Semifinale decisiva: c’è da ribaltare risultato, storia e… tabù. Tutti i precedenti

    0



    di natale pasqual savic udinese coppaNella gara di ritorno della semifinale di coppa Italia, contro l’Udinese, la Fiorentina dovrà sfatare una lunga tradizione, valida in qualsiasi coppa sia nazionale che europea, che la vuole eliminata dopo la gara di andata persa per 2-1 in trasferta. Nei quarti dell’83/84, dopo avere perso per 2-1 a Bari, i viola furono sconfitti anche in casa con lo stesso punteggio. Ancora, negli ottavi del 90/91 altro 2-1 subito a Napoli e lo 0-0 della gara di ritorno al Franchi condannò la Fiorentina. Infine nei quarti del 2007/08, per i viola nuova sconfitta per 2-1 in casa della Lazio, poi bissata, sempre per 2-1, anche a Firenze. E migliore sorte i viola non hanno avuto nellecoppe europee.
    Negli ottavi della coppa delle Fiere 67/68 il 2-1 subito a Lisbona, contro lo Sporting non fu rimediato dal successivo 1-1 al Campo di Marte. E il recente amaro 2-1 di Monaco, negli ottavi della Champions 2009/10, complici l’arbitro norvegese Ovrebo e il suo degno assistente Nebben, non fu recuperato, nonostante una grande partita, dalvittorioso 3-2 del Franchi. C’è però un’altra tradizione che ha visto la Fiorentina sempre vittoriosa sul suo campo contro l’Udinese, in coppa Italia. E con punteggi, il 3-1 dell’85/86, il 2-0 dell’87/88 e l’altro 2-0 del 94/95, che sarebbero stati tutti sufficienti per farle superare il turno anche stavolta, con in gioco la finale.