Sousa “molla” Ilicic. Per lo sloveno il tempo sta per scadere

41



Ilicic. Sousa
Milano, 27/09/2015 Serie A/Inter-Fiorentina Josip Ilicic-Paulo Manuel Carvalho Sousa (allenatore Fiorentina)

Le parole di Paulo Sousa riguardanti Josip Ilicic hanno confermato che lo sloveno non è più nelle grazie dell’allenatore. Era facilmente ipotizzabile, considerando che da quando il portoghese siede sulla panchina viola Ilicic non aveva mai giocato così poco come negli ultimi mesi. “Ultimamente non mi ha dimostrato di poterci aiutare a vincere le partite. Altri lo stanno facendo più di lui”, afferma quello stesso Sousa che aveva costruito la Fiorentina della passata stagione sulle giocate di Josip, giungendo alla conclusione che “quest’anno è una mia sconfitta”.

E come dare torto a Sousa, viste le prestazioni opache del trequartista sloveno. L’alibi, o meglio la spiegazione, che il tecnico offre ai giornalisti presenti alla conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Milan è un calo motivazionale dettato in parte dai tanti pali colpiti ad inizio campionato. Momento nel quale, nonostante non brillasse, Ilicic veniva schierato regolarmente da Paulo Sousa, probabilmente per “restituire” il favore ad un calciatore che nella passata stagione aveva tolto spesso le castagne dal fuoco ai gigliati. Adesso, però, le attenuanti sono finite, e Ilicic si ritrova in una situazione che torna come un ritornello nella sua carriera: è sia emotivamente che mentalmente in difficoltà; difficoltà che non gli permette più di esprimersi al 100%. In realtà, sempre secondo Sousa (che ha speso tante parole per Ilicic, sintomo di quanto punti sul ragazzo e, di conseguenza, sia deluso dal suo attuale rendimento), “dentro il suo potenziale non è mai arrivato al suo massimo, può fare molto di più anche dello scorso anno”. E molti dei tifosi della Fiorentina la pensano come il tecnico: gli sprazzi di genio mostrati dallo sloveno non sono niente rispetto a quello che potrebbe fare se trovasse continuità e consapevolezza nei propri mezzi (fermo restando che quel suo 100% non emergerà mai, lo dice la sua carriera sempre discontinua).

Il tempo sta per scadere: in casa viola è esploso Bernardeschi, ormai titolare inamovibile, ed è arrivato Saponara, che rischia seriamente di rubare il posto ad Ilicic, come conferma lo stesso Sousa: “Saponara è al 100%, si allena con la squadra e fa tutto. Ha l’opportunità di giocare”. Per uscire da questo brutto momento Josip può contare solo su sé stesso, dimostrando di poter reagire alle difficoltà incontrate in questo campionato. E deve farlo in fretta, perché i bonus elargiti da Sousa sono stati esauriti e le occasioni di dimostrare il proprio valore venendo schierato in campo sono sempre più sporadiche. Nel 2017, in otto partite disputate dalla Fiorentina Ilicic è stato schierato titolare solo in un’occasione, nel match di recupero contro il Pescara. Partita nella quale, tanto per essere ripetitivi, lo sloveno ha deluso le aspettative. Non che quando sia subentrato dalla panchina abbia dimostrato qualcosa di meglio, tutt’altro.

La ampliata concorrenza e le parole di Sousa possono avere effetti diametralmente opposti sulla testa del ventinovenne nato a Prijedor. Possono essere lo stimolo a rialzarsi e dimostrare il proprio valore tirando fuori quella cattiveria agonistica troppo spesso celata, oppure generare l’effetto contrario, affossando definitivamente la sua stagione. E la sua carriera in maglia viola. Perché il contratto di Ilicic scade nel 2018, e questi suoi ultimi mesi di campionato orienteranno significativamente le scelte che la società adotterà a fine stagione.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Fabio Ancona
Ospite
Member

e meno male che l’aveva scaricato!

Andreuccio
Ospite
Member

limiti caratteriali evidenti

Il Duca
Ospite
Member

(finisco) e comunque va sostenuto, quando ha giocato sul serio il suo l’ha fatto e anche molto bene.

Il Duca
Ospite
Member

un calo motivazionale per i pali colpiti mi sembra una corbelleria che non sta in piedi

Soldatino87
Ospite
Member

Per quanto io lo detesti, è ancora un nostro giocatore e va aiutato. Sousa ha adottato la stessa tattica usata con Berna a settembre: spero abbia ragione, ma penso che Sousa avrebbe dovuto strigliarlo in privato e difenderlo di fronte ai microfoni.

pato Montecatini
Ospite
Member
Ilicic non e’ l’anticontropiede perché sembra lento ma non lo e’ e in piu’ sa dare la palla ad un compagno con lanci di 40 metri ed e’ uno dei pochi che sa dribblare un uomo dando palle eccezionali alle punte che poi sono una soltanto ( Kalinic o Babacar-) Ha classe da vendere ed e’ solo vulnerabile caratterialmente ma i suoi gol li ha sempre fatti( quest’anno molti pali). Chi lo critica dovrebbe dire che dovrebbe giocare in un ruolo a tutto campo senza grandi compiti tattici perché altrimenti lo limiti. D’altra parte giocando con una punta credo si potrebbe anche fare a patto di avere una difesa “normale” e non come la nostra che ha, almeno sulle fasce, gente da serie D: Comunque ora abbiamo anche Saponara che puo’ giocare in quel ruolo senza contare Bernardeschi che non sappiamo che ruolo abbia e un grande Chiesa, diciannovenne con… Leggi altro »
vecchio criticone
Ospite
Member

Invece di fare questi discorsi Sousa farebbe bene a cercare di recuperarlo e con le critiche esplicite si recupera un Icardi, ad esempio, ma non un Ilicic che ha nella spavalderia il suo tallone d’Achille.
Fosse anche da vendere, facendo così Sousa non lo recupera davvero.
Io, che ammiro Sousa per le stoccate ai DV, in questo caso non lo giustifico per niente anche perché queste uscite avrebbero un senso solo nei confronti di chi fa il lavativo.

Lorenzo
Ospite
Member

FINALMENTE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lorenzo
Ospite
Member

FINALMENTE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Billycobram
Ospite
Member

Fondamentalmente Ilicic é l’anticontropiede. Anche quando é in giornata rallenta tutte le azioni a cui partecipa.Tutte.

Svarowsky
Tifoso
Member
Ilicic sará il solito che ci fa giocare un 9, l’unico che dopo i primi fischi sparisce sistematicamente dal campo, fu quello che si divoró il 2-2 nella finale con il Napoli…Sará..Per me Ilicic non é stato mai protetto, mai aiutato, mai sopportato dalla societá, dall’allenatore, da noi tifosi stessi (pensare solo a quanto s’é perdonato a Babacar, sempre con la scusa che é giocavene e deve crescere). A Ilicic, abbiamo sempre chiesto il massimo senza errori, per il prezzo con cui arrivó alla Fiorentina anni fa. IL ragazzo purtroppo é molto fragile, sa che se segna viene applaudito ma al primo errore, saranno fischi per lui per 90′! E non é giusto! I fischi allora andrebbero rivolti a chi, sapendo che lo sloveno non avrebbe avuto buon rapporto con Sousa e compagnia, per non averlo venduto a giugno. L’errore della stessa societá, che non ha mandato a casa Sousa… Leggi altro »
Danires
Ospite
Member

Altra dichiarazione, condivisibile nei contenuti ma controproducente. Già non ha mercato, adesso dovranno darlo via gratis

Marcello
Ospite
Member
Ho letto i commenti, tutti condivisibili, ci mancherebbe, ci vuole testa e cuore oltre al talento (o classe che dir si voglia). Dunque Ilicic sarebbe questo genio che é vittima della sua stessa fragilità nervosa….. Non lo so, questo sarebbe da valutare, difficile entrare nella testa di qualcuno. Quello che so per certo é che spesso non si considera la forza di giocatori o le particolari caratteristiche fisiche che lo rendono un campione. Non dimentichiamo che (per fare due esempi da niente) Baggio e Maradona avevano certo una classe eccezionale, ma una potenza esplosiva nelle gambe e una forza effettiva come uomini e atleti. Mi chiedo e vi chiedo, se uno come Ilicic gli manchi quella forza fisica che non puó non arrivare se non dal lavoro e dal sacrificio e dunque da una attitudine da campione che non ha e che lo sta limitando a questi livelli? Facile dire… Leggi altro »
1_cliente
Tifoso
Member

