Su Borja un teatrino inutile e tanto rumore (si spera) per nulla

34



“Tanto rumore per nulla”: titolo di una delle più celebri opere di William Shakespeare ma anche immagine calzante per descrivere la situazione, attuale, intorno a Borja Valero. Perché, esattamente a otto giorni di distanza dalla sparata di Marca che lo voleva prossimo giocatore del Milan, di rumours, indiscrezioni, fotomontaggi con maglie nerazzurre, mezze voci ne sono state dette tante. Tutte lontane da quella che oggi, mentre vi scriviamo nella proverbiale Notte Prima degli Esami tra una traccia della maturità e un periodo di calciomercato pronto a decollare, è la verità. E allora proviamo a ricostruire la vicenda, attore per attore, di questo teatro, di questa trattativa e di questa situazione:

Fronte Borja Valero, da intendersi come solo fronte del giocatore: Borja è in vacanza nelle sue Baleari e anche dalle bellissime spiagge spagnole ha fatto sapere, indirettamente, di non voler prendere in considerazione l’idea di lasciare Firenze e la Fiorentina. Perché il nodo è tutto qui: l’ago della bilancia, l’ultima voce in capitolo è in realtà colui con le idee più chiare.

Idee che sono sinonimo di permanenza alla Fiorentina, almeno fin che il contratto, senza rinnovo, lo prevede. Idee che possono mutare solo nel caso in cui il Sindaco capisca di non essere più importante. E anche un ulteriore conferma, dopo le coordinate di Ponte Vecchio, appare riduttiva. Un po’ come farsi dire in una relazione “Ti Amo tutti” i giorni e considerarlo come metro di sicurezza per valutare la solidità e l’efficacia di un rapporto. Un rapporto in cui magari si esce in punta di piedi dopo aver dato tutto e, forse, anche qualcosa di più.

Fronte Inter/procuratore: due anime della stessa medaglia, visti gli incontri e le intese riportate in questi giorni. Il procuratore, nel pieno delle facoltà che gli competano da un punto di vista professionale ha sondato il terreno, trovando magari anche un po’ di humus. Ha sentito anche la Fiorentina, come riporta Repubblica da Milano in questi minuti. Un humus la cui fertilità rischia di contrastare con due fattori non da poco: l’Inter in questo momento ha un disperato bisogno di vendere, per rientrare dai debiti in ottica fair play finanziario ed evitare ripercussioni economiche o di squalifiche. E poi c’è un secondo punto, di nome Luciano Spalletti: grande estimatore di Borja certo, senza però che questa stima si sia tradotta, ancora, in una vera e propria telefonata.

Fronte Fiorentina: le parole dei massimi vertici da Cognigni allo stesso Corvino, passando per Carlos Freitas e Antognoni sono chiare, limpide. Nessun problema con Borja, nessuna volontà di cedere il calciatore, nessun problema con i giocatori motivati. E nessun problema tecnico, perché lo stesso Pioli vede (legittimamente e giustamente) nello spagnolo una risorsa, non uno ostacolo nel suo 4-2-3-1. Che, ripetiamo, sarà un punto di partenza, non un modulo dogma.

Certo, l’ingaggio alto e la possibilità di poter eventualmente ricevere un’offerta allettante per un giocatore di 32 anni possono far cambiare idea presto. Nella speranza che si capisca che, oggi come oggi, un’eventuale cessione dell’uomo simbolo, lo ripetiamo, sarebbe un autogol. Come dimostra lo striscione appeso fuori dal Franchi allo spargersi della notizia di una cessione dello spagnolo. Nella speranza che resti tanto rumore per nulla, anche se le ultime non spazzano via i dubbi ma aumentano gli enigmi.

Infine, dopo aver toccato il tema che sta dividendo il pubblico viola, due battute sul mercato in generale. Tutto fermo, a oggi in attesa di novità nella giornata di domani, il fronte Kalinic (uno che la volontà di salutare l’ha comunicata da tempo), tutto fermo sul fronte Bernardeschi, mutevole la situazione di Ilicic, che piace alla Sampdoria.

