Slancio di ottimismo: la ‘manita’ dà morale a tutto l’ambiente. Attesa per il ritorno dei Della Valle

57



Può una sola vittoria cambiare tutto? Probabilmente no, ma senz’altro può dare quello slancio di ottimismo di cui tutto l’ambiente aveva bisogno. Tutti hanno beneficiato della ‘manita‘ di Verona: Pioli e la squadra possono credere con più convinzione nel lavoro che stanno facendo, ma anche i tifosi si sono svegliati in un lunedì più positivo rispetto agli ultimi mesi difficili. E la proprietà, in questo processo di riavvicinamento, ha recepito il messaggio in maniera positiva.

Una boccata d’ossigeno per tutti, insomma. Andare alla sosta con quello ‘0’ in classifica non era andato giù a nessuno. La squadra è tornata da Verona, al netto della pochezza dell’Hellas, con delle piccole-grandi certezze in più. Lavoro importante fatto in due settimane, giocatori interessanti da dover scoprire. Difficile ancora capire dove si potrà collocare questa Fiorentina: ci vuole ancora tempo ma si sono viste buone cose in tutti i reparti. Come non era una Viola da retrocessione qualche giorno fa, non è da Champions adesso. Ci vuole moderazione, e soprattutto pazienza nelle difficoltà che comunque ci saranno nel prossimo futuro. Come normale che sia. Un gruppo che si sta formando e amalgamando, una squadra che ancora non è squadra al 100%, ma lavora per esserlo il prima possibile. Singoli che hanno dimostrato buone potenzialità.

A centrocampo Veretout ha tenuto il campo e dispensato giocate di qualità e quantità, e (caratteristica non da poco) dimostrato di saper tirare (eccome) dalla distanza. In difesa Pezzella si è confermato pedina solida e in crescita, mentre davanti si è vista l”idea-fantasia‘ di Pioli. Quattro giocatori tra trequartista e punta che si inseriscono, vanno in profondità e tagliano negli spazi. Simeone ha trovato gol e giocate, Thereau si è inserito al meglio e ha fatto vedere quanto può essere importante a livello tattico e non solo. Poi Benassi, un ‘dove lo metto’ che sta crescendo tra le linee, uomo ovunque che può ritagliarsi una nuova carriera a livello tattico. Gil Dias altra individualità interessante, ancora acerbo tatticamente ma, come arma in corso, utile per dare brio e qualità nell’uno contro uno. Infine la conferma Federico Chiesa. La voglia di strafare contro la Samp, a Verona grinta e qualità. E un lungo abbraccio con Pioli, al momento del cambio, che è un po’ la fotografia dello spogliatoio viola.

‘Insieme siamo più forti’, il motto del gruppo, confermato dalle esultanze e dalle facce dei giocatori al Bentegodi. Ora, sabato pomeriggio, il ritorno in quel Franchi che aveva applaudito la squadra tre settimane prima, nonostante la sconfitta. Mentre c’è attesa, nel frattempo, per il ritorno a Firenze di Andrea Della Valle. Il patron viola dovrebbe parlare nel fine settimana, prima di Fiorentina-Bologna. Da capire i punti che vorrà chiarire ADV, sul futuro della famiglia Della Valle (segnali parlano di un riavvicinamento alle questioni viola anche di Diego), della Fiorentina e del progetto nuovo stadio. Del resto, dal famoso ‘passo indietro’ e dal comunicato di messa in vendita, in ballo erano rimasti diversi punti interrogativi.

E attesa, poi, c’è anche sulla reazione dei tifosi al (possibile) riavvicinamento dei Della Valle, e all’eventuale presenza del patron allo stadio per la partita di sabato. Dopo mesi di striscioni, contestazioni e polemiche, e una certa apertura di una parte del tifo organizzato, nei mesi scorsi, sull’eventuale rilancio dei Della Valle. Questioni extra-campo ma importanti per riuscire a cavalcare una bozza di ottimismo dopo settimane difficili. Sul terreno di gioco, invece, spazio al primo trittico della stagione viola. La Fiorentina affronterà infatti sabato il Bologna, poi la Juve a Torino mercoledì 20 settembre e l’Atalanta al Franchi domenica 24. Subito la prova di continuità dopo la bella prestazione di Verona.

57
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Tresantiviola
Ospite
Tresantiviola

Devono tornare solamente se hanno da dire due cose : o che hanno trovato il compratore,e al piu presto la societa verra ceduta o che faranno un rilancio serio per riportare la Fiorentina quanto prima ai livelli di quando c’erano Prandelli o il primo Montella ,se devono venire a fare i soliti discorsi con proclami o promesse che certamente non verranno mantenute ,come ultimamente è sempre successo ,fanno bene a restare dove sono perche se hanno intenzione di continuare così non servono ne alla Fiorentina ne ai tifosi e tantomeno alla città .

