Sfrontatezza e coraggio: Pioli se la gioca contro la Lazio. Gara da ex, obiettivo Europa

0



Prima aria d’estate ed è subito tempo di esami. La Fiorentina, in realtà, di sessioni ne ha superate già parecchie in questa stagione, ma la gara di stasera contro la Lazio rappresenta una delle più difficili esami da affrontare. Così scrive il Corriere Fiorentino. Ad ammetterlo lo stesso Pioli, che da un lato non riesce a cancellarsi dalla testa le statistiche del recente 0-0 con la Spal («I numeri dicono che siamo stati i migliori della giornata di serie A su tanti parametri») e dall’altro, proprio con una grande prova dei suoi, spera di dimenticare questo ultimo passaggio a vuoto. «È un esame importante anche se quello che dobbiamo fare noi è arrivarci preparati, servirà una grande prestazione e nelle due gare giocate contro, ci hanno dimostrato il loro valore».

Per battere la Lazio, appunto, servirà una grande Fiorentina. Quella vista con la Spal all’allenatore è piaciuta molto, combattiva e aggressiva. Ed è per questo che Pioli sta pensando proprio di giocarsela con questo spirito, a viso aperto e senza timore: «Abbiamo un modo di giocare che richiede un grande dispendio di energie, ma nonostante questo stiamo bene. Turnover? Qualcosa cambierò, ma poco». E la giusta dose di sfrontatezza e coraggio che può servire in ogni esame tosto, Pioli sembra proprio intenzionato ad utilizzarla.