Sosta di riflessione. Arrivare così alla Partita con l’Atalanta è deleterio. Pioli: “fine di un ciclo”. Ma quale ciclo?

73



Dopo il ko di Cagliari 15 giorni per riflettere sul presente. Ormai il futuro è chiaro. Ma c’è un appuntamento che potrebbe essere storico da preparare al meglio. Ed arrivare a fine aprile con questo atteggiamento sarebbe un disastro

Se solo ci fosse un modo per andare avanti nel tempo ed arrivare direttamente al 24 di Aprile, forse, sarebbe la cosa migliore per tutti. Per Stefano Pioli, perché ormai la sua uscita (dopo la Lazio) l’ha fatta ed i tentativi di fare retromarcia come nel post gara di Cagliari non fanno altro che alimentare l’aria di addio che si respira a fine stagione. Per i Della Valle, che si ritrovano di nuovo in una situazione simile a quella dei Montella, dei Sousa e dei Prandelli. Per la tifoseria che sa benissimo che da qui alla gara con l’Atalanta sarà un susseguirsi di gare senza stimoli e/o motivazioni. Per chi si ritroverà a dover fare mercato con valutazioni economiche, a rischio deprezzamento , e tecniche con diversi punti interrogativi in più del previsto.

Tutti responsabili, sia chiaro. Perché se la Fiorentina si presenta ad una gara di campionato con Norgaard, i Dabo, se schiera i Vitor Hugo e via discorrendo è colpa di chi li ha presi, di chi ha ordinato ridimensionamenti e paletti su ingaggi e spese varie, e di chi li allena e li fa giocare. Tutti, dal primo all’ultimo, dei dipendenti della Fiorentina, sono sul banco degli imputati. Chi più chi meno, tutti hanno le loro responsabilità.  

Ed invece a quella gara di Bergamo, in cui la Fiorentina comunque stanno andando le cose e comunque andranno da oggi a quella sera, si gioca una possibilità storica, ovvero continuare ad inseguire il primo trofeo dell’era Della Valle, mancano ancora 38 giorni. 38 maledetti e lunghissimi giorni. Sfida alla quale la Fiorentina può arrivarci carica, in forma, in armonia, oppure dilaniata da polemiche e fazioni, scarica, e con una testa piena di scorie dovute ad un mese e mezzo di prestazioni pessime.

Parlare poi di ‘fine ciclo’ come ha fatto a Cagliari Stefano Pioli fa quasi sorridere. Quale ciclo? Verrebbe da chiedersiTutto, dal punto di vista comunicativo è stato gestito malissimo. D’altronde anche Massimiliano Allegri, ad esempio, è da tempo in bilico. Ma dopo il ko contro l’Atletico ha più volte detto e ribadito: ‘mio futuro? Non ha senso parlarne adesso’. Era forse troppo difficile farlo anche da queste parti? E dopo una rimonta da manuale come quella contro l’Atletico, la prima cosa che ha fatto è stata riportare tutti alla calma e pensare alla gara col Genoa di campionato che di fatto non conterà nulla. Esattamente come le prossime che attendono la Fiorentina. Che però, con grande probabilità, porteranno ad altre polemiche e discussioni. Perché in fondo Pioli ha anche avuto la chance di fare una decisa marcia indietro, ma alla vigilia della gara di Cagliari non ha parlato in conferenza, perdendo quindi quell’occasione, e dopo uno scempio come quello andato in scena in Sardegna ha fatto pure peggio tornandoci sopra in quella maniera.

