Sousa resta ma è appeso a un filo. Lunedì verdetto con il Toro, Corvino lavora per il futuro

Di Angelo Giorgetti - Qs La Nazione

45



Uno scempio difficile da descrivere, una mazzata che ha demolito qualsiasi eventuale possibilità di sostegno, feeling, complicità: da giovedì notte il rapporto fra la Fiorentina e Sousa è appeso al sottilissimo filo della convenienza. O dell’impossibilità di trovare una soluzione diversa dall’impacco temporaneo con la vecchia medicina.
Che senso avrebbe poi cambiare in corsa, essendoci in giro allenatori poco funzionali alla missione-traghetto o comunque non disponibili ad accettare un contratto di tre mesi? Con quale obiettivo concreto, poi, essendo la Fiorentina a galleggio nella zona-sbadiglio del campionato?

Per Sousa – il grandissimo accusato e vedremo poi perché – la conferma è arrivata comunque a termine, fino a lunedì sera, quando la Fiorentina incrocerà il Torino nel posticipo di campionato: sarà di fatto la squadra a dimostrare con il suo comportamento se gradisce ancora il tecnico portoghese in panchina. Considerato il comportamento di molti giocatori, non sembra ideale il feeling all’interno del gruppo. Non sono sfuggiti i gesti di nervosismo, durante la partita contro il Borussia, durante i richiami di Sousa: la grande occasione buttata ha messo anche in vetrina tensioni evidentemente nascoste. Se lunedì sera la situazione dovesse precipitare – in uno stadio semivuoto, poi, sai che allegria – in panchina potrebbe essere chiamato Federico Guidi, allenatore della Primavera.
Sousa è stato confermato dopo un incontro al quale alla presenza della squadra hanno partecipato il presidente esecutivo Cognigni, il direttore generale dell’area tecnica Corvino, il direttore sportivo Freitas e Giancarlo Antognoni nella sua veste di dirigente e rappresentante della proprietà.

Il flop viola è stato analizzato velocemente, partendo però dal presupposto che dopo aver segnato i due gol – in modo insperato, vista l’evoluzione della partita – la squadra avrebbe dovuto capitalizzare il consistente vantaggio, tenendo presente anche la rete segnata a Monchengladbach. E invece, senza nessun calcolo e insensibile a qualsiasi messaggio inviato dal Borussia nel corso delle due partite, Sousa non ha cambiato atteggiamento. Non è corso ai ripari. Non ha abbassato le linee. Non ha cercato di chiudere gli spazi: la filosofia di gioco, prima di tutto… I gol presi con la difesa sempre schierata sono stati un’aggravante, la conferma di un problema interno.
E poi, la sostituzione di Bernardeschi: perché privarsi di un giocatore decisivo con l’assist del primo gol e, poco prima di essere sostituito, ancora in evidenza per la palla filtrante offerta in area a Kalinic? E Saponara ancora fuori, addirittura in tribuna? E Sanchez terzino adattato e, da diverso tempo ormai, irrimediabilmente messo in mezzo dagli avversari? E i tanti giocatori utilizzati fuori ruolo, o visibilmente adattati nelle ultime partite alla filosofica di gioco?

L’incapacità di fare calcoli in una partita decisiva è stata considerata l’ultimo e definitivo atto che stabilisce i ’limiti’dell’allenatore. Almeno quelli attuali. Ma tanto tutti avevano già capito da un pezzo che il prossimo anno Sousa non sarebbe stato più sulla panchina viola.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Aliush
Ospite
Member

Perché, se si vince il derby per l’ottavo posto cambia qualcosa? Il treno l’abbiamo perso, game over! E anche il destino dell’allenatore a questo punto poco importa.

gianni
Ospite
Member

Speriamo che lunedi si perda 0 a 4 x il toro chissà che non venga cacciato il mister e 3/4 dei giocatori e al loro posto 3/4 della primavera.

Donamasi59@gmail.com
Ospite
Member
[email protected]

Anche se col Toro si vince non cambia nulla all primo stop ci risiamo penso che sousa fara” di tutto x farsi esonerare

Il Duca
Ospite
Member

Corvino lavora per il futuro? siamo messi bene, farà tornare Malesani o Agroppi…

Parimenti
Ospite
Member

Ecco, Saponara. Qualche inutile minuto a Milano in una partita a cui teneva enormemente, addirittura in tribuna col Borussia. Sento aria di Zarate2

Il Duca
Ospite
Member

ma che senso ha dire che col Toro è l’ultima spiaggia per Sousa? se per caso vince o pareggia con del bel gioco allora il discrsetto si ripropone con l’Atalanta? via, non facciamo ridere, ufficializziamo che rsta fino a fine campionato e poi si vedrà:
P.S. ma chi c’è di liberi sul mercato disposti a fare da traghettatori? Malesani? Bortolo Mutti? Orrico? via non scherziamo…

Magnifico Messere
Ospite
Member

Giampaolo… NO Grazie !!!

