Senso di appartenenza, qualità… e voglia di farsi perdonare. Badelj e non solo in mezzo al campo. 19 cessioni: e tanti devono ancora partire

165



Montella ha finalmente il regista per impostare la nuova Fiorentina. Motivazioni e qualità, ora altri acquisti. Ma anche tanti giocatori ancora da cedere.

Montella ha finalmente il suo regista. Oggi (ri-)comincerà a lavorare con Milan Badelj. Dopo un mese di allenamenti e amichevoli con il ‘buon’ Cristoforo in cabina di regia, l’Aeroplanino potrà testare le idee per la nuova Fiorentina con un ‘playmaker’ dai piedi buoni. Che potrà essere il titolare in mezzo al campo della Viola che verrà. A meno di due settimane dall’esordio ufficiale in Coppa Italia, era diventata una priorità. Così come adesso resta primaria la necessità di completare il reparto centrale con altri elementi funzionali. Esperienza e prospettiva, il centrocampo viola sarà un mix che però non prescinderà dalla qualità tecnica. Quella mancata per larghi tratti degli ultimi anni (specie in regime di Veretout-Edimilson-Gerson).

MOTIVAZIONI. Si riparte da Badelj, “il mio acquisto più importante”, ha sottolineato Pradè. Soprattutto a livello di leadership, carisma e presenza all’interno dello spogliatoio, prima che in campo. Un senso di appartenenza da cui la nuova Fiorentina vuole ripartire fortemente. Una parte di Firenze è scettica sull’operazione, sia a livello tecnico (i 4 anni di Badelj in viola non sono stati tutti di grande livello, anzi) che umano. Visto che in molti non perdonano l’addio di un anno fa. “Devo riconquistare tutti, è normale che qualche tifoso abbia dei dubbi”, ha ammesso il croato. Voglia di recuperare il tempo perso, e di farsi perdonare. “Fu una scelta sportiva, non di soldi”, ha sottolineato Badelj, che prima della Lazio fu accostato per mesi anche a Milan e Roma. Per tornare ha anche rinunciato a parte dell’ingaggio con i biancocelesti: ha forti motivazioni, e potrà coinvolgere anche i compagni. Giovani e meno giovani. Dalle sue parole è emersa la sincerità di un uomo convinto di essere nel posto giusto, di essere tornato a casa. Da oggi parola al campo, come dev’essere.

ALTRI ACQUISTI. Per una Fiorentina che deve ancora completare la propria ‘rivoluzione’. In mezzo al campo Pradè e Barone non si fermeranno a Badelj. Piacciono Berge del Genk, Demme del Lipsia e Rongier del Nantes: obiettivi reali, trattative che vanno avanti, ruoli e caratteristiche diverse. Oltre 20 milioni la richiesta per il ’98 norvegese, una decina per l’italo-tedesco, 13-15 per il francese. Per tutti, però, l’impressione è che si debba aspettare giovedì 8 agosto, data di termine del mercato in entrata in Premier League. E con le inglesi fuori dai giochi, le cifre saranno destinate ad abbassarsi. Una data, tra l’altro, molto vicina a quella del 10 agosto ribadita come ‘svolta’ per le entrate nel mercato viola.

ASSE CON L’INTER. In mezzo da tenere ancora in considerazione l’idea Borja Valero, per completare il reparto magari negli ultimi giorni di mercato. Con l’Inter i contatti sono fitti, sono passati da Nainggolan (poi andato al Cagliari per una scelta di cuore) e proseguiranno per Biraghi e Politano. L’esterno alto non è ritenuto incedibile da Conte, anzi: dopo un’annata comunque positiva, potrebbe lasciare Milano. E per la Fiorentina sarebbe un bell’innesto di qualità per il tridente offensivo. Per il terzino viola invece l’interesse nerazzurro prosegue da tempo. Conte sta valutando Dalbert, ha bocciato Perisic per il ruolo a tutta fascia nel 3-5-2: nelle prossime settimane potrebbe arrivare un’offensiva, anche perché Biraghi – cresciuto nel vivaio interista – rientrerebbe nelle liste europee e del campionato.

IN BILICO. Tra l’altro, lo stesso Pradè è stato preciso: “Della squadra della scorsa stagione, in campo nella nuova Fiorentina ci saranno 2-3 giocatori”. Parole passate in secondo piano ma che rivelano idee precise: con Pezzella e Milenkovic destinati a formare la coppia di centrali, e Chiesa confermatissimo davanti, va da sé che le posizioni dello stesso Biraghi, ma anche di Benassi e Simeone risultino meno salde. Con il Cholito che, dopo le richieste da oltre 30 milioni di un anno fa, adesso fa fatica a trovare destinazione e ad oggi non ha fatto registrare richieste da 10-12 milioni (cifra che farebbe andare praticamente in pari la Fiorentina considerando l’ammortamento). L’argentino piace al Cagliari, può avere richieste dall’estero nell’ultima parte di mercato (si fa il nome del Monaco), ma alla fine è probabile che parta in prestito con diritto di riscatto (ed eventuale controriscatto). Con la sua cessione, arriverà l’attaccante da doppia cifra di gol. Da inserire insieme al duttile Boateng nel reparto offensivo viola.

