Spettacolo Fiorentina: Milenkovic sigilla l’estate Mondiale con un eurogol

4



Su Tuttosport si esalta la partenza lanciata della Fiorentina, nel 6-1 al Chievo. Tanti giovani in evidenza.

La baby Fiorentina ha la sfrontatezza di Milenkovic che sigilla la sua estate mondiale con un eurogol pur convalidato dopo il Var. Ha l’eleganza felina di Gerson che trova la zampata del raddoppio (e più tardi l’assist per Chiesa) nello stesso stadio dove un anno fa era stato devastante segnando una doppietta con la maglia della Roma. Ha la concretezza di Benassi che tramuta in oro lo splendido suggerimento di Simeone e nel finale concede pure il bis.

Ha la classe di Chiesa che anche parte in sordina riesce a brillare e a segnare toccando quota 10 gol in A a neppure 21 anni. Ha la grinta di Simeone che davanti a papà Diego e alla sorellina Francesca festeggia nel migliore dei modi la fresca chiamata in Nazionale, lui che mai in carriera aveva segnato all’esordio in campionato. La baby Fiorentina insomma va oltre le speranza della vigilia di Pioli e demolisce letteralmente il Chievo.

4
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Scudetto '69
Ospite
Scudetto '69

Persino su Ruttosport si esaltano più dei lenzuoli ai nostri gol!

Tritacojons
Ospite
Tritacojons

Il leziale Pecoron Bill non si fa sentire?
e in terapia intensiva di Maalox…con la sua lezietta 0 punti!
Poi che noi si gioca a tennis col Chievo gli deve aver fatto travasare le bile!!
chissa quale nick sta usando oggi (io dico VIA I DV!!) ma si accettano scommesse

FORZA VIOLA

Scudetto '69
Ospite
Scudetto '69

Effettivamente i leccalotito sono in ribasso negli ultimi tempi…….

Viola 1951
Ospite
Viola 1951

Naturalmente, lo avesse segnato Ronaldo, sarebbe definito dalle damigelle servizievoli il goal del millennio, ce lo riproporrebbero da 350 angolazioni, chiederebbero anche il parere del Papa e ci farebbero due OO così…..

Articolo precedenteFiorentina-Chievo Verona, le immagini dei tifosi viola
Articolo successivoLuiz Fernando a Firenze: si allenerà con la Primavera, ma per la cittadinanza italiana serve tempo
CONDIVIDI