Serve un chiarimento su Bernardeschi prima che scoppi un caso. Poi testa, gambe e cuore contro la Roma

    0



    sousa bernardeschiLa trasferta in terra ellenica per la prima gara di Europa League ci ha fatto intravedere dei barlumi di luce in questo inizio di stagione viola. Bene il reparto difensivo che pare aver ritrovato una certa solidità. Interessante la prova di Salcedo. Certo, davanti non avevano l’attacco del Barcellona o del Real Madrid ma la grinta e la compattezza mostrata tranquillizzano. Soprattutto in vista della sfida di domani sera contro la Roma. Oltre a questo, la partita contro il Paok Salonicco ha dimostrato come si possa giocare con due punte, dove la coppia Babacar-Kalinic ha offerto spunti interessanti. In particolare, si è capito, una volta di più, come il senegalese riesca ad offrire il meglio con un altro attaccante vicino.

    In tutto questo, hanno spiazzato un po’ le parole nel post gara di Paulo Sousa riguardo a Bernardeschi. Dopo che l’anno passato il talento di Carrara era emerso proprio grazie all’abnegazione, allo spirito di sacrificio e alla capacità di mettersi a disposizione della squadra è arrivata la frecciata del tecnico. Chissà che qualche insofferenza di troppo sul ruolo che il numero 10 non sente suo abbia fatto innervosire l’allenatore. Dopo le varie interpretazioni, oggi il tecnico portoghese chiarirà meglio. Auguriamoci che il ‘caso’ venga chiuso subito e che Bernardeschi si metta a lavorare sodo dimostrando che ha sbagliato chi lo ha giudicato in confusione. Senza dimenticare il patrimonio che rappresenta questo calciatore per la Fiorentina. Non solo a livello economico. La stagione è appena agli inizi e c’è bisogno dell’apporto di tutti.

    Domani sera al Franchi arriva la Roma di Spalletti. Sfida dai mille significati e dalle tante rivalità. I giallorossi non sono partiti con il piede giusto. Sarà una partita a scacchi, con mosse da una parte e contromosse dall’altra. Una vittoria da parte della Fiorentina sarebbe una grossa iniezione di fiducia per gli impegni prossimi. Vedremo quali sorprese ci regalerà Paulo Sousa nell’undici iniziale.