Siena, Rosseti: “Un onore essere accostato ai viola. Andai via da Firenze a 13 anni…”

    0



    Valerio RossetiValerio Lorenzo Rosseti, giovane attaccante del Siena, ha parlato a Gianlucadimarzio.com raccontando anche del recente interesse viola: “Le voci di mercato fanno sempre piacere. Ho letto i giornali, ho visto i titoli, ma cerco di non pensarci più di tanto. Vivo il presente, giorno per giorno. Ed il mio presente si chiama Siena, una società a cui devo tanto, che mi ha dato la possibilità di poter giocare a calcio ed esprimere le mie qualità. La Fiorentina? Essere accostato al club viola rappresenta un grande onore, un motivo di soddisfazione personale e professionale. Ho iniziato a giocare a calcio proprio a Firenze. Poi quando avevo tredici anni le nostre strade si sono separate. Il futuro? In questo momento non penso al mercato. Il mio futuro è continuare a migliorare, proseguire questo percorso di crescita e centrare la salvezza col Siena”. Rosseti ha infatti iniziato a giocare nella Fiorentina, ma nel 2008 i viola decisero di non puntare più su di lui. “Il mio riferimento? Cavani del Psg – continua Rosseti -. Mi ispiro a lui, perché in area è spietato, ma partecipa molto alla manovra, al gioco della squadra, rientrando a dare un mano ai compagni quando è necessario. Queste caratteristiche sono i miei principi di gioco. La serie B è un campionato molto difficile, nello stesso tempo formativo. Non mi aspettavo nemmeno io di avere un rendimento di questo tipo. Ma ho lavorato tanto e continuerò a farlo perché solo in questo modo si può crescere ed emergere”.