Il Duca
Ospite
Member

d’accordo al 1000 per 1000

Rob de Matt
Ospite
Member

Corvino lavora? Ah,ah,ah,ah,ah!!!!!!!!!!! Corvino ci piglia tutti per le mele!!!!!!!!!!!

Rui
Ospite
Member
Guardando tutti i nostri commenti, ognuno di noi ha trovato una possibile causa a tutto questo disastro. Secondo me ognuno di noi ha la sua parte di ragione.. Allenatore che sperimenta formazioni ogni partita portando avanti una filosofia integralista, non adattandosi all’andamento delle partite; giocatori probabilmente a fine ciclo, non fenomenali ma neppure così pessimi come vengono dipinti, ma con testa già altrove; un dirigente sportivo che viene assunto a Maggio e raccoglie “consapevolmente” la sfida di ripianare il bilancio e di fare una squadra con un’ allenatore che si è trovato e che probabilmente non avrebbe voluto; Se dovessi raggruppare tutto questo io lo metterei sotto la voce “Società”.. Società intesa come presenza cioè mancanza della stessa; volontà di fissare “realmente” degli obiettivi(non solo a parole); mettere pressioni positive a tutti i dipendenti per raggiungere tali obiettivi e prendendo decisioni veloci se questi non vengono raggiunti..in poche parole, una… Leggi altro »
brian
Ospite
Member

Per favore fermatelo! Non gli fate pensare al Futuro al Corvo prima che ricombini altri sfracelli. Come sempre chi paga è sempre l’allenatore, che oggettivamente ha le sue colpe, ma ha anche una rosa messali a disposizione dal DS con elementi senza più stimoli ed altri veramente scarsi. La storia si ripete prima il Pranda, poi Montella e ora il portoghese, quando richiedono rinforzi (e non penso che chiedevano Messi o Ronaldo) x fare un salto di qualità, ecco che entra in campo il Corvino di turno e compra quello che li passa per la mente, senza una logica tanto x far numero. Ma quanto ha speso il corvo con giocatori mai nemmeno visti solcare un campo di calcio, ma che DS è? Prima se ne va e meglio è tanto uno come lui si trova sempre, non credo sia un problema SFV

Il Duca
Ospite
Member

complimenti, un’analisi perfetta, condivido al 100%

alessandro
Ospite
Member

quello che mi preoccupa è il titolo dell’articolo “corvino lavora per il futuro”. Siamo rovinati.

danielbertoni
Ospite
Member
Per l’ennesima volta: Sousa è indifendibile, quello che ha combinato da un anno solare a questa parte non è commentabile, non fosse altro che per non oltrepassare i limiti del comune senso del pudore. Ciò premesso, devo dire però che siamo alle solite, scarichiamo tutte le colpe sull’allenatore di turno, come con Prandelli (squadra crollata verticalmente negli ultimi mesi della sua permanenza a Firenze), come con Montella, specialmente con l’eliminazione in EL quando prendemmo 5 gol in due partite dal Siviglia. Evidentemente non si vuol capire che il problema è a monte, come del resto sempre accade in qualunque cosa, nel calcio come nella vita. Insisto, vorrei capire come si fa a concepire un organico che prevede in difesa elementi imbarazzanti come Olivera, Milic, Tomovic, Salcedo e De Maio, oppure ormai bolliti come Gonzalo, oppure adattati come Sanchez. Lo vorrei capire, io proprio con le mie poche facoltà intellettive non… Leggi altro »
rotlf
Ospite
Member

venduto savic, impreparati da 3 anni per comprare un difensore dopo 28 milioni di euro incassati ma naturalmente la colpa è di sousa. Aspettiamo il prossimo a cui dare la colpa, perchè evidentemente tutti gli altri non vi sono bastati per capire di chi è realmente la colpa

Il Duca
Ospite
Member

troppo facile addossare tutte le colpe a Sousa perchè si può esonerare o quantmeno delegittimare ma come disse giustamente “faccio l’omelette con le uova che ho”, prima volta che sento dire da un allenatore un ‘affermazione così categorica e così vera. A qualcuno devono essere fischiate le orecchie…

S70
Ospite
Member

Io sarò impopolare ma secondo me allenatore e squadra hanno fatto quello che potevano, più di così era impossibile.
Poi è chiaro che Sousa ha commesso errori come li commettono i giocatori ma d’altra parte, squadra e mister ce li ha portati la società con i loro dirigenti… Non credo sia colpa di Sousa se per tre anni la società ha venduto senza mai reinvestire e se abbiamo un parco giocatori prevalentemente in prestito o a fine contratto…. poi per carità scarichiamo tutto su di lui, ma secondo me si fa il gioco della società…. come successe per Prandelli e poi Montella… poi avete sentito Andrea della Valle? lui non ha niente da scusarsi…. è così per loro le colpe sono sempre degli altri…..
Comunque forza Viola.