sinceramente mi pare un esercizio di semantica (“se è fragile, se è debole”…)
Lasciando stare quelli da te nominati (Baggio, Maradona, Bati) a cui Ilicic non porta neanche la borsa della spesa, il punto IMO è solo uno:o sai fare certe giocate o non le sai fare.
Ilicic ha dimostrato di saperle fare (gol bellissimi, anche contro di noi), quindi il fatto di essere decisivo 1 volta ogni 7-8 partite (o, quando va bene, 1 ogni 3-4) dev’essere per forza un problema di concentrazione (o altro) non di “esplosività”
Altrimenti, sarebbe sì un campione e probabilmente non giocherebbe nella Fiorentina….
In ogni caso, Ilicic è un lusso che non ci possiamo permettere… mille volte meglio un mediano in più, portando a casa vittorie come quella di giovedì.

Hatuey
Ospite
Member

Non viene capito qual’è il suo problema che è la fragilità nervosa.
Se quando entra in campo fa due giocate buone, poi continua. Se fa un errore scompare dalla partita.
Ormai dopo 5 minuti posso prevedere come sarà la partita di Ilicic e tante volte dopo 5 minuti varrebbe la pena toglierlo.
Questo è un ragazzo molto fragile psicologicamente.
Da tempo ripeto che ha bisogno di un mental coach che lo segua quotidianamente, ma nel calcio un po’ come nelle caserme di una volta “devi crescere e cavartela da solo sennò sei una donnicciuola”.

Gian Aldo Traversi
Ospite
Member

Zanini, vorrei che ti chiedessi davanti a uno specchio la differenza tra difficoltà emotive e mentali. E ti rispondessi. Mi raccomando, la risposta rendila nota anche al sottoscritto. Roba da matti.

Claudio Nannucci
Ospite
Member

Pochi errori di Pradè? Ha mandato in prestito al Crotone 2 promesse sicure ,senza fargli firmare un nuovo contratto. Mettendo la Fiorentina nelle condizioni di essere ricattata dai marpioni dei procuratori di Capezzi e ecc.Questa è imperdonabile, la Fiorentina ha speso denaro e tempo per questi giocatori per alla fine fargli giocare in altre squadre. Pradèèèè tiello tè

Ark88
Ospite
Member

Conoscendo Sousa Domenica Ilicic è in campo… un dei pochi errori di Pradè

RAFFAELE BONAVITACOLA
Ospite
Member

Test di stupidità:
-quale allenatore fa giocare, per mesi, la propria squadra in nove?
-quale allenatore fa giocare terzino un centrocampista o un trequartista?
-quale allenatore è ormai dai colleghi che lo mettono in crisi anche con
squadrette?
-quale allenatore non capisce che difensori scarsi vanno aiutati con un centrocampo serio
e non lasciati sempre allo scoperto a fare fuorigioco farlocchi?
-quale allenatore gioca con un ridicolo tic toc e lo chiama possesso di gioco?

Gualtiero milano
Ospite
Member

Perfetto tutto quello che dici.Purtroppo ci sono troppi tifosi che non capiscono i danni che procura questo pseudoallenatore.

Francesco Cecina
Ospite
Member

ma non si capisce perché non sia stato venduto a gennaio, anche sottocosto, come al discount. Tanto di certo non si apprezzerà da qui a giugno.

Mazzada
Ospite
Member

Finalmente un buona notizia.

PolemicoViola
Ospite
Member

Oh ma… Sempre a parlare delle stesse cose?! Ilicic NON cambia, è e sarà sempre discontinuo perché questa è la sua natura. Non è un giocatore come Tello, ad esempio, che non rende perché Sousa insiste a farlo giocare in un ruolo non suo (come puntualizzato anche dal suo procuratore). Lui non renderà mai come potrebbe, né in questa posizione né in altre, né in altre squadre, nè ora nè mai.

Ma lo vogliamo capire o no?

soffici
Ospite
Member

Vero Ilicic è questo, però negli ultimi 2 anni non ci ha fatto scomodo, pur con un rendimento altalenante ha portato anche qualche punticino con diversi goal. Certo adesso con Bernardeschi così non ci sono dubbi.

