Semplici: “Montella ci segue. I miei ragazzi stanno crescendo molto”

    0



    sempliciNel corso della trasmissione Salotto Viola, è intervenuto il tecnico della Primavera, Leonardo Semplici: “Oggi è stata una bella giornata, ci siamo goduti la bella prestazione di questi ragazzi. Le due partite contro la Juventus parlano da sole. L’obiettivo principale mio e della società è creare un’identità simile a quella della prima squadra, anche se non è facile perché abbiamo una squadra fortissima. Vogliamo fare le partite attraverso il possesso palla, questo è sinonimo di crescita e di risultati. Ringrazio Montella per i complimenti, ci segue con molta attenzione e fa salire spesso i ragazzi in prima squadra. Questo permette ai ragazzi di crescere e capiscono come devono comportarsi nel professionismo. Matos? Ha fatto tutta la trafila, l’ho allenato con grande piacere ed è maturato molto. La parentesi in Brasile lo ha migliorato, adesso è una buona alternativa per Montella. Capezzi? Sta facendo molto bene. Ha fatto il ritiro con la prima squadra ed ha esordito in Europa League. La personalità non gli manca, ma si è migliorato molto tecnicamente. Spero di sentirne parlare fra qualche anno. Il ruolo? Adesso lui può giocare in più ruoli, a livello di prima squadra il discorso cambia, è presto per capire come si evolverà il suo ruolo. Bernardeschi? Sta facendo un’esperienza importante, ci sentiamo spesso e lo seguo. Si sta mettendo in mostra anche in Nazionale Under 21, è un ragazzo eccezionale. Lezzerini? I giocatori che si allenano con me da due anni, tipo lui, hanno avuto una maturazione importante. Credo abbiano bisogno di un’esperienza intermedia, perché giocare oggi nella Fiorentina è dura. Il reality? All’inizio ero molto imbarazzato, non è stato facile. Per i ragazzi è stata una bella esperienza, ma abbiamo cercato di fargli capire quale era il vero obiettivo e cioè che loro sono alla Fiorentina per diventare calciatori, non personaggi televisivi. Una casa per il settore giovanile e per la prima squadra? Sarebbe importante, anche se tra me e Montella c’è già un ottimo rapporto. Per i ragazzi sarebbe importante anche solo veder allenare certi campioni. Piccini? Ha fatto un percorso importante, credo che adesso sia pronto per un’esperienza più probante. La prima squadra? Sta facendo grandi cose, sul piano del gioco e dei risultati. Siamo in lotta su tutti i fronti, credo che la stagione sia straordinaria”.