Tutto fermo, per strategia, anche in entrata. Dopo aver rimodellato la difesa con i volti nuovi adesso Corvino prova a attendere. Un po’ per veder sminuire il valore di alcuni obiettivi, sfuggendo così alle varie aste di mercato (Simeone, Karamoh, Diallo, Mariano Diaz), un po’ per attendere le occasioni giuste (Paletta, Caprari).

34
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
tagikistano
Ospite
tagikistano

ma il progetto?

Tiziano
Ospite
Tiziano

BV ancora FONDAMENTALE per QUESTA Viola. Che non è Real Madrid o Chelsea, ma una squadra forse con ambizioni da posto in Uefa e nulla più.
Comunque, se fosse venduto, sarebbe sostituito con un giovane di belle speranze che, quelle speranze, non è certo che mantenga.
Chi si accanisce contro BV o ha confuso il viola delle maglie del Real, o si aspetta che verrà sostituito con Bonaventura, anzi, con Modric!! o di calcio non ci capisce un beato nulla..
A leggere di Paletta come di “occasioni giuste”, mi vengono i brividi.

Giglio rosso
Ospite
Giglio rosso

Lo sostituiscono con Cristoforo.

Sanasega
Ospite
Sanasega

Premesso che il giocatore ha il coltello dalla parte del manico e decide solo lui, non vedo perchè demonizzare la Fiorentina se ha guardato a giro se poteva fare un eventuale introito su un giocatore che ha 32 anni e che nelle ultime stagioni è sceso di rendimento, che guadagna una fraccata di soldi (per le casse viola) e che il prossimo anno partirà dalla panchina …precludendo di fatto l’acquisto di un forte centrocampista come per esempio Baselli ….perchè la domanda è: preferite tenere Bojra sapendo quello che ho detto prima oppure cederlo e investire in un centrocampista più giovane… Leggi altro »

claude
Ospite
claude

adoro il sindaco ma se vuole resti a firenze. se invecie chiede aumento di contratto o prolungamento e’ il caso che si trovi altra squadra.purtroppo gli anni passano

Ernesto
Ospite
Ernesto

Non alimentiamo inutili e sterili polemiche che offendono l’intelligenza delle persone. L’unico vero artefice del suo destino è Borja Valero, che ha l’ultima parola. Se veramente vuole restare a Firenze non c’è nessuno che lo possa mandare via in vigenza del contratto. Se invece vuole cambiare squadra non ha che da dirlo. Il rimbalzo di presunte responsabilità con relative fazioni è puramente stucchevole.

cv.maxxi@gmail.com
Ospite

Perchè si deve DISTRUGGERE TUTTO ? Ricordo che BORJA VALERO è frutto della politica di DV nel senso che non era un acquisto di grido e nessuno lo conosceva è stato preso da una squadra retrocessa in Serie B spagnola. Ci sono CORVINO,ANTOGNONI E PIOLI che decidono. Non facciamo le coppe ed ENTRERANNO MENO SOLDI. Aspetto la fine del mercato. NON SI DOVEVA RIFONDARE…DV HA SBAGLIATO LO SCORSO ANNO… BENE STANNO RIVOLUZIONANDO LA ROSA. C’è un nuovo Tecnico che cambierà gioco. Non vedo tutto questo cataclisma ,,siamo riopartiti dalla C2 si può ripartire ora.

Potini
Tifoso
Potini

Distruggere cosa se è la società stessa che da anni sta svalutando chirurgicamente la squadra? Distruggere cosa?

