Semioli: “Nella mia Fiorentina c’era una rosa più ampia di adesso. Col Chievo…”

    0



    SemioliCosì Franco Semioli, doppio ex di Fiorentina e Chievo, a RadioBlu: “Domenica sarà una partita molto importante per la Fiorentina, per finire bene la prima parte del campionato prima di Natale, e per dare continuità al percorso che c’è stato, nonostante i risultati non sorridenti delle ultime partite. Sono rimasto stupito da Kalinic, come fa reparto da solo.. è il punto di forza di questa squadra, che in generale fa un bel gioco. Peccato per le ultime sconfitte, ma conoscendo l’ambiente viola vorranno subito rialzare la testa e dimostrare che il secondo posto non è casuale. Questa Fiorentina non ha una rosa ampia, cosa che aveva invece la mia Fiorentina, quando arrivammo in semifinale di Coppa Uefa e arrivammo in Champions. Sicuramente il fattore fisico, la stanchezza, fa la differenza. Coppa Italia? Quando entri per giocare una partita, cerchi sempre di dare il massimo. Secondo me la gara con il Carpi non è stata sottovalutata, forse è mancato lo stimolo di spessore.. questo ha fatto la differenza. Però guardiamola in positivo: avendo una competizione in meno si potranno concentrare soprattutto sul campionato, può essere un bene per la Fiorentina nel ritrovare il passo che l’ha portata in alto finora”.