IN USCITA. Sul fronte uscite, l’ultima cessione è quella di Saponara al Genoa. Prestito con diritto di riscatto fissato a circa 4 milioni, risparmio del milione di ingaggio netto all’anno. Con la speranza, a fine stagione, di poter piazzare a titolo definitivo un giocatore pagato 10 milioni. Ad oggi, oltre ai prestiti non rinnovati per Gerson, Edimilson, Mirallas, Pjaca e Muriel, in aggiunta al giovane Gillekens, sono stati venduti diciannove giocatori: Veretout, Vitor Hugo, Laurini e Norgaard le cessioni più remunerative, mentre sono stati venduti a zero Baez e Zanon e dati in prestito Lafont, Hancko, Graiciar, Meli, Lakti, Longo, Mosti, Trovato, Zekhnini, Ghidotti, Zinfollino e Bigica jr (oltre a Saponara).
Tanti ancora da vendere: Cristoforo, Dabo, Eysseric, più Thereau che però è destinato a restare a Firenze fino a fine contratto (un anno a 700 mila euro) e Rasmussen destinato ad andare in prestito. In aggiunta tanti giovani (alcuni non giovanissimi), come Gori, Bangu, Marozzi, Hristov, Schetino, altri ex Primavera o ‘fuori quota’ come Maganjic, Hanuljak, Illanes, Baroni. Oltre ai sopracitati ‘big’ che potrebbero alla fine partire, come Simeone o Biraghi. Insomma, il lavoro da fare in uscita è ancora lungo. Ma il mercato in entrata è pronto ad entrare nel vivo. Si avvicina la data del 10 agosto, soprattutto si avvicina l’esordio ufficiale in Coppa Italia. E ancor di più, nel mirino, c’è un avvio di campionato a dir poco complicato. Napoli, Genoa, Juve, Atalanta, Samp e Milan: serve arrivare pronti.

165
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
LUK66
Ospite
LUK66

FIN ORA SIAMO 8 10 POSTO SULLA CARTA.
CON UN ALTRI 2 3 GIOCATORI DI LIVELLO POSSIAMO DIRE LA NOSTRA.
MA DI LIVELLO NON VUOL DIRE BOATENG O BORCA VALERO O BADEJI PER CAPIRCI.
ALTRIMETI CI TENIAMO QUELLO CHE ABBIAMO..
SALUTI

Juvemelma
Ospite
Juvemelma

Sogni… tu sogni

Jack64
Member
jack64

allucinante definire regista Badelj

tomcat
Ospite
tomcat

Perche’ vi farebbe schifo Borja nella rosa, non da titolare, ma da giocatore per 30-40 minuti? Vi va bene Badelj che correva 10 volte meno di Borja, senza fare lanci lontani e precisi come faceva Pizarro? Siete incontentabili, forse nemmeno Modric o Fabregas vi andrebbe bene, senza parlare di Iniesta…

nicola
Ospite
nicola

non capisco quella data 10 agosto qualcuno gentilmente mi illumina sulla motivazione

Pratomagno Viola
Ospite
Pratomagno Viola

Vuol dire chiusura mercato in-out in Inghilterra e quindi la possibilità di fare abbassare i prezzi di certi giocatori che non potranno più andare in Premier (quest’anno).

leolex
Ospite
leolex

Lemac, Dario, i Sassaretti, Biascia intingoli, Massimo 22, Claudio 1, Juvemelma, praticamente i soliti nickname, chiaramente tifosi di altre squadre che puntualmente scrivono su questo sito per fomentare dissidi e quindi irritare noi tifosi, ma perchè continuate a rompere i co….i ?? Ormai siete carta conosciuta. Siete anche noiosi perchè ripetete sempre le stesse cose………..Ma non vi siete stancati? Vi sentite così gratificati dopo aver scritto delle cose demenziali per le quali meritate solo pollici giù? Ripeto la proposta: facciamo finta che non esistono, non li rispondiamo perchè non meritano nessuna risposta. Così possiamo conversare e confrontarci solo tra noi… Leggi altro »

LEMAC
Ospite
LEMAC

La cosa strana e veramente comica è che tutti quelli i quali condannano l’operato di Corvino e quindi dei Della Valle, sono gli stessi che l’anno scorso tessevano le doti dei foulardati e di Corvino stesso. La maggior parte parlavano anche di squdra da EuropaLeague. Chi non capiva ovviamente…. Gerson, Mirallas, Edimilson, Pjaca venivano considerati ottimi acquisti, ora sono delle ciofeche! Quest’anno la storia si ripete, ma con altri soggetti. Allo stesso modo infatti vengono esaltati i programmi di Pradè e Barone e due brodi pagati un’inezia, rispettivamente scarti di Lazio e Sassuolo vengono portati alle stelle per aver fatto… Leggi altro »

Milan51
Tifoso
Aldo the Hammer

Condivido

claudio
Ospite
claudio

ma la partita di coppa italia sarà data in TV?