Sanasega
Ospite
Sanasega

a Firenze si fà sempre di tutto per tirarci la zappa sui piedi ….ora il mantra è tenere Bojra (che ovviamente preclude l’acquisto di un campioncino giovane nello stesso ruolo per esempio un Baselli)….prima Gonzalo (quello che se non gli rifacevamo il contratto sarebbe finito al Real …forse gli và di lusso se riesce ad accordarsi per molto meno quello che gli offriva la viola al Cagliari) poi c’era Berna quello delle dichiarazioni di amore alla Viola ma che poi si accordava un minuto dopo coi Gobbi …purtroppo il primo impedimento di Firenze siamo noi stessi con le nostre sterili… Leggi altro »

Checco 54
Ospite
Checco 54

… tanti discorsi tante parole di allenatori e DT da tastiera … quale sono le vs. ambizioni da tifosi ditelo chiaramente… perche se volete vincere lo scudetto dovete essere chiari …. non che tutte le volte che si compra un giocatore …s’è preso un bidone e tutte le volete che si vende si da via un fuori classe… Ilicic non lo puo vedere nessuno … ma oggi sembra si venda Maradona Borja è un anno che è criticato da tutti perche lento per il titi taka oggi pare che ci s’abbia Iniesta. Ha 32 anni costa 5 milioni l’anno forse… Leggi altro »

geronimo
Ospite
geronimo

le occasioni Paletta Caprari per favore risparmiatecele, almeno abbiate la compiacenza di non chiamarle occasioni, dite scarti di produzione milanesi. Quanto ad ilicic dubito che la samp possa mettere sul piatto più di 5-6mil….. e francamente per quel prezzo lo terrei. ilicic vale bene come giocatore sul campo ….. un 10ino meno non lo darei. Specie se va via berna io lo terrei …..in fondo nella più brutta stagione ha fatto 6 gol e 7 pali , tecnicamente x me non è male di testa ha dei problemi….. ma se pioli riesce a scuoterlo può essere determinante è giocatore che… Leggi altro »

Cuoreviola
Tifoso
Noble Member
cuoreviola

Ma perché tutte le cose in Fiorentina diventano farse? Neanche Ridolini sarebbe riusciti a ricreare le nostre comiche.

Pizzulaficu
Tifoso
Member
Pietro Pallo

Non ti dare pena è così in tutte le squadre . Anche quelli che sembrano star meglio di noi forse stanno peggio, naturalmente a parte qualche innominabile eccezione.

Cuoreviola
Tifoso
Noble Member
cuoreviola

Si, succede anche nelle altre squadre ma non con la stessa frequenza.

SATANELLO VIOLA
Ospite
SATANELLO VIOLA

LA FAMOSA SPALATA DI GUBBIO FORSE A QUALCUNO… NON E’ SERVITA,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,

Tifoso Viola
Ospite
Tifoso Viola

Chi spera in una squadra lenta noiosa ed inconcludente spera che resti B.valero. chi vuole manovra veloce ed efficace spera che se ne vada. ELEMENTARE!
SempreSoloForzaViola

Potini
Tifoso
Potini

E chi la fa la manovra veloce: Cristoforo? Borja sarà lento (Sarà, a me pare che corra più degli altri), ma ha il passaggio filtrante come nessuno in Fiorentina. Ricordi Pizarro? L’uomo più lento del mondo ma faceva correre gli altri.

kiniko
Ospite
kiniko

Signori, facciamocene una ragione: Bernardeschi, Kalinic, Borja per le ambizioni attuali della Viola, sono un lusso. Meglio gente giovane e affamata che sappia lottare per raggiungere presto la salvezza, vero obbiettivo di quest’anno. Certo, un po’ di chiarezza da parte della società sarebbe utile, ma dopo proclami e figure alla Salah o alla Mammana, anche il silenzio è già un passo avanti

F.R.
Ospite
F.R.

Sai quanta gente affamata c’è nei campi di pomodoro del sud? Però non facciamolo sapere a Co&Co, sennò vanno a fare una retata.