stefano
Ospite
Member

ma che lo teniamo a fare il portoghese

Rosetta
Ospite
Member

Purtroppo amaramente posso dire che con questo allenatore mi immaginavo questo fine campionato. Il prossimo allenatore speriamo sia una persona normale non un fenomeno non una prima donna non un integralista ma intelligente da capire quando si deve portare a casa il risultato soprattutto una persona che sappia che il calcio è nato prima di lui e dopo gli ultimi due allenatori ci si meriterebbe una persona “normale”.

Panglos
Ospite
Member

Inutile attendere Lunedì. Al massimo pareggi . Quindi non serve a niente. Fuori subito. Dentro Guidi. Scusate ma Saponara? Qualcuno ha notizie . Credo che il pescatore di sardine tenga lo stesso comportamento che ha tenuto con Zarate. Viaaaaaaaa

ramon diaz
Ospite
Member

anche io d’accordo, sousa e’ il meno colpevole, ha sbagliato di sicuro, ma Corvino in primis e il resto della societ sono più colpevoli di lui….

valentino354
Ospite
Member

Certo Sousa ha le proprie responsabilità,in primis il fatto di aver accettato di allenare ancora a Firenze essendo chiaramente demotivato dopo i “rinforzi” di Gennaio 2016,quando era PRIMO in classifica ed arrivò Belanoune…
Ma le sue colpe,anche nelle scelte di alcune formazioni, non sono niente di fronte alla palese incapacità dello staff dirigenziale della Fiorentina,a partire dall’assoluta assenza dei Della Valle,al loro affidarsi a cariatidi come Cognini,Rogg e “minestra riscaldata” Corvino.

il ghirlandaio felsineo
Ospite
Member

paolo re. Leggiti in proposito quanto ho scritto prima (perdona gli errori di ortografia e sintassi). I giocatori di livello a Firenze ci sono e ci sono stati:ripassati i giocatori transitati a Firenze da Prandelli ad oggi. E poi…. cosa hanno combinato dopo Firenze questi tromboni vestiti da allenatore?

marasma
Ospite
Member

DURA CONTESTAZIONE DA QUI A FINE ANNO – VIA DELLA VALLE – SOUSA VATTENE GOBBO

ILBOSSFIORENTINO
Ospite
Member

corvino è al lavoro per il futuro è si per prepararci al prossimo anno a una dura realtà per la salvezza e serie b con i fiocchi,la futura ricchezza dei della valle parte per il mercato di giugno è sarà costruita con qualche giovane della primavera e qualche giovane in prestito la squadra pensata da corvino,il nuovo allenatore che sceglierà corvino sono tra semplici e maran due allenatori che verranno felici di allenare senza pretese di niente,insomma un mercato a 0 euro per la felicità della dirigenza che sanno che cmq 20000 leccavalle son con loro, le prospettive del nulla povera firenze:(

paolo re
Ospite
Member

Quanti difetti vengono ora imputati al tecnico, giù botte al capro espiatore del momento, tutte le colpe sono di Sousa, suoi tutti i mali della Fiorentina. Se ne denunciano i limiti, gli si da fiducia a tempo, certo…. E di limiti della proprietà che tutti noi tifosi conosciamo da parecchio, che ne facciamo? Quando scade il suo di tempo? E le cessioni eccellenti? E le plus valenze cercate a disprezzo di tutto? E i rinforzi funzionali chiesti da Prandelli, Montella e lo stesso Sousa mai arrivati? E la strategia dell’autofinanziamento (con cessioni eccellenti) che, come risultato, oltre a ridimensionare via via le ambizioni della viola, ha mantenuto, a quanto dicono, inalterato un perenne buco di bilancio? Anche queste sono scelte del tecnico? Sousa andrà certamente via, presto o a scadenza e probabilmente nessuno lo rimpiangerà…..ma tutto il resto rimane, purtroppo.

pippo77
Ospite
Member

Se Guidi sa come insegnare ai nostri come difendere su palla inattiva e come battere calci d’angolo ben venga.
non si chiedono cose cervellotiche agli allenatori, solo fare il fattibile e sousa non lo fa.

singleton
Ospite
Member

Purtroppo il problema della primavera è che prende troppi gol

sconcertodeltifoso
Ospite
Member

APPELLO AI TIFOSI
LUNEDÌ GUERRA TOTALE FIN QUANDO SOUSA E CORVINO NON VANNO VIA DALLO STADIO SPERANDO CHE NON TORNINO PIU’