Intanto la sosta. Una pausa che permetterà a tutti di fare le proprie valutazioni. Perché così non si può andare avanti fino alla gara di Coppa. Un mese e mezzo di scempi non è accettabile. Per nessuno. Perché i fischi inizierebbero a piovere, ed invece servirebbe arrivare alla gara di Bergamo con armonia, le contestazioni divamperebbero, e tutti i protagonisti in causa ne hanno solo che da rimetterci. Una cosa è sicura: Pioli ha comunque in mano questo gruppo. Lo spogliatoio è unito al massimo con il tecnico. Ma adesso toccherà a tutti dimostrare che è così. Anche se le gare a venire non avranno nulla in palio, ma solo per l’orgoglio e per un hashstag che accompagna ogni post social della Fiorentina: #noisiamofirenze. Anche solo per questo, tutti, devono dare decisamente qualcosa di più rispetto al disastro di Cagliari.

73
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Daniel
Ospite
Daniel

Finché ci saranno 20.000 abbonati a voglia a CICLI e PROGETTI . Meditate gente .

Daniel
Ospite
Daniel

Finché ci sono 20.000 abbonati ……. il CICLO e il PROGETTO continua . Meditate gente , meditate .

Brighton viola o Marco Russo
Ospite
Brighton viola o Marco Russo

come quale ciclo?? il famoso ciclo del progetto

geronimo
Ospite
geronimo

Piolo è un pò imbranato anche nel parlare ……….. sicuramente x ciclo intendeva il triciclo mezzo con il quale trasporta la squadra verso i successi che da 2 anni si sono raggiunti, con questo però c’è da dire che il mezzo è gentilmente ” CONCESSO” dai miliardari fulardati e “SQUALLIDI” a nome DV e dai loro scagnozzi …gnini ecc ecc. con un triciclo a disposizione, guidato da un imbranato cronico il traguardo è CERTO. ALE’ VIOLA

Unoviola
Ospite
Unoviola

Ahahah ah..Gianni Aldo traversi..mi hai sempre fatto ridere a crepapelle. Ora però esageri. Comunque, oggi è domenica è non mi rispondere che c ho da fare.

Marione
Ospite
Marione

Mi chiedo perchè continuate a tracciare qualsiasi tipo di paragone con la Juventus.
Non è quello il nostro habitat, non siamo abilitati da anni luce di differenza di società, storia, allenatore, organico, ecc, ecc,
Ma di quale ciclo parliamo? Ogni due anni nuovo ciclo? Cos’è il ciclo? Quello delle donne? Ridicolo solo parlarne

Maurizio - Viareggio
Ospite
Maurizio - Viareggio

Tutti speriamo in qualcosa di estremamente difficile ovvero andare in finale e vincere la coppa italia, perchè è solo vincendola che salvi la stagione, perchè vinci un trofeo e vai in Europa… con la qualificazione europea si spera che si possa trattenere anche i migliori… guardando i numeri delle 4 semifinaliste siamo la più debole è bene rimanere quindi con i piedi per terra… io penso al dopo invece cioè al prox anno, con un nuovo allenatore in panchina e tutti gli altri al loro posto, con un mercato che sappiamo già sarà ricco di plusvalenze e il tasso tecnico… Leggi altro »

I BISCHERO
Ospite
I BISCHERO

Come ciclo credo intandano quei 4 giorni al mese in cui ddv è indisposto

Alespadari
Tifoso
ale

vi siete accorti che si fa schifo? dei luminari…e c’era gente che parlava di europa che conta…dovreste rileggervi.,si licenzia Pioli e si prova a vincere a bergamo. mi sembra facile..poi se i della valle, l’unico successo calciopoli se ne vanno questa apatia forse finisce

Maurizio milano
Ospite
Maurizio milano

Lo sciagurato Vittorio ( ma c’era a cora il babbo)
Qua do sono a dati in B li ha portati tutti per risalire bati , rui costa, Effenberg ec ec….
SENZA vendere nessuno .
Questo è avete le palle .
Malgrado gli a vigenti che ti ho tirato .
Grazie Vittorio comunque
FORZA VIOLA SEMPRE

emanuele
Ospite
emanuele

Rui arrivò l’anno successivo

Articolo precedenteSerie A, il Bologna passa a Torino 3-2. Nkoulou e Aina salteranno la Fiorentina
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI