Squinzi: “Di Francesco via, non me l’aspettavo. Obiettivo Europa e poi Champions”

12



Via l’allenatore, via il direttore sportivo, lui resta. E rilancia. Giorgio Squinzi sente aria di fine ciclo, ma è pronto a cominciarne un altro: ha grandi idee per la società che ha comprato in C2 nel 2003 ed è arrivata in Europa. C’è fastidio, ma nessuna smobilitazione. Prove tecniche di nuovo Sassuolo.

Di Francesco se ne va: Roma. «Non me l’aspettavo, pensavo che il contratto contasse ancora qualcosa e che la clausola di 3 milioni fosse una garanzia. Non posso trattenerlo con la forza, faccio lo stesso con i 10 mila dipendenti sparsi per il mondo: se vuole lasciare, pazienza».

Vi siete parlati? «Abbiamo partecipato al convegno della Mapei Sport che, tra l’altro è stato un grande successo con 250 partecipanti. Ma non ci siamo confrontati. Di Francesco ha altri due anni di contratto e una penale da pagare in caso di rescissione. Di questo dovremo parlare con la Roma. Aspettiamo».

Chi arriva al suo posto? «Non lo so. Posso dire che allenatore cerchiamo: italiano, tra i 40 e i 50 anni (Bucchi ne ha 39, Nicola 44, Maran 53…, ndr). Funzionale al progetto: puntare sui giovani, come ha fatto così bene Di Francesco».

Anche Berardi va via? «Non ho capito cosa vuol fare, vorrei che restasse per diventare la bandiera del Sassuolo. Ma dopo quello che è successo con Di Francesco non ho più certezze, comunque faremo di tutto per tenerlo».

Obiettivi del dopo Di Francesco? «Arrivare entro un paio d’anni tra le prime 6-7 e poi pensare alla Champions: tra due stagioni l’Italia avrà 4 squadre. Faremo il salto di qualità anche grazie al nuovo centro d’allenamento pronto nel 2018: non sarà come Milanello, ma quasi».

12
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
andrea
Ospite
andrea

Prima o poi tornerete dove dovete stare cioè in b

umbertoviola
Ospite
umbertoviola

QUANTE CHIACCHIERE …..MI RICORDA QUALCUNO………

pratociri
Ospite
pratociri

e perche no, prendi anche Corvino.

pratociri
Ospite
pratociri

Squinzi, un consiglio da vero amico: prendi immediatamente Piolo e farai contenti tutti, fiorentini compresi

Petrusviola
Tifoso
petrusviola

Ecco bravo! Il Sassuolo il prossimo anno giocherà per non retrocedere.

rotlf
Ospite
rotlf

ma il sassuolo non ha il fair play finanziario? Poi magari ci verranno a dire che il sassuolo fattura molto più di noi

Arbitro Corrotto
Ospite
Arbitro Corrotto

No è per il braccino d’utenza.

societadibuffoni
Ospite
societadibuffoni

Questo vuol dire programmazione nonostante gl’imprevisti presto il Sassuolo ci sarà davanti e non solo per 1 stagione, poi venite a parlare di bacino d’utenza budget e altre scuse simili.
PERDENTI e finti RAGIONIERI

CALENZANO
Tifoso
CALENZANO

Clienti infami

Agathos
Tifoso
Agathos

Hahahahahahahahaha questa l’è bellina come barzelletta…. dai un’ altra per favore!!! Forza Viola

Giovanni
Ospite
Giovanni

Il bacino d’utenza e l’iniqua nonché ineguale distribuzione delle risorse sono problemi reali (che a mio avviso stanno uccidendo il nostro calcio). Tuttavia sono d’accordo e credo che il Sassuolo rappresenti perfettamente il modello di una società ben amministrata, con una solida base di ‘mestieranti’ ed un’ottima programmazione.
Soltanto questo chiediamo alla proprietà, incredibile che non lo capisca. Saluti

Massi
Ospite
Massi

Infatti alla base di tutto c’e ovvio una società sana (possibilmente italiana) e il SAPER FARE CALCIO che non è da tutti e per il quale servono uomini giusti al posto giusto. Non certo Gnigni… Ci si chiede chi ha fatto meglio negli ultimi anni e lo si chiama…

Articolo precedenteGonzalo, lacrime e saluti. Da Dainelli-Jorgensen a Pasqual: capitani in fuga
Articolo successivoMutu: “Totti un mio idolo. Quando dovevo andare alla Roma mi chiamò e mi disse…”
CONDIVIDI