Sportiello, dal Genoa al Genoa: un anno dopo è titolare viola. E decisivo

dal Corriere dello Sport - Stadio

3



Sportiello un anno dopo. Dal Genoa al Genoa con gerarchie differenti e una diversa sicurezza. Era il 29 gennaio del 2017 quando il portiere esordiva in maglia viola. L’avversario era il Genoa del Cholito Simeone, autore di una doppietta e incubo di Sportiello che quel giorno sostituiva Tatarusanu, bloccato dalla lombalgia. In totale tre gol incassati, senza colpe specifiche, ma comunque un inizio in salita. Meglio la gara successiva a Pescara con un solo gol subito e la Fiorentina vittoriosa. Poi sedici lunghissime panchine, senza che Paulo Sousa lo interpellasse.

Adesso tutto è cambiato: la cessione di Tatarusanu e un ruolo da titolare fisso. Pioli non ha mai avuto dubbi e lo ha sempre scelto per difendere i pali. Unica eccezione in coppa Italia mercoledì contro la Sampdoria in cui ha giocato Dragowski. Sportiello non ha tradito le aspettative dell’allenatore in particolare in tre occasioni in cui è stato decisivo: contro la “sua” Atalanta (gara in cui ha respinto anche un rigore) con la Lazio e il Napoli in trasferta.

3
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
SATANELLO VIOLA
Ospite
SATANELLO VIOLA

E TI PAREA CHE L’AVEVANO DA RIDIRE AL SUL PORTIERE…………………….AHH AHH,,,,,,,,,,,,,,,,,CHE PATIMENTO…………………..

Socrates
Ospite
Socrates

Tatarusanu a Sportiello non gli porta neanche la borsa. E solo un capopopolo sfigato ciao me Sousa non lo aveva capito onfaceva finta di farlo. In più era stato acquistato da Corvino che non poteva certo considerarsi un amico della cricca Valero, Gonzalo, Kalinic, Bernardeschi ed afffiliati vari. Quindi giocavano solo quelli che erano amici degli amici. Ecco perché abbiamo fatto ridere i polli lo scorso anno.
E sul campionato dello scorso della Fiore avrei tanto da ridire, ed ho fatto tanti brutti pensieri. Lasciamo stare va! Chi sa sa chi non sa meglio che non sappia.

Roberto Pescara
Ospite
Roberto Pescara

Se hai da parlare parla altrimenti fai + bella figura a tacere

Articolo precedenteSimeone contro il suo passato: caccia al poker di gol consecutivi al Franchi
Articolo successivoBabacar, media-gol da urlo: una rete ogni 93′ giocati. Ora ritrova il Genoa
CONDIVIDI