Sonetti: “Troppi stranieri in rosa un problema per la Fiorentina, l’Atalanta va seguita”

12



sonetti

Nedo Sonetti, ex allenatore, ha parlato a Lady Radio del momento della Fiorentina e della sfida a Bergamo:”I problemi della Fiorentina sono psicologici ma anche di rosa; troppi stranieri non hanno rapporto di identità con la città di Firenze e non hanno senso di appartenenza. Se non sono validi è meglio puntare sui giocatori del vivaio. L’Atalanta è un modello, non vedo perché la Fiorentina non possa seguire questa strada dei giovani. Corvino? Ci ho lavorato a suo tempo. Per inseguire la strada dei giovani è un maestro, è da sfruttare in pieno”.

12
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Tiziano69
Tifoso
Tiziano69

Caro Nedo, il calcio purtroppo non è più quello di 30 anni fa… giocatori legati alla città????

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Member

La verità è sempre stata impietosa, diciamo una donna orribile che non si vuole mai guardare in faccia, ma per questa volta facciamo dunque un’eccezione: senza l’immigrazione italiana, l’Argentina sarebbe stata una nazione scarsa di talenti. Addirittura senza il contributo italiano non sarebbe nato nemmeno il tango. E siccome si hanno pochi argomenti in proposito, allora lo smemorato di turno, pur di infangare l’italianità, inizia a delirare sull’attaccamento alla maglia viola. Ecco la lista dei calciatori viola per numero di presenze: 429 – Italia Giancarlo Antognoni 389 – Italia Giuseppe Brizi 377 – Italia Claudio Merlo 362 – Svezia Kurt… Leggi altro »

Deyna
Tifoso
Deyna

I primi tre hanno giocato quasi tutta la loro carriera nel periodo in cui erano chiuse le frontiere…Per la legge dei grandi numeri poi è chiaro che si sia determinata questa classifica. Resta il fatto che i peggiori infami della storia recente Viola, salutati sempre come tali dai nostri tifosi, sono Berti, Morfeo, Marco Rossi e Montolivo, tutti italiani, due di vivaio atalantino. Questo dimostra quantomeno che l’italianità non dà nessuna garanzia di attaccamento alla maglia e correttezza. Quanto all’Argentina, i giocatori devono la loro grandezza a quella terra, a quella cultura calcistica, alle infinite partite su piazzette sterrate o… Leggi altro »

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Member

Caro Deyna, ma che fai, insisti? Nell’elenco figurano italiani di ogni epoca! E proprio nella legge dei grandi numeri che trovi le mele marce. Poi ti aggrappi a Maradona, uno che non sarebbe mai passato indenne all’antidoping; uno che per strada ha lasciato tanti figli quanti Gengis Khan; uno che ha avuto anche il coraggio di rinnegarli per poi riconoscerli solo dopo aver perso le battaglie legali; uno che andava a braccetto con la camorra; si tutto questo è possibile grazie al sangre ispanico! Per quanto riguarda il tango è meglio che vai a darti una ripassata sui nomi dei… Leggi altro »

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

Deyna, svitato consapevole o inconsapevole?

Deyna
Tifoso
Deyna

Consapevolissimo.

Frank
Ospite
Frank

mi sa che sei te Gian Aldo a non essere consapevole di non avere un briciolo di ironia dentro

Deyna
Tifoso
Deyna

Berti, Morfeo, Marco Rossi, Montolivo: tutti giovani italiani che hanno dimostrato un grande “rapporto di identità con la città di Firenze e senso di appartenenza”…

Deep Purple
Ospite
Deep Purple

Va seguita sicuramente! se Kurtic all’improvviso è diventato un fuoriclasse significa che hanno molte cose da insegnare!!!

www.casaccaviola.com
Ospite
www.casaccaviola.com

Ma perchè il prossimo anno non puntiamo su sergente di ferro SONETTI ??? …AAAAAaacerco e compro Vecchie Vecchissssime maglie fiorentina ed altre squadre, contattatemi ad [email protected]

Tiziano69
Tifoso
Tiziano69

Veramente “Sergente di ferro” era il soprannome di Bersellini, non di Sonetti…

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

Oh, ma questa è dolce musica per le orecchie di quello svitato di Deyna!

Articolo precedenteNazionale Under 17: convocato il portiere viola Ghidotti
Articolo successivoACF, denuncia contro ignoti per lo striscione contro Della Valle
CONDIVIDI