Semioli: “Chiesa il simbolo, Badelj una certezza. L’obiettivo sarà riconquistare i tifosi”

10



L’ex esterno di Fiorentina e Sampdoria, Franco Semioli, è intervenuto sulle frequenze di Radio Blu. Queste le sue parole in merito alla compagine gigliata: “È una Fiorentina che ha avuto diversi problemi, avendo ceduto molti giocatori e questo peserà nell’economia dell’annata. Si faranno sentire queste assenze e deve essere bravo Pioli ad integrare i nuovi nel minor tempo possibile. Chiesa? È il simbolo della Fiorentina, è veramente eclettico, ha prospettiva e voglia, ha dimostrato grande attaccamento e la piazza gli riconoscerà sicuramente queste comportamento. La squadra viola ha bisogno di trovare certezze a livello difensivo, la partita con la Samp dirà molto sulla caratura della rosa. Badelj rappresenta una certezza, bisogna ripartire da lui e da Astori nel reparto arretrato, sono loro i condottieri della Fiorentina. L’obiettivo principale deve essere quello di riconquistare i tifosi, una piazza come Firenze vive di calcio, per cui l’esigenza è quella di ricompattare squadra e città. Non sarà un lavoro semplice per Pioli”.

 

10
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
erny
Ospite
erny

altro bidone costui

1_cliente
Tifoso

Chiesa è al momento un buon giocatore che dà il massimo quando è al 100% della condizione, punto. Non è un campione, non ha colpi da campione, fa la differenza in una squadra di peracottari che andava a 2 all’ora come quella dell’anno scorso. Che poi si sian creato il “fenomeno mediatico” perchè è stato un fulmine a ciel sereno in una stagione orribile, perchè è giovanissimo e figlio d’arte, è un altro paio di maniche…. che oggi sia un “simbolo” perchè tutti gli altri simboli sono andati via, beh, è un altro paio di maniche ancora Il Sassuolo l’anno… Leggi altro »

Francesco Londra
Ospite
Francesco Londra

Ma scusa, dici che e’ scarso e poi ti arrabbi con chi lo vende a 40 milioni?

1_cliente
Tifoso

Io ho detto “che è scarso”..??…
Il vostro precario equilibrio mentale (parlate solo se Gnigni vi dice di farlo e vi dice cosa dire) si vede da post come questo….

Ho esordito dicendo “Chiesa è al momento un buon giocatore che dà il massimo quando è al 100% della condizione”… senza mai nominare l’aggettivo “scarso”.
Robe da matti…

Firenze
Ospite
Firenze

Solita intervista ad un “ex” che vaneggia del nulla per non scomodare nessuno.

fabio
Ospite
fabio

L’obiettivo principale deve essere quello di riconquistare i tifosi, una piazza come Firenze vive di calcio, per cui l’esigenza è quella di ricompattare squadra e città. Fino a quando ci saranno i marchigiani la vedo dura. Firenze ripaga per quello che riceve! Zero fa zero e non uno!

Turco
Ospite
Turco

Vedremo domenica sera da che parte deciderà di stare Firenze. Io mi auguro che la Curva, lo stadio e la città tutta si schieri dalla parte della Fiorentina. Perché la Fiorentina é Firenze e Firenze é la Fiorentina. In questa città abbiamo una sola Squadra e una sola Fede. Da quando sono nato ho tifato la Fiorentina che si salvava alla penultima di campionato di Galdiolo, Gola, Tendi, Della Martina quanto le Fiorentine di Antognoni, Passarella, Baggio, Dunga, Batistuta, Rui Costa ..fino ai giorni nostri. Una cosa la posso dire con certezza, era più difficile tifare la prima che ho… Leggi altro »

zinzo
Ospite
zinzo

CHIESA E BADELJ UNA CERTEZZA !!! TOMOVIC OLIVERA UGO GASPAR UNA VERGOGNA PRESENTARLI IN CAMPO !!!!!!!!!!!!!!!!!! SOCIETà DI INCOMPETENTI !!!!!!!!!!

Bebo
Ospite
Bebo

Rispetto a te i Viola di oggi sono tutti c. Ronaldo

Duccio
Ospite
Duccio

Il tuo commento la dice lunga sui miracoli che ha fatto quella squadra…bolatti montolivo donadel in mezzo al campo! Ma icche tu scrivi a fare…

Articolo precedentePedullà: “Per Mati non ci sono novità. Berardi è una trattativa che non sta in piedi”
Articolo successivoColpo del Cagliari che acquista il terzino Van der Wiel
CONDIVIDI