Spalletti: “Rossi un marchio per il calcio. Roncaglia-Criscito…”

    0



    SpallettiIntervenuto alla kermesse di Pitti, Luciano Spalletti ha parlato di Fiorentina a Radio Blu: “Rossi? Parlo da sportivo italiano, è un giocatore importante per la Nazionale. E’ soprattutto un ragazzo semplice, pulito e moderato nei comportamenti. Lui è un marchio per il nostro calcio, questo ulteriore infortunio è un dispiacere grosso. Spero si possa risolvere tutto il prima possibile. Lui ha ricevuto l’affetto di tutti gli sportivi attraverso i media, diventa difficile dirgli qualcosa. Il fatto che l’Italia intera speri che possa recuperare per il Mondiale è una grande iniezione di fiducia per lui. La Juventus? Ha una grande occasione di vincere l’Europa League nel proprio stadio, credo proprio che non si lasceranno sfuggire quest’occasione. Roncaglia allo Zenit e Criscito a Firenze? Non so niente. Io mi tengo Criscito perché è un giocatore fortissimo ed è un uomo che mi piace. Io mi voglio rapportare con gli uomini, non coi calciatori. Criscito me lo tengo. Pizarro? Con me non ha mai avuto mal di pancia. Ha sempre avuto comportamenti da grande calciatore. Ha qualità, è un giocatore di grandissimo livello. Sono pochi quelli che possono determinare le sorti di una squadra, lui è uno di questi. Obiettivo viola? Lasciamolo aperto, è giusto che i giocatori ambiscano a posizioni importanti. Montella non si è mai nascosto dietro a piccoli problemi. Lui vuole arrivare più in là possibile, è giusto che la squadra abbia fiducia nelle proprie idee”.