Sousa all’angolo: vietato scivolare nella zona grigia

di Giovanni Sardelli - La Gazzetta dello Sport

16



Parare le critiche, difendendo sul campo. Per attaccare la classifica evitando di scivolare nella terra di mezzo. Fallire domani con l’Udinese sarebbe letale per le residue ambizioni in campionato della Fiorentina, che sente ancora la scia delle squadre davanti, quelle che battagliano per un posto in Europa.

Il gap potrebbe diventare troppo grande in caso di ulteriore occasione casalinga sprecata. Che si affiancherebbe ai pareggi interni contro Samp, Crotone e Genoa oltre a quelli con le dirette concorrenti Milan e Atalanta. Perché la Fiorentina in questo campionato non ha mai perso al Franchi. Collezionando parallelamente caterve di opportunità dilapidate.

Dal punto di vista della classifica ha fatto più male l’impresa del Milan a Bologna che la sconfitta viola con la Roma. Sotto il profilo morale e ambientale invece no. Considerato che le quattro sberle romaniste fanno ancora un male tremendo anche perché associate al peggior secondo tempo degli ultimi anni.

E’ troppo presto invece per capire se lo schiaffo dell’Olimpico ha aperto una voragine nell’autostima della squadra o è stato un punto di svolta in grado di scuotere una squadra piatta. La partita di domani è la chiave. Se c’è ancora vita sul pianeta viola, deve arrivare una vittoria. Altrimenti davvero essere avvolti dall’anonimato può diventare triste realtà.

Il quasi certo recupero di Kalinic se non altro (ieri si è allenato in gruppo) dà maggiori speranze. Anche Sousa però deve dare risposte. Trovando un modo per subire meno gol. Otto quelli incassati nelle ultime 3 di campionato, una marea. I singoli hanno sbagliato, ma il problema è decisamente più complesso e coinvolge un equilibrio di squadra. Smarritosi in verità già da un po’ (21 reti subite nelle ultime 10 di campionato).

Il vero cambio di marcia, però, deve arrivare altrove. Ovvero dal motore che ha spinto a lungo la Viola verso l’alto, i giocatori più rappresentativi: sono loro ad avere un rendimento sotto le reali potenzialità. Da Gonzalo a Ilicic, passando per Borja, Badelj, Vecino e il sempre discusso Tomovic.

Tutta la vecchia guardia sta vivendo un’annata tribolata e altalenante. Il tutto ovviamente si ripercuote sui risultati. I giovani sprintano, gli esperti devono reggere il passo. A cominciare, non si fosse capito, da domani.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Gino
Ospite
Member

Io devo ancora sapere , chi lo ha voluto questo allenaUtorUcolo ? che ha fatto tutti quegli sforzi per portarlo in Italia , quando ce ne erano di migliori Italiani ?

Fabio, Milano
Ospite
Member

Nella zona grigia già ci siamo. Riporto qui quello che scrive l’utente LUKUS :

Questo mi sembra tutto

Piero Isolotto
Ospite
Member
Si subuisce troppi goal perche i difensori sono scarsi ma anche perche si lasciano sempre soli nell 1 contro 1 senza produrre tanto davanti. E’ sopratutto questo il problema un allenator econ una fissa, un modulo solo in testa sempre. L Udinese verra’ a fare catenaccio e contropiede nonostante il 433 sulla carta. Come del resto molte squadre quia Firenze. Quindi il gioco con una punta sola, tanti passaggi spesso rischiosi, poco movimento senza palla, quasi 0 verticalizzazioni e la difesa scoperta sono un il marchio di fabbrica di una squadra che ha buttato via un annata che poteva essere molto migliore. La scusa della squadra debole non esiste. E’ piu forte di quella dello scorso anno e vedendo le altre pari a noi (Lazio, Milan, Atalanta) non mi sembra affatto inferiore anzi. Ilproblema sono Sousa, e le sue fisse, la societa’ spesso assente, il mercato che non porta mai… Leggi altro »
ric
Ospite
Member

All’angolo ci ha messo noi …………….. lui se ne frega!!!

ZINZO
Ospite
Member
PURTROPPO A FIRENZE NON DEVE PREOCCUPARE SOLO LA ZONA GRIGIA ! è TUTTO L’INSIEME DELLE COSE CHE DEVE PORRE PREOCCUPAZIONI ! L’ATTUALE POSIZIONE IN CLASSIFICA è DOVUTA SOPRATTUTTO A UNA SOCIETà ASSENTE LATITANTE ! NON è POSSIBILE CHE DOPO LE ULTIME VERGOGNOSE PRESTAZIONI TUTTO TACCIA ! NESSUNO DELLE ALTE SFERE SI è FATTO SENTIRE SEGNO EVIDENTE CHE A LORO VA BENE COSI ! VA BENE NAVIGARE NELLE ZONE CENTRALI DI UNA CLASSIFICA CHE ANCORA PUò PEGGIORARE ! E I GIOCATORI COSI FACENDO SI SENTONO APPAGATI ! NON METTONO PIU IMPEGNO NON SPUTANO PIU SUDORE E NON ONORANO PIU LA MAGLIA ! UNA MAGLIA CHE GLI PORTA FAMA NOTORIETà E SOPRATUTTO DENARI MOLTI !! IO PENSO CHE A QUESTO PUNTO STà AI ( CLIENTI ) TIFOSI DARE UNA SCOSSA A TUTTO L’AMBIENTE FACENDO CAPIRE A TUTTA QUESTA GENTE CHE FIRENZE è STUFà DI ESSERE PRESA PER I FONDELLI DA GIOCATORI !… Leggi altro »
Lukus
Ospite
Member

Proprietà disinteressata ad ogni forma di successo = mister scazzato che non aspetta altro che andarsene = squadra demotivata e i disarmo!!

