Simeone: “Europa, io ci credo: -3 dal Milan, vinciamo a San Siro. Coppia con Chiesa? Ne riparliamo tra un anno…”

5



Parla così Giovanni Simeone alla Gazzetta dello Sport.

Guarda la classifica. «Abbiamo solo tre punti di ritardo dal Milan. Noi abbiamo perso contro il Sassuolo, i rossoneri in casa contro il Benevento. Capita di sbagliare qualche partita. Potremmo arrivare all’ultima gara di campionato con questa situazione. Potremmo battere il Milan a San Siro e magari conquistare un posto in Europa. Io ci credo. Dobbiamo crederci».

E’ arrivato in doppia cifra di gol. «Quota 10 è una tappa. Ho ancora 4 gare per superare il mio record italiano in campionato che è di 12 centri. Ci proverò».

La rete più bella? «Contro la Roma».

Quella che sogna? «Prima o poi vorrei far gol con un tiro da fuori area. Col Torino ci sono andato vicino. Però sono e sarò per sempre un bomber da area di rigore».

Su Fiorentina-Napoli. «Dovremo ripetere la gara dell’andata. Ricordate? Finì 0-0. Aspettare e ripartire».

Lei e Chiesa siete due grandi talenti e amici ma non formate ancora una coppia d’attacco bene affiatata. «È vero. Possiamo fare di più. Stiamo imparando a conoscerci. Nel prossimo ritiro estivo proveremo a diventare ancora più complici. Abbiamo visto in televisione la classifica delle coppie gol del campionato. Io e Fede non siamo lontanissimi dai primi posti. E non calciamo i rigori. Mi rifaccia questa domanda tra un anno».

Cosa le ha insegnato Pioli? «Sono rimasto colpito dal suo equilibrio. Sa tutto, vede tutto, capisce tutto. E ha una freddezza straordinaria nei momenti difficili».

La Fiorentina vuole crescere. «La tragedia di Astori ha creato un corpo unico tra città, dirigenza e squadra. Questo è il segreto per tornare ad alti livelli. La base tecnica è già importante».

5
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Chiesa e Simeone non formeranno mai una coppia affiatata perchè l’argentino ha bisogno di un attaccante potente al suo fianco, come quando ha dimostrato nel Genoa giocando al fianco di Pavoletti. Venduto lui, poi si ritrovato orfano e in affanno, più o meno come in quest’anno.

Bresciano Viola
Ospite
Bresciano Viola

Sei un bidone raccomandato e basta…

Lazzard
Ospite
Lazzard

Per essere un “bomber” autodichiarato come minimo devi arrivare a 15-20 gol a stagione.. poi si vede… motivo per cui anche.. siamo li in classifica.

Tano
Ospite
Tano

Penso che intendesse come posizione in campo non come stile..lo stile è di un terzino a tutta fascia

Alessandro
Ospite
Alessandro

Tutto vero quel che dici ma è ancora giovane . L’anno prossimo sarà la vera prova dela 9

Articolo precedenteGiuntoli sfida Corvino, il derby dei ds. Nuovo sondaggio per Chiesa
Articolo successivoAndrea Della Valle sarà allo stadio: insieme alla squadra per Fiorentina-Napoli
CONDIVIDI