Sporting-Mihajlovic: il caso va al Tas di Losanna. “Giusta causa? Dovevamo ancora iniziare”

4



FIORENTINA-MILAN 23-08-2014 SINISA MIHAJLOVIC. GALASSI SILVANO

Presentate le carte e avviato l’iter per il risarcimento dovuto a seguito del licenziamento. Sinisa: «Ma quale giusta causa? Dovevamo ancora iniziare il ritiro»

«Avevo accettato con grande entusiasmo, come sempre quando inizio una nuova esperienza professionale, l’offerta dello Sporting Lisbona. Mai mi sarei aspettato che invece che in panchina mi sarei ritrovato in un’aula di tribunale a far valere i miei diritti calpestati». Così alla Gazzetta Dello Sport Sinisa Mihajlovic racconta la vicenda con lo Sporting che lo ha portato al licenziamento ancor prima di iniziare a lavorare. “Confermo di essere stato licenziato senza giusta causa dallo Sporting pochi giorni prima dell’inizio del contratto che mi avrebbe legato per le prossime tre stagioni. Il 18 giugno abbiamo sottoscritto un accordo triennale a partire dal 1 luglio. Pochi giorni dopo, tuttavia, il presidente Bruno de Carvalho – che mi aveva fortemente voluto allo Sporting – veniva allontanato dall’Assemblea dei Soci ed il 27 giugno il club mi sollevava dall’incarico sostenendo che non avessi superato il periodo di prova previsto dai regolamenti portoghesi per i contratti tra società e allenatori. Ma questa motivazione è assolutamente infondata e strumentale, visto che in quel momento il contratto non era neppure iniziato e io mi trovavo ancora in ferie in Sardegna…». Mihajlovic si è rivolto così al TAS di Losanna per ottenere il risarcimento contrattualmente.

4
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Tamoto
Ospite
Tamoto

Questo un lo pigliano nemmeno all’antella a fa le pizze

Dario Miozzi
Ospite
Dario Miozzi

Solo degli incompetenti assoluti, come hanno dimostrato di essere gli arroganti dirigenti dello Sporting, potevano commettere una simile leggerezza.
E fa benissimo Mihajlovic a sputtanarli dinanzi al tribunale di Losanna!,
Furono sempre dei dirigenti portoghesi, in quel caso del Porto, che alcuni anni fa,licenziarono Del Neri, appena nominato allenatore della prima squadra, con la scusa ridicola che si era presentato con uno o due giorni di ritardo all’inizio degli allenamenti. In realtà si trattò di un vile ammutinamento dei giocatori dello Sporting, che non avevano gradito la scelta del nuovo allenatore.
Bella gente, questi portoghesi, non c’è che dire: molto seria!

deno
Ospite
deno

…sottoscritto il 18/6 con validità dal 1/7 allontanamento antecedente alla sua validità ossia il 27/6.
Esaminando le date, caro Sinisa, pare che tu debba rinunciare a tre anni di stipendio…fatto salvo quanto effettivamente previsto nel contratto…

Andrea
Ospite
Andrea

Rimani in ferie… nessuno ti rimpiange

Articolo precedenteChievo col 4-3-3 a Firenze. Ballottaggio Tomovic-Bani dietro. Obi in forse
Articolo successivoUfficiale, uscite: Luca Zanon ceduto in prestito al Siena
CONDIVIDI