Sousa, pranzo a sorpresa con gli eroi del primo scudetto viola. Nel segno di Firenze

    0



    sousa«ABBIAMO diverse culture, ma la cosa più importante per me è avere un’identità comune, l’identità fiorentina». Parole di inizio stagione di Paulo Sousa, ripetute più volte nel corso del campionato, e che hanno entusiasmato i tifosi viola, facendo storcere il naso agli scettici di professione.
    Ora, nel bel mezzo del tormentone sul suo futuro, Sousa dà un’altra dimostrazione della genuinità delle sue parole, ancor più vera perché non divulgata. Proprio per approfondire quella «identità fiorentina» (che per il tecnico portoghese la squadra deve fare propria e riproporre attraverso il gioco) Sousa ha invitato a pranzo, nei giorni scorsi, gli eroi del primo scudetto della Fiorentina, i protagonisti di quella straordinaria stagione di 60 anni fa quando la squadra viola dominò su tutti i campi d’Italia, giocando sempre per vincere e imponendo il proprio gioco, come piace a Sousa.
    Molti di quei protagonisti non ci sono più e così l’invito (non divulgato da Sousa e dalla Fiorentina) è arrivato a Giuliano Sarti, Alberto Orzan, Beppe Virgili, Ardico Magnini, Sergio Carpanesi. Appuntamento venerdì scorso, 15 aprile, alle 13 ai “campini” per poi andare a pranzo. Alla fine, però, il pranzo è stato rinviato perché non tutti i viola scudettati potevano essere presenti in quella circostanza.
    A giorni sarà organizzato di nuovo.
    Per Sarti, Magnini, Orzan, Virgili e Carpanesi, sarà l’occasione di scoprire qualche segreto del calcio di oggi e, magari, di dare qualche consiglio al tecnico portoghese.
    Per Sousa sarà l’occasione di un ulteriore tuffo nel viola, un viaggio nel passato in un calcio diverso e affascinante, facendosi raccontare le prodezze di Julinho o come Bernardini guidava la squadra. E, forse, proprio questo tuffo nel passato è la miglior risposta di Sousa alle domande sul suo futuro.

    Commenta la notizia

    avatar
      Subscribe  
    Notifica di
    Articolo precedenteBranco terzo forfait. Bundu a Fi.it: “Nuovo avversario Koivula pugile che accetta la battaglia”
    Articolo successivoIlicic da record, si tratta il rinnovo: clausola da 20 mln. Piace a Leicester e Borussia
    CONDIVIDI