Simeone, un gol per uscire dal tunnel: voglia di conferma

16



Domenica a Reggio Emilia il gol che ha interrotto il lungo digiuno, domani banco di prova per la conferma.

“Il gol per Giovanni è stato importante e in settimana ho avuto segnali in questa direzione. E’ tornato il giocatore voglioso, determinato e combattivo che conosciamo“. Così Stefano Pioli oggi in conferenza stampa ha rilanciato la posizione di Simeone, dopo il lungo digiuno interrotto con il gol che ha aperto la rimonta contro il Sassuolo. Ottocentosettantatré minuti di astinenza, un’enormità per uno come il Cholito che vive per il gol. Anche troppo, con ansia eccessiva che porta poi a frenesia e poca tranquillità. Nel discusso 3-3 di Reggio Emilia, però, la notizia migliore potrebbe essere arrivata proprio per Simeone.

CRISI FINITA? Un gol per uscire dal tunnel, psicologico prima che tecnico. Crisi finita? Con l’Empoli necessaria la risposta. Domenica con il Sassuolo il Cholito era partito in panchina per la 2° volta in stagione, poi è entrato al 55′ al posto di Vlahovic. E dopo 17′ aveva (ri-)trovato la via del gol. Quella che non era riuscito a centrare per dieci lunghissime partite. Un’eternità. Nel mezzo, gare con nessun tiro all’attivo e prestazioni negative, con anche gol piuttosto clamorosi sbagliati da ottima posizione.

CONFRONTO. L’anno scorso, alla prima stagione in viola, Simeone alla 15° giornata aveva segnato 5 gol, con 4 assist. Quasi il doppio rispetto alle 3 reti e 2 assist di questa stagione. L’anno scorso finì poi con 14 gol e 5 assist. Due anni fa, al Genoa, alla 15° giornata aveva segnato 4 volte, senza nessun assist all’attivo. Finì quella stagione con 13 gol e 2 assist totali.

TRIDENTE. Domani, contro l’Empoli, il Cholito ritroverà il posto da titolare al centro dell’attacco. Fiducia da Pioli dopo un gol che può aver allontanato la crisi. Almeno così spera l’argentino, così come l’allenatore e tutto il popolo viola. Al Franchi, fin qui, ha segnato solo alla prima giornata, nella goleada 6-1 contro il Chievo. Sono passati quasi 4 mesi, da quella partita. Con Simeone ci saranno Chiesa e, molto probabilmente, Mirallas. Starà anche a loro fornire palloni buoni al Cholito. Dai gol del 9 argentino, del resto, passano molte possibilità per tentare di uscire dalla crisi.

16
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Fez
Ospite
Fez

Simeone ha corsa, grinta e un discreto colpo di testa.Sarebbe perfetto come terzino destro

Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Un consiglio: arredalo…

Raska.
Member
Raska.

Ci vorrebbe un emiro innamorato di Firenze come David Fisher, al punto da comprarsi la Fiorentina e farla diventare il nuovo PSG. Poi sì che ci divertiremmo…

Bomber
Ospite
Bomber

Con te in panchina non è un tunnel è un pozzo. E comunque Biddeone è scarso.

Compiobbiviola
Ospite
Compiobbiviola

Anche vincendo domani non cambia assolutamente niente:
1:squadra mediocre e soprattutto:
Appena i dv (minuscolo) ci faranno
Il favore di dirci che c…o di intenzioni hanno…..
Giornalai forse e’ l’ora di fare qualche
Domanda seria a questi signori,
Basta lustrare le scarpe ai padroni
Con la lingua

Klimt
Ospite
Klimt

Ringraziamo l’architetto David Fisher, che ha concesso una lunga intervista in esclusiva per i lettori di “La Tua Italia”, e Strelka Institute, che lo ha invitato a tenere una conferenza a Mosca David Fisher, architetto, autore del progetto della celebre Torre Dinamica, a Dubai, fondatore e presidente del Dynamic Architecture Group. La prima domanda riguarda la sua scelta di stabilirsi in Italia. È andato a studiare a Firenze, la culla del Rinascimento, e tuttora centro della tradizione classica nell’arte italiana. Perché ha scelto proprio l’Italia e Firenze? Non esiste al mondo una città più bella di Firenze. E se consideriamo… Leggi altro »

Purple
Ospite
Purple

Grande David Fisher, uno dei più grandi architetti del mondo

Senzaprosciuttosugliocchi
Ospite
Senzaprosciuttosugliocchi

Simeone non sarà un fenomeno ma nemmeno il bidone che si pensa. Fare il centravanti in questa Fiorentina è difficile come vendere ghiaccioli al Polo Nord.

Raska.
Member
Raska.

Un centravanti che cicca sistematicamente la palla quando è solo davanti al portiere tu come lo definiresti, brodo: un filantropo o una pippa leggendaria?

Ruipersempre
Ospite
Ruipersempre

E’ un bidone ma sopratutto non è un centravanti…

Franco
Ospite
Franco

Si! Il tunnel prendilo, ma quello dell’autostrada per toglierti di torno e portati via anche lo spendido allenatore che ti ha tanto coccolato.

Alebg
Ospite
Alebg

Domani segna.. E non gufo..

Sinapsi London
Ospite
Sinapsi London

Questo è forte ragazzi come si sblocca non si ferma più ne fa 22 quest’anno FORZA VIOLA SEMPRE

Japa
Tifoso
Japa

..speriamo,. ma ho i miei dubbi

Raska.
Member
Raska.

AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH! Ma quanti anni hai o meglio, quante diottrie ti servono?

Ruipersempre
Ospite
Ruipersempre

Nemmeno con le mani e a porta vuota…Forse (ma forse) arriverà a 10…Ma ho i miei dubbi…

Articolo precedenteBigica: “Vittoria di platino, ottima partita. Un 2018 bellissimo, ma poteva essere indimenticabile”
Articolo successivoWomen’s show: 6-0 all’Orobica, agganciato il Milan al 1° posto. Clelland capocannoniere
CONDIVIDI