Lorenzo
Ospite
Lorenzo

magari ci deluderanno ma a me questi personaggi per il momento mi gasano !

arriveranno anche gli acquisti , non ho dubbi !

stasera , dopo 5 anni vado a fare l’abbonamento !!

forza joe barone Firenze è CON TE !!

FORZA VIOLA

Cristina Viola
Ospite
Cristina Viola

Bravo per l’abbonamento…io invece rifatto…sono 23 anni consecutivi che lo faccio……con quadi tutte le trasferte comprese quelle all’estero quando ci andavamo.
Io nonostante tutto no ho mai smesso di avere passione perché nessuno potrà mai togliermela

onsag
Ospite
onsag

Brava Cristina! Se la passione non te l’hanno tolta nemmeno questi
ultimi anni di inconcepibile “nulla”, allora sei un vero cuore viola!

Giulianoviola1950
Tifoso
Giulianoviola1950

E questo è il vero tifo viola !!! E non commercialisti, detrattori, e quant’ altro, che si avvalgono di un loro personale diritto di esprimere giudizi in nome di chissà quale democrazia !!! La Fiorentina si ama e non si discute !!! I discorsi su questa o quella dirigenza devono essere molto, ma molto molto marginali , e basta !!! FORZA VIOLAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA !!!

onsag
Ospite
onsag

Se si leggono i nomi dei giocatori “rastrellati” da Corvino e Frejtas con l’avallo di Cognigni è facile rendersi conto che il destino di questa squadra sarebbe stato la serie B, ove fosse restato il circo equestre dei foulardati. Si capisce anche perchè la partenza di Badelj e la volontà di cambiar aria di Chiesa fossero questioni di soldi, ma anche di totale assenza di ambizioni sportive. La nuova proprietà e la nuova dirigenza si sono trovate davanti a questo tsunami e devono ricostruire una squadra in due mesi. Pretendere da loro celerità ed efficacia mi sembra un atteggiamento da… Leggi altro »

pinco
Ospite
pinco

concordo al 100%. La situazione trovata è stata un casino.
ma mancano 18 giorni all’inizio del campionato. Montella deve dare il tempo ai giocatori di imparare i suoi schiemi. penso che l’acquisto di badeij vada in questo senso.

Milan51
Tifoso
Aldo the Hammer

Dico forse delle fesserie o sono cose note ed arcinote ? Montella non poteva neanche sbagliare a Milano ma solo con Ringhio la gente ha cominciato a sorridere al Meazza… O forse certe brutte figure, certi calci in culo li ho visti solo io?

michiamanqueglialtri
Ospite
michiamanqueglialtri

Ma se contate anche Zinfollino e Bigica jr non si finisce più… Altro che 70 sotto contratto, diventano 200

Cla
Ospite
Cla

Io la vedo diversamente. Badelij è andato via perchè la fiorentina faceva schifo con una dirigenza che non importava un tubo della squadra e un Corvino che prendeva giocatori a caso. A fatto bene ad andarsene, infatti la fiorentina ha fatto cosi tanto schifo che si è salvata all’ultima giornata. Perchè qua mi pare che tutti si stanno dimenticando da dove partiamo. Il Pre Commisso era una squadra destinata alla B, cosa che abbiamo sfiorato quest’anno, salvandoci all’ultima giornata. Badelij visto anche il fallimento a Roma, e che TUTTO è cambiato nella fiorentina, può tornare come titolare (quindi è contento… Leggi altro »

biascia intingoli
Ospite
biascia intingoli

dove li vendi i libri che scrivi?

no perchè a fantasia sei bravo, mi piacerebbe leggere i tuoi lavori…….

fffrank
Ospite
fffrank

e ti basta la pimpa a te vai. ci sono tanti colori e poche parole non dovresti avere problemi

Alessandro_Toscana
Tifoso
Alessandro_Toscana

Ciao biascica mostri, ha detto la vertà, tu invece dicci, che sapore ha la pelle di Corvino e Gnigni?

Marco77
Ospite
Marco77

Totalmente d’accordo

MArio Viola
Ospite
MArio Viola

Finalmente qualcuno che scrive qualcosa di buon senso.
Concordo al 100%

Milan51
Tifoso
Aldo the Hammer

I sogni sono gratis…

Articolo precedenteLa giornata viola: il riassunto
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI