Shevchenko: “Grande Montella! Ha capito nel 5-2 all’Everton come fermare la Dinamo”

    0



    Montella a kievIl Corriere dello Sport Stadio ha intrvistato in esclusiva Shevchenko, il giorno dopo la gara Dynamo Kyiv-Fiorentina. Questi alcuni passaggi: “E’ stato un confronto nel complesso equilibrato anche se le due squadre hanno giocato un calcio differente. Penso che la Dynamo fosse più nervosa, più tesa. Non mi spiego altrimenti i tanti, troppi errori, anche nelle cose più semplici. Ho visto buona applicazione da parte dei viola. Una formazione molto attenta. In questo c’è sicuramente la mano di Montella. Sono sicurissimo che lui ha studiato davvero bene la Dynamo». Non è una semplice sensazione da allenatore, quella di Sheva, ma una certezza, con un particolare in più: «Credo di sapere anche in quale partita lui abbia capito come disporre la propria squadra per contrastare la Dynamo: quella contro l’Everton, a marzo a Kiev, finita 5-2. Forse la migliore della stagione, perché la squadra, per come l’ha costruita l’allenatore, ha uno spirito offensivo. Ma questo non basta: dipende da quello che ti permettono di fare. E ribadisco, Montella è stato molto bravo». Più di Rebrov, verrebbe da dire? «Serhij è un amico, lo conosco bene. E sono sicuro che non si è già arreso. La qualificazione è aperta. Vero che la Fiorentina parte da un pareggio a lei favorevole. Però la Dynamo adesso conosce meglio il proprio avversario, e Rebrov utilizzerà le maggiori indicazioni che ha. Sarà un’altra grande sfida, a Firenze. Salah?Mi ha davvero sorpreso. Ha potenzialità enormi. Ha giocato trenta minuti fantastici, correndo a razzo, in modo quasi incredibile”.