Via tutti e largo ai giovani, ma con una proprietà e mentalità diverse!!!!

giancarlo capitani
Ospite
Member

Squadra, società e allenatore senza carattere. Qualunque altra considerazione è superflua

Giancarlo

fabio
Ospite
Member

C’è chi ha lavorato alacremente per finire nell’anonimato e ora si ribella? Non credo, perché sono persone che quando decidono difficilmente tornano sui loro passi. Hanno fatto tutto per benino, nessun acquisto, abbassamento vertiginoso del monte ingaggi, vendite e cessioni in gran quantità (33), buoni incassi, e dopo cotanto lavoro c’è chi vuole mettere in dubbio il loro fine?

PAOLO
Ospite
Member

TUTTI A CERCARE COLPE, SECONDO ME NON SIAMO MESSI COSI’ MALE, SE IL SIG. CORVINO E STAFF FACESSERO UNA RIFLESSIONE o QUALCUNO GLIELO DICESSE:

SACRIFICANDO ILICIC,BADELJ E TOMOVIC POTREMMO PORTARE IN CASSA 25 MILIONI
E SPENDERLI IN “DUE BUONI DIFENSORI” QUESTO ANNO, MERCATO CHIUSO E FIORENTINA RINFORZATA!

LE ALTERNATIVE IN AVANTI TENENDO KALINIC/BABACAR, BERNARDESCHI/SAPONARA
TELLO/CHIESA LE AVREMMO (ed in PIU’ UNA SQUADRA GIOVANE!)

CENTROCAMPO CON VECINO/CRISTOFORO, VALERO/SANCHEZ )

IN DIFESA OLIVERA/MILICIC, ASTORI/DE MAIO, SALCEDO A FARE REPARTO..
“ED IN PIU DUE GIOCATORI FORTI DA 10 MILIONI)

FAREMMO ANCHE PLUSVALENZA ED AVREMMO + RISERVE (E MENO INGAGGI..)

BASTA UN ALLENATORE CHE LI FACCIA GIOCARE A RUOLO (SOUSA INTENDA..) E SIAMO DA PRIMI 5/6 POSTI SEMPRE COSI’,,

BASTA POLEMICHE E DIAMO CONSIGLI UTILI

Robertonovoli50
Ospite
Member
Io non vorrei scrivere cose vecchie ripetute e stanche. Si colpevolizza sempre i giocatori e l’allenatore perché sono loro che ci mettono sempre la faccia. Ma qualcuno della redazione ha mai fatto una campagna verso i tifosi per parlare di questa società e di coloro che ci lavorano? Incarichi, obiettivi, mansioni? E’ sempre troppo facile parlare male di chi bene o male tutte le settimane sono sotto l’occhio del ciclone. Vogliamo parlare dei giocatori? Gonzalo. Anche per lui gli anni passano. Sta invecchiando e non ha lo stimolo del rinnovo. E’ una scelta della società, per l’amor di Dio. Ma non facciamolo più giocare se sei pensa di rinunciare a lui a breve. Che senso ha puntare su di lui che fa il minimo indispensabile.? Borja. Sta invecchiando ma non può giocare facendo la seconda punta, con 50 metri davanti da coprire e non avendo il tiro in porta come… Leggi altro »
Amodellavalle
Tifoso
Member

Mai visto uno così incapace, quanti allenatori sono al loro ultimo anno, pare anche Allegri, ma non per questo si mettono a fare i dispetti alla società.. scandalo …

Amodellavalle
Tifoso
Member

Su esoneriamo questo incapace, soluzione interna fino a giugno, Semplici o Antognoni.

TIFOSODELUSO
Ospite
Member

Forse ti sfugge che Semplici è l’allenatore della SPAL…

Kiniko
Ospite
Member

Tranquilli, la partita di domani non cambierà nulla comunque vada.
Ormai la squadra è in vacanza, con la testa al prossimo campionato. Lo stesso dicasi per l’allenatore. La società è letteralmente scomparsa, lasciando Antognoni a fare dichiarazioni dopo Roma…
Non vi basta ancora?
E i tifosi/clienti? Com’era il titolo sul sito ieri? Toc toc…

Il Realista
Ospite
Member

Vietato scivolare nella zona grigia?Ma se ci siamo gia’ da tempo….

roberto
Ospite
Member

caro Il Realista
beato te che sei giovane allora te lo dico io cosa è la zona grigia un conto è vedere le classifiche della viola degli anni 70 un conto era viverle attaccati alla famosa radiolina e sperare a fine campionato che gli avversari pareggiassero o perdessero non x andare in coppa ma x non retrocedere in serie B sapessi come giravano le p…. quella era zona GRIGIO / NERA.

wpDiscuz
Articolo precedente#asksousa. Fai la tua domanda all’allenatore della Fiorentina
Articolo successivoUdinese a Firenze con la difesa bunker. Intanto Delneri riceve il c.t. Ventura
CONDIVIDI