Sempre meno ‘trasparente’. Benassi ora incide: record km nelle ultime due, segna e decide

13



1 gol, 24 passaggi riusciti, 4 palle recuperate stando solo alla gara del Ferraris col Genoa. Ma soprattutto la sensazione dell’uomo ovunque. Il Marco Benassi che esce dalla doppia sfida di Marassi e contro il Napoli è sempre meno trasparente e sempre più incisivo. Troppe volte, infatti, l’ex Torino aveva fornito prestazioni impalpabili, diviso tra l’impasse di un inizio di stagione passato a capire meccanismi tattici da esterno alto nel 4-2-3-1 che poi hanno portato Pioli a cambiare tutto, e tra un periodo top ad ottobre con 3 gol di fila, fino poi alla lenta involuzione che non aveva del tutto allontanato dubbi e perplessità sul valore di un centrocampista pagato 10 milioni di euro che troppe volte non riusciva a lasciare impronte palpabili nelle prestazioni della Fiorentina edizione 2018.

Ed invece, sul più bello, ecco l’esplosione. Col gol del Ferraris sale a quota 5 centri. Record di marcature stagionali già raggiunto, con la possibilità di migliorarsi ancora. Ma non solo i gol. Contro Genoa e Napoli Benassi è stato il viola che ha corso di più.

Con un rendimento ottimo, non solo in quantità, ma anche in qualità ed efficacia. E che stia vivendo un periodo di forma importante lo si è capito quando proprio contro il Genoa, Pioli lo ha messo nel finale a fare il terzino contribuendo a dare quella sensazione di uomo ovunque con diligenza e applicazione ammirevoli. Il rientro di Milan Badelj, certo, ha permesso all’ex Torino di trovare maggior libertà di inserimento, sfruttando una sua abilità ormai nota nel buttarsi dentro per finalizzare. Ma non riconoscere che Benassi abbia cambiato marcia sarebbe intellettualmente scorretto. Altro pilastro, dunque, che in questo finale di stagione sta lasciando piacevoli sensazioni e certezze in ottica futuro. A prescindere da come finisca questa annata, col raggiungimento dell’Europa o meno, ripartire da Benassi in mediana dà sicuramente più tranquillità rispetto a qualche settimana fa.

13
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
gangia81
Ospite
gangia81

Marco è oggettivamente migliorato tanto. Innanzitutto un centrocampista che ti garantisce 5 o più gol a stagione di certo schifo non fa. Oltre a quello è uno che si danna l’anima per recuperare palloni, pressare e spingere sulla fascia se serve. Ha avuto bisogno di più tempo di altri per trovare la sua dimensione ma ora che l’ha trovata dubito la perderà nuovamente.
Forza Viola!

enzo - Rimini
Ospite
enzo - Rimini

Era il Benassi di prima che non era quello di Torino,dato che l’anno scorso ho visto alcune gare del Toro, mentre nelle ultime due partite vedi Napoli e Genoa è stato continuo, presente, cursore e concreto e non indico il gol fatto,ma la prestazione. Il giovane Benassi si sta ritrovando e si vede che ora sta bene e auguro che queste gare siano continuità l’anno prossimo e allora il centrocampista sarà titolare anche in nazionale; non con Mancini che non sa giudicare i calciatori tranne che non siano campioni affermati.

Ponzio
Tifoso
ponzio

23 anni, giro nazionale, un fisico integro e di sostanza, in canna 5 gol a stagione e 4-5 assist, secondo me l’acquisto si è rivelato opportuno e redditizio. Se per caso riesce a rendere anche un po’ di più il prossimo anno dato che conosce schemi e gioco allora diventa decisamente un ottimo acquisto. Per questa prima stagione un 6+

Il lenzolaio
Ospite
Il lenzolaio

Mediocre.

Gaesill
Ospite
Gaesill

Sempre Bastian Contrario. Non ti smentisci mai. neanche di fronte ai numeri!

Wade81
Ospite
Wade81

I numeri di due partite?Vabbe dai, leggiti il commento qui sotto di danielbertoni, spiega alla perfezione quanto è sbagliato ragionare come fanno alcuni troppo spesso in questo periodo….

Paolo
Ospite
Paolo

Ora non e’ perche’ tu sia un fallito debbano essere tuitti come te. FALLITO.

danielbertoni
Ospite
danielbertoni

L’Italia calcistica è così, inutile sperare in giudizi consapevoli e appropriati. Basta giocare 2-3 partite a buon livello, magari dopo mesi inconsistenti, e sei subito un fenomeno. Salvo poi giocare male le 2-3 successive per tornare al punto precedente, in perfetto stile gioco dell’oca. Come per gli attaccanti, no? Non segni per un mese o due, sei scarso e inguardabile, fai 2-3 gol in due partite e diventi, seduta stante, una punta desiderata da tutti a suon di milioni. Cosa vuoi farci? Il tifoso e la stampa sportiva sono così, oggi sei un campione, domani sei finito. Avanti Savoia.

2z2t
Ospite
2z2t

sono d’accordo. e ripeto ancora una volta che la prima e principale colpa di questa indecente cultura sportiva da bar-trattoria è da attribuire ai giornalisti, i quali, con la loro penna sviluppano e rinforzano questo genere di osservazioni portando alla incapacità critica sportiva il lettore medio qualsiasi che non ragiona ma si deve sempre rifare a quello che legge. migliorassero loro, migliorerebbe forse anche la coscienza delle masse.

I'm Bored
Ospite
I'm Bored

Ovvia , anche questo sarebbe l’ennesimo spreco dell’incompetente Corvino

fra diavolo
Ospite
fra diavolo

Quella dei km. percorsi e’ una delle tante statistiche da prendere con le molle,si puo’ infatti correre molto ma a vuoto o correre molto meno ma con costrutto,ad esempio i giocatori con spiccata intelligenza tattica e senso della posizione spesso corrono meno degli altri con risultati superiori.Su Benassi non voglio esprimere un giudizio perche’ francamente non riesco ancora bene a valutarlo,certamente nelle ultime partite e’ salito decisamente di tono e per questo merita piena fiducia per l’anno a venire,inizialmente mi lasciava perplesso il suo ruolo secondo me’ troppo circoscritto ad interno di destra che lo limitava anche in fase interditiva… Leggi altro »

Thoreau
Tifoso
Thoreau

Ovvia….allora domani DELAURENTIIS presenterà un’offerta anche per Benassi e Veretout.
E per mercoledì è già pronta quella per Pezzella, Milenkovic e Sportiello

doc rob
Ospite
doc rob

è già pronto l’articolo sul Mattino

Articolo precedenteEysseric, una rete per la svolta? Non ha ancora convinto, e il suo futuro…
Articolo successivoFiorentina, ultime 11 gare da… Scudetto: solo la Juve ha fatto più punti
CONDIVIDI