Simeone sfida Icardi a San Siro: duello tra argentini per l’Europa

1



Il Cholito sfida Mauro, dopo il duello a distanza in Nazionale. L’interista è ancora a secco in campionato.

Giovanni Simeone, due reti e un assist in questo avvio di stagione, vuole provare a scrivere una nuova pagina di storia. Contro l’Inter, al Franchi, lo scorso gennaio, nella prima gara del 2018, in pieno recupero firmò la zampata d’autore, su assist di Eysseric per il pari della Fiorentina. C’è ora una sfida tutta argentina a stimolarlo, lui che la prima convocazione l’ha strappata dal ct ad interim Scaloni i primi del mese: di fronte si ritroverà a San Siro Icardi, uno che da sempre Gio considera tra i centravanti più forti del suo Paese, ma che in campionato, dopo 314 minuti giocati e un assist inventato, ancora è digiuno di reti. Così scrive Il Corriere dello Sport – Stadio.

Simeone vuole ritrovare la vittoria in trasferta, tornare a festeggiarla con compagni e tifosi già che a Marassi con la Samp, alla fine, è arrivato solo un pari. È pronto a mettere i panni del giustiziere pur di trascinare la sua squadra il più in alto possibile, magari davvero in quell’Europa in cui tanto sogna di esordire. Le competizioni internazionali, inutile nasconderlo, sono il suo sogno nemmeno poi tanto nascosto.

1
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
geronimo
Ospite
geronimo

Simeone inutile nasconderselo, non è un centravanti vero. Non fa e non farà mai reparto, non ha il fisico nè la capacità tecnica per catalizzare le difese avversarie, è una buona punta, ma niente di paragonabile ad Icardi, Higuain, e agli altri Argentini attuali e “passati” comunque i suoi gol li farà e se la squadra pian piano si assesta sarà come anno molto utile, ma per fare il salto occorre che Chiesa vada in doppia cifra e Pjaca idem. Guardiamo intanto partita dopo partita come si va, ma a Simeone vedremo sempre sbagliare palloni apparentemente facili e segnare anche… Leggi altro »

Articolo precedenteGrande Chiesa, Firenze sogna. Fede come Baggio, l’amore di una città
Articolo successivoVerso San Siro: due dubbi per Pioli, Hancko insidia Biraghi
CONDIVIDI