Simeone: “Sogno la Nazionale e sto molto bene a Firenze. Contento di aver conosciuto Astori”

34



Giovanni Simeone ospite su Canale 5 nel post partita di Real Madrid-Bayern Monaco ha parlato della Fiorentina e non solo: “Sono molto contento di aver fatto tre gol in una partita così importante sia per la Fiorentina che per il campionato. Io devo solo pensare a continuare a lavorare poi se arriveranno Europa o Champions tanto meglio”.

Com’è venuta fuori la grande prestazione di domenica?
“Le motivazioni sono sempre maggiori in queste partite così importanti. In queste occasioni hai la possibilità di metterti in mostra e sono molto contento di aver segnato tre gol molto importanti per la squadra”.

Pensi che riuscirai ad essere attaccante dell’Argentina ai Mondiali del 2022?
“Credo che sia presto per dirlo. Io lavoro tantissimo per arrivare un giorno a giocare in Nazionale, spero che sia preso ma ancora francamente c’è tempo per pensare al 2022”.

Chi è il tuo attaccante argentino preferito in questo momento?
“Oggi Aguero o Higuain possono essere i titolari dell’Argentina. Si trovano entrambi molto bene con Messi e Di Maria. Loro due sono gli attaccanti migliori per il Mondiale”.

Il Milan cerca un attaccante, che dici?
“Sto molto bene a Firenze e devo pensare a stare qui. Sono molto contento della città, dei tifosi e di tutti quelli che lavorano intorno alla Fiorentina. E’ stato un anno molto duro per noi e ci stiamo regalando delle belle soddisfazioni in queste ultime giornate. Real Madrid? Io sono sempre stato tifoso dell’Atletico e quel club ci ha dato molto”.

A distanza di qualche settimana che cosa senti ripensando a Davide Astori?
“Siamo ancora in un momento difficile perché ogni volta che stiamo insieme lui non c’è. Quando entriamo nello spogliatoio vediamo la sua maglia. Dall’altra parte me per è stato molto bello aver potuto conoscere una persona come Davide. Dopo le partite pensavamo a come migliorare, era un ragazzo sempre positivo. Sono contento di aver conosciuto una persona così”

34
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
FABIO
Ospite
FABIO

Carissimo Giovanni Simeone come x il tuo collega Bernardeschi quando vi rivolgete a Davide usate il tempo presente perché Lui è vivo più che mai, vi segue sempre tutti pari passo x consigliarvi e correggere le vostre insicurezze lapalissiane, anche se voi non lo vedete non vuol dire appunto che non ci sia, per quanto riguarda i vostri padroni e tifosi Davide direbbe di essere più rispettosi ( vedasi la città di Napoli ) che ha sofferto molto appunto x la dipartita del bellissimo capitano forse di + di voi fiorentini e trattarli con frasari sconci e scurrili non va… Leggi altro »

Richimemphis
Ospite
Richimemphis

Vaia te e il politicamente corretto. Il tifo esiste perché esistono gli sfottò, gli striscioni e anche i cori offensivi, tra l’altro intonati anche dai napoletani. Per il resto firenze ha sempre avuto una tifoseria calda ma corretta. I moralismi falli da un’altra parte e lascia stare astori, ricordare non vuol dire strumentalizzare!!

Fabio
Ospite
Fabio

Vaia te una beata mazza il tifo esiste caro “Signore” ma si può’ farlo senza essere offensivi contro una città e Napoli non ha mai scritto volgarità oscene contro Firenze: i moralismi li faccio eccome e Davide che sarebbe d’accordo con me vomiterebbe e si contorcerebbe ad avere tifosi come il signor”richimemphis” impari l’educazione e legga i libri di Henry Scott Holland e Rosemary Altea e si faccia una cultura ……. Ignorante

marco - pistoia
Ospite
marco - pistoia

Secondo me, oltre alla quantità (già 13 reti stagionali, a 3 giornate dalla fine, per un attaccante giovane, alla prima esperienza in viola, non è male), occorre anche analizzare la qualità delle reti. Il Cholito ha segnato quasi tutti goal decisivi, spesso di pregievole fattura e 6 delle 13 reti le ha segnate a Inter (decisiva), Milan (decisiva), Roma e Napoli (decisive), segno evidente che la stoffa il ragazzo ce l’ha eccome.

