln, che potevano benissimo lasciare lì ancora qualche anno, un motivo ci sarà…di solito quando si vende una casa bisogna liberarla dall’ipoteca…bye bye Della Balle, nessuno vi rimpiangerà!!
Ale Viola!

gianni di Firenze
Ospite
Member

Schick e Nestorovsky vanno bene. Non li reputo molto inferiori a kalinic. Pavoletti lasciamo perdere. Se rifacciamo una difesa seria, forte, allora si puo’ competere.
Non VINCERE. iN iTALIA NON PUOI VINCERE. MA POTREMMO COMPETERE E DIVERTIRCI.
sU bERNARDESCHI SONO OTTIMISTA. La proposta della Fiorentina e’ molto buona ed oltre i limiti societari.
SFV

Francesco Londra
Ospite
Member

“All in” sui terzini tipo Dikz, Milic e Olivera?

Viking
Ospite
Member

Magari un altro Diks….. basterebbe farlo giocare. E non lo dico io..lo ha detto Guidi, lo ha detto Firicano, lo ha detto Giancarlo Antognoni….. ma ovviamente Francesco di Londra si sente più bravo di Giancarlo Antognoni….

Marcomugello
Ospite
Member

sicuramente si sente meno bravo di Sousa…

emilio
Ospite
Member

KALINIC PARTE!!!E ARRIVA CHI… COSTA MENO… MAGARI COMPRIAMO LA RISERVA DI BABA…

woyzeck
Ospite
Member

Il sogno…. ma il sogno di chi?… Ma per favore, ci siamo ridotti ad una squadretta di provincia che lancia i giovani…!

ILBOSSFIORENTINO
Ospite
Member

è questo il futuro che ci aspetta hai detto la verità ma molti ancora non vogliono capire oppure fanno finta boh chi li capisce è bravo

wpDiscuz
Articolo precedenteI viola si giocano a Genova una fetta d’Europa. Per il futuro: giovani di qualità
Articolo successivoSimone Inzaghi: “Bernardeschi e Berardi i giovani più forti. Pronti per giocare ovunque”
CONDIVIDI