PolemicoViola
Ospite
Member

Ma infatti, se si decide (decide il tecnico) che Ilicic ci va bene anche discontinuo, perché cmq quando funziona qualche punticino ce lo porta, siamo tutti contenti. Il problema è unicamente che non sai mai quanto ci puoi contare, è sempre un azzardo. E noi non possiamo più permetterci azzardi, anche perché la squadra è fatta di equilibri: quando un singolo giocatore non va non è che il danno si limita al fatto che lui non rende, ma si estende a tutti i giocatori perché saltano i suddetti equilibri.

Gualtiero Milano
Ospite
Member

Ma GAT che dice ?

1_cliente
Tifoso
Member
Nullo come titolare, ancor peggio da subentrato (mezzora per svegliarsi, un’ora per riprendersi dal fuso orario dalla panchina, un’altra ora per rendersi conto di dove si trova e poi un paio d’ore per carburare). Delle 6 partite perse, Ilicic era titolare in 4: – Juve-Fiorentina 2-1 – Torino-Fiorentina 2-1 (sostituito al 45°) – Genoa-Fiorentina 1-0 – Lazio-Fiorentina 3-1 (sbagliato rigore, sostituito al 60°) Non vorrà dire tutto, ma vuol dire tanto. E non ho contato i pareggi che sono quasi sconfitte, in cui era titolare (tra cui rigore sbagliato col Milan). Se Susella fosse stato esonerato a suo tempo (ottobre), qualsiasi allenatore subentratogli avrebbe fatto semplicemente 2 cose: togliere Ilicic e Tello dai titolari… visto che per 2 mesi erano stati nulli e son convinto che sia colpa loro (oltre alla difesa da chiodi) se siamo 8°. Da quando si è accorto che è da masochisti regalare 2 giocatori in… Leggi altro »
Schiacciasassi
Ospite
Member

Anke col Milán sbaglio il rigore

1_cliente
Tifoso
Member

l’ho scritto infatti

stefano
Ospite
Member

Pienamente d’accordo con Cliente, che ha fatto un’analisi perfetta dei problemi tecnici che ci sono nella Fiorentina Squadra, Mister Sousa doveva primo non essere confermato, secondo non avrebbe dovuto arrivare al panettone, terzo, se vogliamo sperare di arrivare almeno 5, bisogna esonerarlo subito dopo la partita di domani sera, che tanto sappiamo come andrà a finire…….

Tifoso
Ospite
Member

Beh comunque il modo di entrare nella storia viola l’ha trovato, divorandosi un gol già fatto in finale di Coppa Italia…
Per il resto qualche buon tiro annesso a maree prestazioni insufficienti. Troppo poco, non basta.

1_cliente
Tifoso
Member

…… aggiungiamoci il gol sullo 0-0 che ci avrebbe portato in vantaggio coi gobbi negli Ottavi di EL (1-1 all’andata), poi persa per la punizione di Pirlo.
Tiro in curva solo davanti a Buffon dal dischetto del rigore…. a lui e Gomez bisognerebbe chiedere i danni

Piero Isolotto
Ospite
Member

Per essere un grande serve classe ma pure testa, cuore e attributi… lui ha solo il primo e purtroppo per noi non basta.

viceversa
Ospite
Member

non mi è mai piaciuto. Nemmeno l’anno scorso. Figuriamoci questo

Viola 1951
Ospite
Member

Peccato, giocatore di classe elevata ma buttata al vento perché indolente e spesso distratto.

Uccio
Ospite
Member

il tempo non sbaglia mai questo è una zavorra

Donamasi59@gmail.com
Ospite
Member
[email protected]

TROPPI ALTI E BASSI APATICO DISCONTINUO. PECCATO MA PENSO CHE SAREBBE MEGLIO VENDERLO FV

Il poeta
Ospite
Member

Ke gli allí si abbassino… E i bassi si alguno suele punte

robocop
Ospite
Member

giocatore troppo discontinuo..la pazienza e’ finita…va ceduto!!

Cuoreviola
Tifoso
Member

Peccato quel carattere così strano…. potrebbe essere un grande calciatore.

Axel Ta Rabat
Ospite
Member

Era ora……

wpDiscuz
Articolo precedenteLuci e ombre per la Fiorentina a San Siro
Articolo successivoFiorentina, programma di oggi: alle 20.45 a San Siro contro il Milan
CONDIVIDI