Simeone ha… il ben di testa: tre ‘incornate’ vincenti, ed è il più basso tra gli specialisti

3



Tra i colpitori di testa è il più piccolo all’anagrafe, quattro mesi più giovane di Bryan Cristante, il centrocampista dell’Atalanta pure lui classe ’95 autore di tre “incornate”, e pure…. di statura. Giovanni Simeone, l’ariete della Fiorentina, batte tutti: soltanto 179 centimetri e primato, in condivisione con Icardi, Inglese e, appunto, Cristante, di reti realizzate di testa. L’italiano del Chievo, con Cristante, è il più alto, 186 centimetri, seguito a ruota da Icardi, 181. Ha segnato di testa contro il Chievo dopo appena sei minuti, poi si è ripetuto contro la Roma al Franchi. Suo il momentaneo 2-2 surclassato nella ripresa da Manolas e Perotti. Contro il Sassuolo, domenica scorsa, da manuale lo stacco aereo e pure la torsione, sul cross di Laurini. Così scrive Il Corriere dello Sport – Stadio.

Ora c’è da trovare il feeling anche con Biraghi, che fin qui ha servito oltre 40 cross su azione: 6° nella specialità in Serie A. A Firenze, di arieti, ce ne sono stati diversi negli ultimi anni: da Riganò a Gilardino, fino a Toni. Per Simeone fisico molto diverso, ma stessa forza di testa.

3
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
I\'SSIMO
Ospite
I\'SSIMO

Ripigliatevi. ICARDI 1,81………

marco mugello
Ospite
marco mugello

Vero, ha una percentuale di realizzazione di testa sorprendente, e con tiri di grande difficoltà….. però solo se è libero e non marcato stretto, se no non la becca mai… ha sempre segnato col difensore più vicino a tre metri…per me va servito nel vuoto, non dove è, ma dove può arrivare prima degli altri con uno scatto bruciante, anche perchè è bravo a coordinarsi in acrobazia..

Aristarco Scannabue
Ospite
Aristarco Scannabue

Analisi perfetta. Facendo un paragone con Babacar ho fatto notare più volte che Simeone è assolutamente inutile di testa nella nostra fase difensiva dove dovrebbe saltare più o meno da fermo e soprattutto in contrasto con un avversario. Situazione che, con le ovvie differenze, abbiamo vissuto con Gonzalo Rodriguez, molto efficiente nella fase offensiva e piuttosto carente in quella difensiva nonostante si trattasse di un difensore.

Articolo precedenteLa Via sblocca lo stadio. Nardella: “Mi auguro ci sia prontezza dalla Fiorentina”
Articolo successivoMaggio: “Torniamo a vincere contro la Fiorentina. Dobbiamo sbloccarci mentalmente”
CONDIVIDI