Talenti in ombra e bomber a secco: quelli che mancano all’appello

4



Da Pjaca a Simeone, da Gerson a Mirallas: dovevano dare la svolta in una Fiorentina d’attacco, ma stanno deludendo.

Che siano problemi tattici o psicologici, in termini di rendimento in casa viola c’è chi manca all’appello. Lo sa bene Pioli che a Torino ha mischiato le carte modificando la formazione iniziale e concedendo spazio a chi aveva giocato meno, salvo dover tornare al passato già dopo quarantacinque minuti. Così scrive il Corriere Fiorentino. La Fiorentina continua ad avere problemi di gioco e di gol apparsi evidenti a Torino. E più che nella manovra è nelle risposte dei singoli che il bilancio appare deficitario. Nel mirino della critica è finito soprattutto Simeone, ancora a digiuno di reti dal 19 settembre scorso nonostante la buona occasione nel finale di gara contro i granata.

COLPI ATTESI. Ma a fare venire qualche dubbio ci sono anche i due colpi del mercato più attesi: Pjaca e Gerson. Anche loro sono rimasti fuori dall’undici iniziale sabato, a conferma di un avvio di campionato incerto. Il croato fino a oggi ha giocato in tutto 450 minuti, il 50% di quelli fin qui disputati dalla Fiorentina, collezionando un gol e un assist nell’unica prestazione degna di nota: quella con la Spal. Per il resto i voti bassi rimediati in pagella confermano un inserimento molto più complicato del previsto. Quanto a Gerson, dopo il gol e l’assist per Chiesa nella prima uscita contro il Chievo, le sue invenzioni in mezzo al campo continuano a essere una chimera, tanto che Pioli ha più di una volta chiamato in causa Edimilson al suo posto.

ALTRA DELUSIONE. In attacco, poi, anche Mirallas ha evidenziato svariati problemi nel rendersi incisivo. Schierato da punta centrale al posto di Simeone, contro la squadra di Mazzarri il belga ha combinato pochissimo nel primo tempo, e quando Pioli l’ha riportato sulla fascia la ripresa è stata flebile. Al quadro va poi aggiunto il ritorno a un ruolo marginale di Eysseric, i cui progressi d’inizio stagione sono stati cancellati dalle ultime prestazioni.

4
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Unoviola
Ospite
Unoviola

Inutile girarci intorno,dobbiamo ammettere la realtà
: Siamo una squadretta..piaccia o no, siamo purtroppo,una squadretta. In fi dei conti è quello che vogliono i proprietari della Fiorentina, essere una squadretta. Se volessero fare una grande Fiorentina,o mezzi economici cr li avrebbero.Quindi , basta equivoci,e guardiamo in faccia la realtà

Mariani
Tifoso
violetta

Ma la volete capire che non abbiamo attaccanti? Simeone? Non scherziamo. Puntiamo su Pavoletti a gennaio.

Viola Carminio
Ospite
Viola Carminio

Per me sarebbe sensato rimandare a casa Gerson a gennaio, è un vicolo cieco, piu Mirallas che ruba il pane ai giovani. Sarebbe sensato fare il 3 5 2 perchè i tre centrali sono ottimi, comprare Lazzeri esterno destro, un fulmine incontrollabile, e mettere Biraghi /Hancko esterno sinistro…. il resto fare quel che ….. si vuole, basta che Chiesa sia davanti, ma davanti davanti… E Veretout mezzala…. si leverebbero un sacco di equivoci per cui dai al cane i croccantini del gatto perche al gatto dai il mangime dei canarini perche ai canarini dai il cibo del pappagallo perchè…. Etc… Leggi altro »

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

Stolte capre vi ricordate quello che da sempre vi dico di Mancini? Vi ricordate quello che da sempre vi dico di Ilicic? Il mio caro amico Pantaleo in questo caso ha toppato. Di brutta. Anche se è vero che si è rifatto in diverse altre circostanze. Fra un anno Mancini può diventare più forte di Pezzella, perché ha piedi più educati. Non fraintendetemi: ritengo Pezzella il miglior pezzo della Fiorentina. Con Chiesa.

Articolo precedenteOhrstrom: “Con il Chelsea la mia gara più bella. La spinta del Franchi per passare in CL”
Articolo successivoDonati la nuova idea della Fiorentina per la fascia destra
CONDIVIDI