ALE68LEBAGNESE
Tifoso

CHE DEVONO MANDAVVI UNA LETTERA A CASA A TUTTI X DIRVI CHE A LORO DELLA FIORENTINA UN GLIENE FREGA NULLA??NO PERCHE’ MI PARE CHE ANCORA UN VUNNABBIA CAPITO UN GRANCHE’…………..

Mario.romano
Member
mario.romano

E’ probabile che sia come dici tu. Non mi sembra però di aver visto la fila dei compratori , soprattutto Fiorentini che volevano comprare la Fiorentina nel momento in cui pubblicamente hanno dichiarato che la società era in vendita. Non speriamo nei cinesi o negli arabi perchè loro comprano il nome di squadre che hanno vinto tutto per riqualificarle e per farci il business. Chi la deve prendere il comune che la iscrive al campionato di terza categoria?

GIULIANO
Ospite
GIULIANO

premesso che in questo momento a differenza dell’estate appena trascorsa sono molto più interessato ai risultati del campo che alle vicende societarie, devo però registrare una breaking news termine ora tanto inflazionato, che afferma che adv causa impegni di lavoro gia presi per il prossimo weekend non sarà a firenze, niente di strano appunto aveva gia programmato in maniera diversa il fine settimana, quindi faccia a faccia rimandato.Detto questo tornando all’aspetto che più mi interessa e cioè finalmente il calcio giocato dopo un’estate di polemiche insopportabili,e faccio il mio personale mea culpa!!!!!!!!!!!!!!!!!, perchè anche io notoriamente calmo e riflessivo, invece… Leggi altro »

zinzo
Ospite
zinzo

AHAHAHAHAHAHAHAH MI Sà CHE PER I LECCAVALLE CI SARà DA ASPETTARE PARECCHIO PER RIVEDERE I SUOI PADRONI !!!!!!!!! DATE RETTA TIRATE FUORI IL BORSELLO METTETELO DAVANTI ALL’INGRESSO DELLA TRIBUNA LASCIATELO LI E ASPETTATE !! VEDRETE COME CORRONO PER PRENDERVI I SOLDI !!!!!!!!!

viola55
Ospite
viola55

I della valle se ne devono andare………..non amano la viola.

Mario.romano
Member
mario.romano

Credo ancora che quella dei DV che volevano vendere la Fiorentina sia stata una provocazione, anche se col tempo prima o poi lo faranno. Ricordiamoci che sono stati offesi pesantemente. Con Sosa poi si era arrivati ad un punto di rottura. L’uscita inoltre dall’Europa ha convinto i più quotati ad andarsene . Da qui la rivoluzione della squadra. Speriamo che Corvino abbia azzeccato gli acquisti e che Pioli ci capisca tanto. Certo un po’ di risultati come quello di Verona potrebbero tranquillizzare tutto l’ambiente e riavvicinare i DV . Speriamo bene

QuasarScandiano
Member
QuasarScandiano

Ora serve una conferma contro il Bologna poi andremo a Torino tranquilli tanto ci manderanno il Tagliavento di turno.

Renna
Ospite
Renna

Non facciamoci ingannare dalle apparenze, la partita è stata vinta perchè siamo passati subito in vantaggio e poi ci hanno regalato il rigore altrimenti era uno 0 a 0 o una vittoria per loro anche se forse di misura, non mi è sembrato avessero in squadra grandi campioni Pazzini apparte

El Uruguayo da Firenze
Ospite
El Uruguayo da Firenze

Te sei vispo!
Se non era rigore, era fallo da ultimo uomo, quindi rosso. Quindi peggio, infatti non ha protestato nessuno.
Ma tifate fiorentina, o che ?
SFV.

Babbo Natale
Ospite
Babbo Natale

Ecco dov’eri finita…torna a casa

ALE68LEBAGNESE
Tifoso

VAI A TIRA’ LA SLITTA VAI LL’E’ MEGLIO

vedova rosicone
Ospite
vedova rosicone

Non viene I trombettieri hanno annunciato il suo non arrivo.

Potini
Tifoso
Potini

Mamma mia che commenti! Oramai i pro ed anti DV più indefessi si sono dati alla polemica spinta, senza quasi uno straccio di contenuti. Da una parte quelli che “tanto si perdono tutte, si va in B, lo stadio implode”, dall’altra quelli che dopo la prima vittoria, invece di essere contenti e realisti, se la prendono contro ogni logica con i loro acerrimi nemici “lenzuolai” i quali, più che essere qui a godere delle nostre sconfitte, erano a Verona a tifare. Poi, in fondo al barile, ci sono quelli che se la ridono da soli: immagino la tristezza di dover… Leggi altro »

ALE68LEBAGNESE
Tifoso

COME DARTI TORTO…….

Articolo precedenteSerie A, il Genoa tira un sospiro di sollievo per Lapadula. Ma c’è la voce Gilardino
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI