Serie A, la Lazio vince in rimonta con l’Empoli

9



Nell’anticipo delle 20.45 della venticinquesima giornata di Serie A la Lazio sconfigge l’Empoli al Castellani 1-2. Dopo essere andata sotto al 67′ per il gol di Krunic, Immobile prima (67′) e Keita poi (80′) ribaltano il risultato e regalano ai biancocelesti una vittoria importantissima per la corsa all’Europa.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Stefano
Ospite
Member

È vero che noi avemmo un po’ di fortuna ad Empoli,ma passammo molto più facilmente della Lazio. Loro hanno avuto il merito di pareggiare dopo un minuto lo svantaggio,altrimenti non la vincevano questa partita. Comunque è altrettanto vero che dietro sono migliori di noi. Ma soltanto dietro,perché a centrocampo ed in attacco non ci sono superiori.

Tresantiviola
Ospite
Member

Visto la partita ed è molto difficile inseguire un posto per l’E.L. perché se l’Atalanta quest’anno ha trovato l’annata particolare gli gira tutto per il meglio e si trova in posizioni a lei non usuali di classifica, la Lazio vista stasera in confronto alla Fiorentina oltre ad non avere impegni di coppa ha una rosa che soprattutto nei titolari ma anche nei sostituti ha una qualita molto superiore a quella viola ,forse a livello numerico si equivalgono ma sembrerebbero piu loro una squadra attrezzata per affrontare tre competizioni che quella viola ,comunque speriamo di potersela giocare fino alla fine ma le forze in campo non si equivalgono .

1_cliente
Tifoso
Active Member

Settimana enigmistica – Trova le differenze:
LAZIO 2015-2017:
Dopo aver acquistato Sergej Milinković-Savić (10 mil.), hanno venduto Candreva per 22 e con quei soldi hanno preso Immobile (8,5 mil.) e Bastos (6,5)

FIORENTINA 2015-2017:
I della valle hann venduto Savic l’anno scorso (15,5), Alonso quest’anno (27 mil) e si son presentati con Benalouane, Tino Crosta, Konè. Milic, Diks e Dragowski.

L\'Omino di Ferro
Ospite
Member

La differenza sta in quello che non hai scritto … cioé che la Fiorentina aveva un enorme buco di bilancio generato dalla gestione Pradé negli anni in cui la Fiorentina ha provato a fare il salto di qualità (Gomez, Rossi, Ilicic, Richards – un prestito da 5 milioni in un anno – …): per rientrare nei parametri Uefa e non fare la fine dell’Inter che in Europa non ha potuto schierare i migliori, hai dovuto fare questi tipi di mercati per due anni. Dal prossimo anno potremo spendere come prima. La Lazio non ha mai sforato il bilancio con acquisti sopra il loro budget (ed infatti Lotito è criticatissimo).

1_cliente
Tifoso
Active Member

Gomez, Rossi, Ilicic (anno del Signore 2013) non sono stati affatto un regalo dellavalliano, caro mio, ma un “regalo” pagato in 2 anni grazie a quello che non ho scritto (per carità di patria), ossia:
* 30 mil. di Jovetic al City (26+4 bonus)
* 30 mil. di Cuadrado al Chelsea
* 15 mil. Ljajic alla Roma (11+4 bonus)
* quasi 20 risparmiati mandando in scadenza Pizarro, Vargas, Pasqual & co.
Ora, questa scusa del “buco di bilancio” (son passati 4 anni e siamo nel 5) ha stufato da un pezzo, visto che è ampiamente dimostrato che dal 2013 in qua sono stati introitati oltre 100 mil. dalle vendite, abbassato di decine il monte ingaggi, depauperata tecnicamente la squadra e – senza i 2 ragazzi trovati dalla Primavera – avremmo pure 10-15 pt in meno.

PecosBill
Ospite
Member

Hai dimenticato nella “lista dei guadagni” i 26 milioni di Alonso e gli 8 di Savic (più Suarez, dal quale, poi, hanno ricavato altri milioni. 😂

Roberto Como
Ospite
Member

Ma la lazio ha finito di pagare le tasse diluite in 2500 anni che a loro è stato permesso agli esseri umani normali no?

PecosBill
Ospite
Member

Giusto, ma i prescritti non devono però pagare, come fa Lotito, 6 milioni sull’anno a fondo perduto proprio perché, beneficiando di una legge allora in vigore, lui ha comunque SALVATO la Lazio con i suoi SOLDI.
I prescritti cosa hanno fatto? Aspettato che la Viola fallisce e, poi, farsela regalare dal Sindaco di allora.

Francesco
Ospite
Member

Guarda un asino che vola….

wpDiscuz
Articolo precedenteBaggio festeggia i 50 anni ad Amatrice: “Per capire bisogna vedere”
Articolo successivoContro il Milan una finale per l’Europa: partita da non sbagliare assolutamente
CONDIVIDI