Tavecchio: “Dimuita violenza negli stadi, abbiamo responsabilizzato il calcio”

    0



    TavecchioContinuano a diminuire gli episodi di violenza nei campionati di calcio: lo confermano gli ultimi dati elaborati dal Viminale e anticipati questa mattina dal Ministro dell’Interno Angelino Alfano. In tutti i campionati monitorati (tutti quelli professionisti, comprese le Coppe europee e quelle nazionali, piu’ un campione delle circa 600.000 partite disputate ogni anno nelle categorie giovanili e dilettanti), tutti gli elementi analizzati indicano una netta diminuzione: -22% di incontri con feriti; – 16,2% di feriti tra le forze dell’ordine; -16,2% di feriti tra i civili; -82,3% di feriti tra gli steward. “Leggo con grande soddisfazione i dati forniti dal Viminale circa la violenza di cui e’ vittima il mondo del calcio – commenta soddisfatto il presidente federale Carlo Tavecchio – Grazie al grande lavoro di prevenzione e repressione delle forze dell’ordine, del quale ringrazio il ministro Alfano, rafforzato dall’impegno della Figc e dei club per la promozione di condotte non violente in particolare dentro gli stadi, tutti i numeri indicano un drastico calo di questi fenomeni deprecabili. Abbiamo responsabilizzato il nostro mondo con interventi normativi specifici in tema di fruibilita’ degli stadi, adesso puntiamo a migliorare la qualita’ dei servizi delle partite per consentire ai tifosi di partecipare agli eventi in un clima di festa e di divertimento”. I dati anticipati oggi, in attesa di quelli definitivi al termine della stagione, confermano i trend positivi ufficializzati nei giorni scorsi dal Rapporto annuale dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive del Ministero dell’Interno, riferito invece ai dati della stagione 2014/15.