Serie A, il Frosinone dura 80′, poi la Juve sfonda con CR7 e Bernardeschi

50



I ciociari difendono bene per 80′ di gioco, ma alla fine Cristiano Ronaldo regala i tre punti alla Juventus

Ci ha provato per tutta la partita il Frosinone ad asserragliarsi davanti alla propria porta, ma alla fine la Juventus è riuscita a sfondare il muro giallo dei ciociari. Il Frosinone, infatti, ha retto per 80′ l’urto dei bianconeri, salvo poi venire battuta da Cristiano Ronaldo al minuto 81. Nei minuti di recupero, con i padroni di casa sbilanciati alla ricerca di una rimonta, arriva anche la rete dell’ex viola Bernardeschi che fissa il risultato sullo 0-2.

50
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Biliapolis
Tifoso
biliapolis

Se giochi contro la Giuve, giochi contro 18: 14 giocatori, arbitro, 2 segnalinee e l’addetto al VAR.

Biliapolis
Tifoso
biliapolis

Il fatto è questo, alla Giuve appena ti toccano ti danno subito il fallo a favore, alla Fiorentina no, questa è la sudditanza degli arbitri nei confronti delle ‘potenti’ e cito in ordine Giuve, Bilan, Inda, Napuli e romane varie

Lorenzo
Ospite
Lorenzo

Aah!! Ma quella di ieri sera era una partita di calcio? Pensavo fosse un allenamento attacco contro difesa…

PURPLEHEART,VIAREGGIO
Ospite
PURPLEHEART,VIAREGGIO

Ho visto l’ultimo quarto d’ora del primo tempo e tutto il secondo….gestione dei falli assurda…. ogni tocco dei difensori e/centrocampisti del Frosinone era fallo…. falli molto più netti dei rubentini lasciati andare…. in questa ottica…. Non fossero riusciti a fare gol da soli…. ci avrebbero pensato i “soliti noti” ad indirizzare la partita…..a volte bastano due tre punizioni a favore per dare morale e consapevolezza…. cosa che al Frosinone è stata sistematicamente negata….. il sistema lo sà bene…. questo…per quanto riguarda Bernardeschi….. aspettate la fine del campionato vai….poi lo voglio vedere il fenomeno….anzi la fenomena….

Fake taxi
Ospite
Fake taxi

Il fatto è che era nostro e ci girano parecchio perché se fosse ancora qui saremmo QUASI galacticos… Quasi!!!!!

buridano
Ospite
buridano

sul gol dei rubiani c’erano due in fuori gioco

Lele
Ospite
Lele

Ho visto il secondo tempo, non mi è sembrata una partita di calcio, pareva più un allenamento. Ai vertici del calcio italiano piace così? Ok, allora andiamo avanti così.

Pippo
Ospite
Pippo

Bernardeschi ha un sinistro educato e potente,una bella corsa, e a Torino hanno lavorato, e di molto, anche sul fisico tanto che la sua azione e’ più rapida di qualche tempo fa.e questa azione e’ una sola: rientrare da destra sul sinistro e cambiare gioco sulla estrema destra o liberarsi per il tiro perché l’omo in dribbling non lo salta e non lo salterà mai ma ci va a sbattere contro 10volte su 10.a Firenze, quindi, gli serviva un metro di spazio per liberare il tiro ed era troppo mentre a Torino stante anche la assenza di raddoppi per la… Leggi altro »

Potini
Tifoso
Potini

Facile lavorare sul fisico a Torino: li bombardano di medicine al limite del legale, vedi Del Piero che da nano da giardino era diventato un gladiatorino.

berlioz
Ospite
berlioz

Infatti,, a Torino deve essere tornato a lavorare qualche “discepolo” di Agricola….

Ponzio
Tifoso
Famed Member

Fatela finita sulle quotazioni: per 40 è regalato, 40 erano pochi o molti; conta la volontà del procuratore di andare a rinnovare o meno l’ingaggio e la durata del contratto. Se Berna non rinnova con la Fiorentina, non prendi nemmeno 10. Voleva andare via e non avrebbe mai rinnovato, per cui lo perdevi e lo facevi “giocare alla meno”. Non abbiamo una Società che vuole ingaggiare questi piani

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

Giusto. È scontato

Pacco dono
Ospite
Pacco dono

Berna sta andando alla grande, è stato il migliore contro il Valencia, molto bene anche ieri.

vecchiagurdia64
Ospite
vecchiagurdia64

e chi se ne ***** di bernardesca

Articolo precedenteLa giornata viola, il riassunto
Articolo successivoCresce bene la Fiorentina: terzo posto, miglior difesa e secondo attacco non sono frutto del caso. Firenze e i tifosi piedi per terra ma sognano, e ora l’esame Inter
CONDIVIDI