Batigroup
Ospite
Member

Ad un filo dovrebbero essere appesi cognigni corvino e della valle, appesi direttamente a testa in giù in piazza della signoria! Sousa ha sicuramente la sua responsabilità ma ricordiamoci il pesce puzza dalla testa e qui di teste ce ne sono parecchie ma di….a buon intenditor poche parole

Gasgas
Tifoso
Member

Corvino è un incapace e dovrebbe essere licenziato. Altro che futuro. Società di buffoni. Via la m…a da Firenze

il ghirlandaio felsineo
Ospite
Member
Indubbiamente con Montella prima e Sousa poi a Firenze abbiamo avuto due allenatori che alla lunga si sono rivelati decisamente sopravalutati. Molto altezzosi e quasi supponenti con ancora tutto da dimostrare . Il teorico tiki taka di Montella si è sciolto come neve al sole tanto è che adesso al Milan gioca come l’ultimo dei catenacciari di mazzoniana memoria dopo avere rischiato la tetrocessione con la Samp. E come dimenticare le folli formazioni messe in campo per il turn over con Rosi, Gobbi etc etc che hanno perso al franchi con squadre già retrocesse come Verona e Cagliari e che sono costate l’eventuale accesso alla champions? Sousa invece è calcisticamente troppo intellettuale. Pare abbia scoperto che nella lingua italiana esiste un vocabolo che si chiama transizione e lo usa praticamente per tutto. Però dovrebbe spiegare il motivo perverso di far giocare i giocatori fuori ruolo tipo Salcedo che è un… Leggi altro »
Roberto Pescara
Ospite
Member

Parole giustissime con una serena analisi della realtà.bravo

Lulu
Ospite
Member

Non capisco il motivo per cui questo signore deve ancora stare sulla panchina viola dopo un anno e mezzo di flop. Dentro Guidi e fuori dalle palle il gobbo. Poi, “Corvino lavora per il futuro”. Questa dopo la morte del mio gatto è la notizia più funerea di oggi. Già è una bischerata dire che lavora, poi per il futuro mi sembra una presa per i fondelli. Questo è un incapace clamoroso insieme ai compagni di merenda Gnigni e i Delle Balle.

Canterbury
Ospite
Member

È dallo scorso anno che onveve si capisce il motivo pet il quale lo hanno confermato dopo la rottura insanabile del famoso gennaio e dopo tutte le manfrine e le remate contro di questo allenatore a dispetto dei santi. NON VOLEVANO PAGARE L’ESONERO,da braccicorti quali sono e questi sono i risultati
Bravissimi.

Gigi
Ospite
Member

Devono andarsene, nell’ordine, i DV, Corvino e Sousa

Paolo
Ospite
Member

tutti a criticare l’allenatore e mai i giocatori. se in area si rimane fermi……
Gonzalo e compagnia siete indegni di vestire la maglia viola.

Marco Siena
Ospite
Member

La notizia preoccupante è che Corvino lavori per il futuro, come se non fosse anche lui colpevole del flop, ed insieme a lui, ancor di più, la proprietà

andrea
Ospite
Member

incompetente, incapace di prevedere, va bene ma a tutto vi e’ un limite, e se cercasse un esonero?

NeoPagano
Ospite
Member

Esatto. È un bel po’ che lo dico: Sousa cerca in tutti i modi di farsi buttar fuori. Allora una società seria avrebbe dovuto licenziarlo in tronco, sospendere lo stipendio e chiedere i danni. Magari fanno i puntigliosi sulle facezie, poi quando hanno ragione e potrebbero risparmiare preferiscono far finta di nulla. Boh

Fkdelaw
Ospite
Member

Corvino prepara il futuro? È questo che mi demoralizza e preoccupa… Lui insieme a gnigni e DDV… che tristezza.

Ubi50
Ospite
Member

perché…….!!!!!!?????? aspettare lunedì’ è un anno e mezzo che rompe i cogl…. fuori subito lui e le corvinate …insieme a i ciabattini…!!!!! FUORIIIIIIIIIIIII!!!!!!SUBITOOOOOOOOO!!!!!!!!!

serenella
Ospite
Member

e se si vince con il Torino cosa cambia…la stagione è andata. Sousa non doveva essere riconfermato a giugno…sempre forzaViola…spendere bisogna spendere per vincere

maurizio Milano
Ospite
Member

Meglio subito
ha già fatto troppo danni evitiamo un altra figuraccia e umiliazione

Ubi50
Ospite
Member

APPROVO::::!!!!! FUORIIIIIII SUBITOOOOOOOO

wpDiscuz
Articolo precedenteFiorentina, il programma di oggi: per i viola allenamento mattutino
Articolo successivoKalinic, quel no legato al tecnico: tutto in gioco se cambia la panchina
CONDIVIDI