Sottil: “Sogno esordio in prima squadra. Con la Primavera vogliamo lottare per arrivare fino in fondo” (VIDEO)

2



Il giocatore della Primavera viola, Riccardo Sottil, ha rilasciato una lunga intervista a Platinum Calcio. Ecco le sue dichiarazioni: “Una vittoria molto importante quella di sabato che ci da morale. Adesso ci aspettano due trasferte importanti e poi una partita fondamentale in casa contro l’Inter. All’inizio di campionato siamo partiti bene, poi ci siamo un po’ persi ma ora ci stiamo riprendendo e con continuità di risultati potremo dire la nostra”.

Lavoro di Bigica? “Il mister è bravo, ci ha dato grinta. Con il lavoro che sta facendo, i risultati si stanno vedendo. Nello spogliatoio si respira una bella aria, siamo motivati”.

Sette reti per ora, quale ti ricordi con più piacere? “L’ultimo con il Sassuolo molto bella, come importanza quello contro l’Atalanta nella prima di campionato”.

Importanza di avere un babbo calciatore: “Fin da piccolo ha creduto in me ma non mi ha mai ossessionato per fare il calciatore. Mi è sempre stato vicino, mi ha coinvolto e alla fine il dna di famiglia è quello di giocare a calcio. Il babbo viene a vedere le partite spesso, qualche consiglio me lo da senza però arrabbiarsi.

Chi ti impressiona dei giovani? “Ne abbiamo tanti in Italia, penso a Chiesa, Barella, Kane”.

Idolo? “Sempre stato Cristiano Ronaldo ma in questo momento chi da più spettacolo in campo è Neymar”.

Si sente l’amore in città per la squadra viola? Sicuramente sì, si respira in ogni momento. Firenze città bellissima con una grande tifoseria, in un campo come il Franchi la voglia di giocare non manca mai. Tra poco ci sarà Fiorentina Juventus che è La Partita”.

Sogni esordio in prima squadra? “Sì, è un mio obiettivo ed un mio sogno. Spero all’Artemio Franchi”.

Se arrivasse una chiamata dalla squadra allenata dal papà? “Non è mai facile gestire padre e figlio in uno spogliatoio. Non credo sia tanto giusto andare a giocare dove allena il padre”.

Obiettivo stagionale per le reti? “Voglio sempre arrivare in doppia cifra, voglio fare minimo come l’anno scorso ma vorrei migliorare”.

Che Fiorentina Primavera sarà? “Una squadra che vorrà stupire, tanta grinta, con la voglia di arrivare la in fondo. Il sogno sarebbe di coronare con una vittoria rispetto all’anno scorso. Ce la metteremo tutta”.