Marius
Ospite
Marius

Il tuo concetto di decisivo cozza con il mio. ma va bene lo stesso. Il ragazzo ha stoffa.

Per la precisione:

Roma – Fiorentina (2-0, Simeone segna il secondo gol, che quindi non è decisivo),

Fiorentina – Napoli (3-0 Simeone segna un gol decisivo e poi altri due tanto per gradire, visto che non avrebbero cambiato il risultato)

Quindi, solo 3 delle reti segnate da Simeone alle grandi squadre sono state decisive.

Fragole e Sangue
Ospite
Fragole e Sangue

Il secondo goal della Roma ed il secondo del Napoli non lo sono? ….ahahahah… Esci, Marius: vai a fare una passeggiatina… Divertiti…

marco
Ospite
marco

il ragazzo la stoffa ce l’ha ma è troppo discontinuo e umorale, non mi puoi fare tre gol al napoli e poi sbagliarne altrettanti la settimana dopo.
però ha ancora tanti margini di miglioramento, io ci credo

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Siamo passati dal bidonismo al criticismo. Meglio che niente, ma questo giocatore diventerà grande, fatevene una ragione!

fra diavolo
Ospite
fra diavolo

IL PRIMO ANNO VENNE CRITICATO BATISTUTA ( MOLTA FORZA MA POCA TECNICA DICEVANO IN MOLTI) CHE FRA L’ALTRO ERA NAZIONALE E CAPOCANNONIERE IN COPPA AMERICA.QUINDI NON STUPIAMOCI,LE CRITICHE SONO COMPAGNE DI CARRIERA PER I CALCIATORI E SE SONO COSTRUTTIVE POSSONO PURE AIUTARLI.

Il Pek
Ospite
Il Pek

Di fronte ai goal fatti c’è poco da dire se non fare i complimenti ma da qui a dire che Simeone diventerà una grande punta di acqua ne deve scorrere ancora tanta. Io non ricordo un suo goal da fuori area. Non li fa perchè non ha la forza, non ha la potenza che una prima punta dovrebbe avere. Tecnica approssimativa, fisico che non aiuta alle sportellate, velocità scarsa rappresentano dei limiti evidenti. I goal però li sta facendo e zittisce tutti. Visto allora che per caratteristiche fisico-tecniche ricorda un pò sia Borgonovo sia Gilardino, bisognerebbe aiutarlo, nell’interesse generale della… Leggi altro »

Rothbard
Tifoso
Murray Rothbard

In questi casi può esser d’aiuto L’Amaro Medicinale Giuliani

Pek
Tifoso
Il Pek

Lo dicevano anche gli innamorati di Pazzini che a Firenze erano migliaia…

Fragole e Sangue
Ospite
Fragole e Sangue

…lasciamo perdere Pek, per favore. Non facciamo confronti. A Simeone basta la garra per essere superiore di gran lunga. Ma di gran lunga.

macao
Ospite
macao

Hai scritto tanto per dire che per far segnare le punte ci vuole chi è capace di servirle. La scoperta dell’acqua calda! A proposito, nelle prime righe sembrava che tu descrivessi Inzaghi, uno che non aveva fisico nè una gran tecnica nè il tiro da fuori, ma che segnava, che poi è l’unica cosa che una punta deve fare.

Speedy gonzales
Ospite
Speedy gonzales

Velocità scarsa ??????????????????????non sei lucido!!!!!!!

poerannoi
Ospite
poerannoi

ora che dopo i tre goal sia diventato anche veloce è proprio da ridere.

2-3-08
Ospite
2-3-08

Rispetto ma non condivido la tua disamina. Io sinceramente non capisco perché la dote principale di un centravanti o prima punta che dir si voglia debba essere il tiro da fuori, soluzione tipica dei centrocampisti che s’inseriscono dalle retrovie con la difesa avversaria schierata. In quelle condizioni, un centravanti entra in area per portare via l’uomo o sfruttare un passaggio filtrante, più che chiedere un triangolo e concludere dal limite. Oppure, gioca in velocità sul filo del fuorigioco e punta la porta. Oppure, ancora, fa salire la squadra. Ora tralasciamo il Bati che fa storia a sé, ma io di… Leggi altro »

Pek
Tifoso
Il Pek

E’ giusto che ognuno abbia le proprie idee ci mancherebbe. Di solito un attaccante vero (per me) segna sia da fuori che da dentro l’area. Un attaccante che segna il 98% de goal da dentro l’area ha (sempre secondo me) dei limiti. L’ho paragonato a Borgonovo e Gila perchè entrambi non dei giganti , non granchè tecnici e soprattutto non palleggiatori, segnavano soprattutto da dentro l’area. Per ottenere il massimo da loro dovevi mettergli vicino una forte mezza punta. Ecco la differenza con Bati, Toni o Riganò che reggevano tranquillamente da soli il peso della fase offensiva e della finalizzazione.… Leggi altro »

fra diavolo
Ospite
fra diavolo

francamente le somiglianze con Borgonovo e Gilardino io non le vedo proprio,loro erano i classici centravanti tecnici che sapevano difendere palla giocando spalle alla porta e dialogando nello stretto,facendo poi dell’opportunismo sulla palla vagante una loro arma micidiale.Simeone e’ un centravanti piu’ alla Belotti o alla Paolino Pulici per andare in la’ nel tempo, molti scatti in verticale,buona scelta di tempo,fisico compatto che gli permette di tener botta anche a difensori possenti ( vedi azione con kulibalj)tiro da fuori normale mentre da vicino anticipa il giusto,bene anche nel colpo di testa in anticipo,mentre soffre i duelli aerei in campo aperto… Leggi altro »

Pek
Tifoso
Il Pek

Abbi pazienza ma la memoria forse non ti aiuta. Paolino Pulici era una montagna di muscoli dotata di una potenza esplosiva e di una velocità supersonica e si imponeva fisicamente spesso ai difensori. Pulici aveva scatto e velocità di corsa (infatti spesso giocava esterno con Graziani centravanti) e anche gran tiro da lontano oltre ad essere fortissimo in acrobazia ed agilissimo in area di rigore. Su Simeone: cosa vuol dire poi ” tiro da fuori normale”? Che a stento arriva tra le braccia del portiere come abbiamo visto per tutto questo campionato? Io non ricordo un tiro importante da fuori… Leggi altro »

Kurus
Ospite
Kurus

Il Milan cerca un attaccante…?!?! E Kalinic….???

Simon mago
Ospite
Simon mago

La dirigenza, oltre al mercato, deve pensare ad attuare una buona ed efficace comunicazione. Non importa fare lo striscione come fece il bischeraccio di Vittorio (poi abbiamo visto tutti come è andata a finire), ma mettere a tacere le voci in modo corretto, si. Non basta più rimanere in silenzio, quando qualcuno tenta di destabilizzare il tuo ambiente. A meno che non si riparta un’altra volta da zero, e ad oggi, questa necessità non c’è. Anche x me,che ho quasi sempre difeso questa società, sarebbe impopolare, e autolesionistico….

fffffrrrr
Ospite
fffffrrrr

nazionale, genoa, milan
ma che la finite di rompergli i maroniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

Simon mago
Ospite
Simon mago

Dimenticavo: un suggerimento……lasciamo perdere i programmi mediaset, erano delle cialtronerie già 20/25 anni fa. Come esempio su tutti, basti pensare al pendolino di Maurizio Mosca…..

Matteo Praga
Ospite
Matteo Praga

Mettere ce la mette tutta e per questo non si puo non sostenerlo. Quanto alle qualità mi permetto di dire che ancora sia molto da sgrezzare. L’età è dalla sua parte. Il posto a Firenze non glielo porta via certo nessuno, anche perché NON c’è NESSUNO,,, quindi in bocca al lupo e continua cosi….

Hamrin56
Tifoso
Hamrin 56

Mancini potrebbe offrirgli la nazionale italiana

Ubi50
Tifoso
ubi

ora sogna di segnare un gol a Genoa……!!!!

Jerry_Polemiha
Ospite
Jerry_Polemiha

“Il Milan cerca un attaccante, che dici?”

Ma che razza di domanda è? Che punta a destabilizzare l’uomo e l’ambiente.

gangia81
Ospite
gangia81

E il milan con cosa lo pagherebbe? Coi soldi del monopoli?

onsag
Ospite
onsag

Lasciamolo e lasciatelo tranquillo. Deve mangiare ancora tante pappe per diventare qualcuno. Le qualità ci sono. Vorrei sapere poi che minchia c’incastra la domanda sul Milan. Se, come dice qualcuno, non siamo una rivendita di plusvalenze, perchè questa squadra ha una storia, allora bisogna anche riguadagnare rispetto e credibilità. Come? Con i fatti. Tra poco ci ritroveremo nel vortice dei 400 nomi accostati alla Fiorentina e dei non meno numerosi tentativi per portarci via i pezzi migliori. Siccome questo giochino è diventato stucchevole al limite dello schifo sarei molto grato alla società se quest’anno attuasse una politica di mercato in… Leggi altro »

Matteo Praga
Ospite
Matteo Praga

Purtroppo credo che per una buona parte della cittadinanza che segue la Fiorentina invece le due vittorie con Roma e Napoli siano gia sufficienti per aver “riconquistato l’orgoglio” come alcuni articoli di questi giorni. Da domani si puo ricominciare con le solite farse con le plusvalenze e le pantomime appunto. Per queste persone “il settimo posto è il nostro scudetto”, per loro “tanto non vinci nulla comunque” e soprattutto “Diego ha di meglio a cui pensare”, si vogliono illudere, per dare un senso alla propria fede viola, che veramente questo sia il massimo a cui si puo aspirare e il… Leggi altro »

marco - pistoia
Ospite
marco - pistoia

Dopo questa tua arguta riflessione, poniti però un altro problema, una chiosa finale, un dubbio (per me amletico): esistono veri grandi imprenditori, ovviamente alternativi ai Della Valle, interessati all’acquisto della Fiorentina, a prescindere dai comunicati veri o falsi che siano? Pure io vorrei altro rispetto ai Della Valle, ma esiste questo fantomatico altro? Perchè io alla favola che un potenziale acquirente aspetti di sapere se la società è in vendita o meno, prima di farsi avanti, non ci credo nemmeno un poco.

Matteo Praga
Ospite
Matteo Praga

Non lo sappiamo ne io ne tu. Quindi non rimane altro che ragionare a prescindere dal fatto che vi sia o no, anche perché anche nel caso ipotetico non ve ne fosse un altro cio non giustifica tutto quanto sopra da me espresso comunque. Seguendo il tuo ragionamento, ponendo per assurdo che la Fiorentina non interessi davvero a nessuno (la Red Bull ha investito nel Lipsia e nel Salisburgo, mi permetto quindi di avere qualche dubbio che la Fiorentina e Firenze non possono avere l’appeal neanche di Lipsia o Salisburgo) ma mettiamo per assurdo che non si fosse nessuno al… Leggi altro »

ClaudiodaSasso
Tifoso
claudiodasasso

Onsag, come te non mi sono mai schierato tra pro e contro DV, cercando di essere sempre obiettivo, ma al tempo stesso schierandomi sempre dalla parte della Fiorentina. Sul’intervista a Simeone, ho poco da dire. Canale 5 è un Milan Channel, quindi che faccia una domanda del genere ci sta, ma il ragazzo è, come Chiesa, figlio di ex calciatore che saprà sempre consigliarlo nel migliore dei modi. E, dal mio punto di vista, sia l’uno che l’altro, faranno almeno un’altra, se non due stagioni ancora a Firenze. Dove possono crescere con tranquillità, con la consapevolezza di un loro impiego… Leggi altro »

Articolo precedenteLa giornata viola: il riassunto
Articolo successivoProgramma di oggi: allenamento mattutino in vista della prossima gara
CONDIVIDI