Ospite
Ospite
Ospite

Ti si riprende da dirigente vai!!!ma a 32 quelle cifre per un giocatore che non vince un contrasto manco con mio figlio ormai è un delitto rifiutarle….prendiamo lo come il suo ultimo atto d’amore un po’alla Batistua

Soldatino87
Ospite
Soldatino87

Sarà pure un teatrino, ma qualcuno l’avrà montato… Detto ciò, non mi venissero a giustificare la cosa con la non sostenibilità economica di un 32enne a 2mln per i prossimi 2 anni. Stai vendendo Kalinic, Berna, Badelj, Ilicic, tutti ingaggi pesanti e che ti frutteranno molto di cartellino. Mai come quest’anno i soldi non sono un problema!!! E poi, una squadra di giovani è bene che sia guidata da qualche elemento esperto, non puoi mettere solo ragazzi in campo. Non dico tanto, ma uno per reparto ci vorrebbe. Per non parlare del senso di appartenenza: lui dovrebbe costituire un modello,… Leggi altro »

Lukus
Tifoso
Lukus

“Soldatino87”, i soldi non sono un problema se…li vuoi spendere, ma se li vuoi solo risparmiare e metterteli in tasca vendendo i migliori e sostituendoli, nel migliore dei casi, solo con scommesse sconosciute e/o scarti delle grandi…., capisci bene che allora anche l’ingaggio di Borja diventa un problema! Il problema non sono né Borja, né Kalinic, né Bernardeschi ma lo stile e gli obiettivi di conduzione generale del mercato e della società. Da quelli discende tutto!!! E’ ora che i DV tornino ad occuparsi di scarpe. Nel senso di quelle che si usano per camminare, perché nel senso di “scarponi”,… Leggi altro »

F.R.
Ospite
F.R.

Ma guarda che di scarpe se ne stanno occupando….. hanno fatto diverse collezioni di scarpe robustissime con le quali stanno prendendo a calci le ambizioni dei tifosi da qualche tempo.

Luciano
Ospite
Luciano

poi alla prima partita dove gioca così così, tutti a dire, andava venduto. E’ finito…..

Tresantiviola
Ospite
Tresantiviola

Il calcio va fatto con un solo scopo vincere se non si è piu in grado o non si vuole lottare per questo obbiettivo basilare in questo sport ,come poi in tutti gli altri dove c’è competizione,è bene passare la mano, il problema alla Fiorentina con questa proprieta è che non c’è mai stato un vero interesse di fare calcio per vincere ma stare nel calcio per altri interessi per cui non faranno mai una vendita tipo Moratti o Berlusconi fatta per il bene della societa ,ma aspetteranno a vendere quando faranno al massimo il bene dei loro interessi ,per… Leggi altro »

ivan
Ospite
ivan

Se il calcio fosse fatto per vincere, non capisco perchè si facciano i mondiali a 32 squadre, perchè esistano i gironi di cenpinslig, perchè ci si ostini a fare un campionato di serie A a 18 o 20 squadre (mi scusi ma non le ho contate). Tanto si sa che in Italia vince la Rube, in Europa il Real e nel mondo la Germania. Ovviamente il mio discorso è paradossale, perchè a volte vincono anche certi altri, ma sempre i soliti noti: la Svizzera non vincerà mai il mondiale, una squadra greca non vincerà mai la cenpionslig e il Sassuolo… Leggi altro »

Potini
Tifoso
Potini

La Grecia vinse a sorpresa l’europeo pochi anni fa

Paolo
Ospite
Paolo

Paletta??? Ho letto paletta????? Quel paletta?????? Povera fiorentina

Viola 1951
Ospite
Viola 1951

Purtroppo sì, uno zappatore anti-calcio e per giunta scorretto, vigliacco e antisportivo. Non a caso gioca lì……ma non ci voglio credere……

Insider
Ospite
Insider

La paletta dei vigili

vedova rosicone
Ospite
vedova rosicone

No quella di..cane

Violino
Tifoso
Violino

Paletta??? Puah!!!!
Per dirla alla Paolino Paperino..

Pio
Ospite
Pio

la ridicola Braccini&Braccialetti e il nonno

Pilo
Ospite
Pilo

…a casina giù…hai fatto i tu tempo…bonaaaaa

Articolo precedenteStriscione al Franchi contro Corvino per l’eventuale vendita di Borja
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, CorSport, Tuttosport
CONDIVIDI